Erbology
7 motivi per mangiare più cibo biologico

7 motivi per mangiare più cibo biologico

Team ErbologyErbology

Un po 'poco chiaro su quali sono esattamente i benefici che ci sono nella scelta del biologico? Entriamo nel nocciolo della questione di ciò che qualifica esattamente alcuni alimenti come biologici e perché sono migliori per te e per il pianeta.

October 14, 2019 12:30 pm

Motivi basati sulla ricerca per diventare biologici

Per alcune persone, lo shopping biologico è una scelta salutare. Per altri, è ambientale, e per altri ancora, è un impegno etico. Ma mentre sappiamo, in un vago senso, che il cibo biologico è una cosa positiva, è difficile individuare esattamente perché.

Inoltre, ci sono molte informazioni inaffidabili che fluttuano online e che fanno affermazioni sui benefici quasi magici del cibo biologico. Come puoi distinguere i fatti dalla finzione?

In Erbology, il nostro primo punto di riferimento è sempre la ricerca scientifica. Quindi, abbiamo fatto il duro lavoro per te e perlustrato. gli ultimi studi scientifici sugli alimenti biologici. I nostri risultati principali sono riassunti di seguito, in modo da poter prendere una decisione informata sul cibo che mangi.

Ma prima: cosa rende un alimento biologico?

Cosa significa in realtà “biologico”?

“Biologico” può sembrare un concetto piuttosto nebuloso, ma quando si tratta di cibo è un termine che è definito in modo molto rigoroso.

Si tratta di ciò che gli agricoltori possono e non possono fare quando coltivano le loro colture o animali.

In sostanza, l’agricoltura biologica cerca di coltivare piante e animali nel modo più naturale possibile. Quindi, gli agricoltori sono liberi di utilizzare metodi agricoli come la rotazione delle colture, il diserbo manuale, l’uso di letame naturale (da piante o animali) e anche l’uso del controllo biologico dei parassiti. Ciò significa utilizzare una specie di animale per aiutare a controllarne un’altra.

Gli agricoltori biologici non possono utilizzare fertilizzanti artificiali o prodotti chimici, pesticidi o regolatori di crescita e non sono autorizzati a inserire additivi nel cibo del loro bestiame. In generale, il termine “biologico” vieta anche agli agricoltori di utilizzare modificazioni genetiche o irradiazione per aumentare le loro rese.

Etichettatura biologica

Nell’UE, gli alimenti biologici sono rigorosamente etichettati in modo da poter comprendere l’origine dei loro ingredienti. I prodotti composti da più di un ingrediente devono contenere almeno il 95% di ingredienti biologici per qualificarsi. Questo perché alcuni ingredienti non sono disponibili in forma organica. Un esempio di questo è il sale, che è una risorsa minerale naturale e quindi non può essere tecnicamente classificato come organico.

Quando fai shopping, cerca i prodotti che hanno un sigillo biologico, come il logo della Soil Association. Questo timbro è presente su tutti i prodotti Erbology e significa che sono stati controllati e certificati biologici da questo organismo indipendente.

Quindi, ora che sappiamo cosa cercare, perché dovremmo andare biologico?

Motivo 1: ridurre le emissioni di gas serra

Probabilmente hai familiarità con il carbonio nocivo rilasciato nella nostra atmosfera a seguito di varie attività umane. Tuttavia, potresti non sapere che il 30% delle emissioni nocive di gas serra proviene dall’agricoltura. In altre parole, i modi in cui mangiamo stanno danneggiando l’atmosfera.

L’agricoltura biologica aiuta questo carbonio ad assorbire nuovamente nel terreno, contribuendo a ridurre questa cifra.

Motivo 2: il suolo è vita

Lo scrittore e agricoltore americano Wendell Berry ha dichiarato: “Il suolo è il grande connettore delle vite, la fonte e la destinazione di tutti. È il guaritore, il restauratore e il risorto, attraverso il quale la malattia passa alla salute, l’età alla giovinezza, la morte alla vita. Senza un’adeguata cura per esso non possiamo avere comunità, perché senza un’adeguata cura per esso non possiamo avere vita”.

Allo stesso modo, l’USDA Agricultural Research Service (ARS) ha studiato il suolo per nove anni. (1) Hanno concluso che l’agricoltura convenzionale ha portato a terreni morti. L’uso eccessivo di pesticidi chimici e fertilizzanti riduce la biodiversità dei terreni agricoli, il che ha gravi conseguenze per l’ambiente e per l’agricoltura futura.

Sul terreno coltivato biologicamente, tuttavia, la scienziata del suolo Dr. Elaine Ingham ha trovato molti altri microrganismi benefici, rendendolo più genuinamente vivo. (2) (3) Ciò significa anche che la fertilità del suolo viene mantenuta dopo la raccolta delle colture.

Letture correlate

 

bioalimento

Motivo 3: organico ha antiossidanti curativi

I radicali liberi – minuscole molecole instabili causate dai normali processi metabolici – causano stress ossidativo. Questo termine si riferisce al danno cellulare causato quando le cellule contengono più radicali liberi di quelli che possono facilmente neutralizzare. Lo stress ossidativo è legato a malattie cardiache, invecchiamento e molti tipi di cancro.

Le sostanze chimiche accelerano la produzione di radicali liberi da parte del corpo umano.

Una dieta a base vegetale può aiutare a combattere lo stress ossidativo perché frutta e verdura contengono antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi. Il cibo biologico ha più antiossidanti come polifenoli, flavonoli e antocianine.

In breve, il cibo biologico ha più potenziale per aiutare il tuo corpo a combattere il danno ossidativo. (3)

Letture correlate

Motivo 4: Go au naturel

Quando vedi la parola “biologico” su un prodotto alimentare, significa che stai mangiando cibo che è stato coltivato nel modo più naturale possibile. Le sostanze naturali, o anche le creature viventi, difendono queste colture e gli animali da malattie e parassiti. Nella loro coltivazione sono coinvolti meno processi e vengono eliminate le “manomissioni” non necessarie.

Ciò significa che potresti finire con una mela che è un po ‘traballante, o un eccesso di patate di dimensioni diverse, ma questi alimenti sono più vicini al loro stato naturale rispetto alle varietà coltivate in massa. Sono meravigliosamente imperfetti, più vicini al modo in cui Madre Terra voleva che fossero!

Nessun GM (geneticamente modificato) o antibiotici viene utilizzato per stimolare artificialmente la crescita o la salute del cibo. Questo, a sua volta, significa che non stai consumando queste cose con ogni morso di quella mela.

Motivo 5: il biologico consente di prosperare di più sui terreni agricoli

La sostenibilità è intessuta nell’etica dell’agricoltura biologica ed è fondamentale per il modo in cui i produttori biologici gestiscono la loro terra.

Ci sono più animali selvatici su terreni agricoli biologici. C’è meno interferenza con la catena alimentare naturale e l’ecosistema locale. permettendo a più specie di prosperare. Dagli insetti e microrganismi nel suolo, alla preziosa ape mellifera, alla fauna selvatica più grande come uccelli e mammiferi, la biodiversità è fondamentale per vivere in modo sostenibile. Mentre l’agricoltura commerciale tende a danneggiare il loro numero, l’agricoltura biologica lavora intorno a queste creature o addirittura beneficia della loro presenza.

 

cavolfiore

"Quando vedi la parola 'biologico' su un prodotto alimentare, significa che stai mangiando cibo che è stato coltivato nel modo più naturale possibile".

Motivo 6: i pesticidi sono i veri parassiti

Nel tentativo di sradicare le cose fastidiose dal nostro cibo, potremmo aver creato qualcosa di molto più dannoso.

Molte sostanze chimiche proteggono le colture e gli animali nelle fattorie convenzionali, ma il residuo rimane dentro e sul cibo che mangi.

Ad esempio, il cadmio dei metalli pesanti è una delle sostanze chimiche più velenose al mondo. Tuttavia, è ampiamente usato nell’agricoltura convenzionale. Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che il cadmio può causare il cancro. (4)

L’agricoltura biologica non utilizza pesticidi, ma si basa su metodi naturali come il controllo biologico dei parassiti. Un esempio comune di questo è l’introduzione di coccinelle alle piante che vengono rosicchiate dagli afidi. Le coccinelle, che hanno un gusto per gli afidi, aiutano a ridurre il loro numero in modo naturale, senza la necessità di sostanze chimiche.