Erbology
Benefici del fungo reishi

Benefici del fungo reishi

Team ErbologyErbology

Dal suono esotico e intrigante, il fungo reishi può essere un nuovo arrivato nella dieta occidentale, ma la medicina orientale lo ha usato per generazioni. I fan di reishi dicono che ha una serie di benefici per la salute, tra cui aumentare l'immunità e l'umore. Diamo un'occhiata a ciò che la moderna ricerca scientifica ha da dire sui benefici per la salute del fungo reishi.

June 16, 2022 3:40 pm

Cos’è il fungo reishi?

Reishi è un fungo medicinale che viene utilizzato nella medicina tradizionale orientale per trattare una serie di disturbi. Ha un cappuccio piatto a forma di orecchio con un caratteristico colore rosso-arancio. In natura, i raccoglitori tendono a individuarlo crescere alla base degli alberi, sebbene si presti anche abbastanza bene alla coltivazione.

Reishi è il nome giapponese per il fungo Ganoderma lucidum . La parola latina “lucidus” significa letteralmente “lucido” o “brillante” e si riferisce al cappuccio lucido del fungo.

Potresti anche imbatterti in altri nomi di culture diverse. In Cina, ad esempio, reishi è conosciuto come ‘lingzhi’, che si traduce come ‘fungo divino’.

Lingzhi è conosciuta come “erba di potenza spirituale” nella medicina cinese. È particolarmente speciale perché è sempre stato più associato all’uso medicinale piuttosto che alla nutrizione. Come vedremo, ci sono buone ragioni per questo. (1)

Che sapore ha il reishi?

Puoi mangiare funghi reishi interi, ma non lo consigliamo! L’intero fungo ha una consistenza piuttosto dura e può avere un sapore amaro, motivo per cui la maggior parte delle persone generalmente non lo mangia nello stesso modo in cui potresti mangiare un fungo dal droghiere.

Invece, il modo tradizionale di prendere il reishi è sotto forma di tè o tintura. Al giorno d’oggi, sempre più persone si rivolgono a polveri e integratori come un modo più conveniente per includere il reishi nella loro dieta.

Molte persone scelgono di abbinare il reishi con sapori forti come il cacao o il caffè. Potresti aver visto una recente tendenza per includere il reishi nella cioccolata calda! → Vedi i prodotti a base di funghi medicinali

 

cioccolata calda ai funghi

Uso tradizionale del reishi

La medicina tradizionale cinese ha fatto uso di Lingzhi, o reishi, per oltre 2.000 anni. I primi testi medici come il Ben Cao Gang Mu, apparso intorno al 1590 d.C., menzionano il reishi e commentano i suoi benefici per la salute. (1)

All’epoca, i praticanti credevano che il reishi potesse migliorare la tua “energia vitale”, migliorare la memoria e la funzione cardiaca e persino avere effetti anti-invecchiamento. (1)

Prima di scoprire modi per coltivare il reishi, le persone che volevano fare uso delle sue proprietà medicinali dovevano fare affidamento sul trovarlo crescere in natura. Tuttavia, questo era spesso più facile a dirsi che a farsi.

Reishi è abbastanza raro in natura, e la sua scarsità lo ha reso molto costoso. Solo i più ricchi potevano permetterselo.

Alcune affascinanti leggende popolari costruite nel corso degli anni per spiegare perché il reishi era così difficile da trovare. Molti credevano che il fungo crescesse solo nella terra degli immortali, sulle “tre navate del più santo”. (1)

Queste sono isole leggendarie che si pensa siano al largo della costa della Cina e che sono intrecciate con le credenze taoiste sull’immortalità. Si credeva che le piante che crescevano su queste isole potessero garantire la vita eterna. (2)

Forse non sorprende, quindi, sentire che il reishi è spesso definito il “fungo dell’immortalità”.

Anche se potrebbe non essere in grado di fornire tale affermazione, il reishi sembra ancora molto promettente in altre aree della salute e del benessere. → Vedi i prodotti a base di funghi medicinali

 

"Molti credevano che il reishi crescesse solo nella terra degli immortali, sulle 'tre navate del più santo'. Credevano che le piante che crescevano su queste isole potessero garantire la vita eterna".

Reishi può rafforzare il sistema immunitario

Recenti ricerche scientifiche hanno esaminato la relazione tra il consumo di reishi e il funzionamento del sistema immunitario.

Il reishi è ricco di triterpeni, un tipo speciale di idrocarburo presente in molte piante, animali e funghi. Uno studio ha dimostrato che i triterpeni estratti dai funghi reishi avevano un effetto antinfiammatorio(3).

Un altro ha esaminato l’effetto dei polisaccaridi prelevati dalla pianta e ha scoperto che avevano diversi effetti di potenziamento immunitario. Questi includevano la promozione della funzione delle cellule che presentano l’antigene, che sono essenziali per il sistema immunitario adattivo, e l’aumento dell’immunità cellulare. (4)

Ci sono anche prove che alcune delle sostanze presenti nel reishi possono aiutare a sostenere i linfociti T e B, che svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario. (1)

La maggior parte di questi studi sono stati condotti “in vitro”, il che significa che le loro ipotesi non sono ancora state testate sugli esseri umani. Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare se l’effetto può essere trasferito o meno a persone reali.

Tuttavia, l’uso tradizionale di reishi, combinato con i promettenti primi risultati di studi in vitro, suggerisce che il reishi potrebbe aiutare a rafforzare il sistema immunitario. → Vedi i prodotti a base di funghi medicinali

Letture correlate

 

fungo reishi

Può aiutarti ad affrontare lo stress

Reishi è un adattogeno, il che significa che aiuta a regolare alcune funzioni del tuo corpo. Questo è particolarmente utile quando si tratta di stress.

Quando ti senti pigro e demotivato, gli adattogeni possono aiutarti a stimolarti, mentre se ti senti ansioso e vigile, ti aiutano a sentirti più calmo.

In sostanza, gli adattogeni ammorbidiscono la tua risposta allo stress e ti permettono di affrontarlo in modo produttivo più a lungo.

Gli storici pensano che i monaci taoisti usassero il reishi come aiuto alla meditazione grazie alle sue proprietà rilassanti.

Mentre l’antica saggezza ha raccomandato il reishi come aiuto per il rilassamento per un tempo molto lungo, la comunità scientifica sta iniziando a stabilire i dati empirici per sostenerlo.

Uno studio ha scoperto che un estratto dal micelio (le strutture filiformi che fanno parte dei funghi) ha avuto un effetto antidepressivo sui ratti. (5)

Reishi protegge le cellule dal danno ossidativo

Durante i normali processi metabolici, le cellule producono piccole molecole chiamate radicali liberi. Questi si verificano quando una molecola di ossigeno viene divisa in due atomi instabili.

Queste molecole sono molto instabili e sfrecciano fino a quando non trovano un altro partner e sono in grado di diventare stabili ancora una volta. Sfortunatamente, fino a quando ciò non accade, possono causare danni alle cellule, noti come danno ossidativo.

I radicali liberi sono una parte naturale della normale funzione corporea e il tuo corpo è più che in grado di gestirne alcuni.

Tuttavia, a volte fattori ambientali come lo stress, il fumo, l’inquinamento o la dieta possono significare che ci sono più radicali liberi nel tuo sistema di quanto il tuo corpo possa neutralizzare efficacemente.

È qui che entrano in gioco gli antiossidanti. Intervengono per prevenire il danno ossidativo causato dai radicali liberi in roaming. Questo, a sua volta, difende le cellule dalle mutazioni e aiuta a proteggere le cellule coinvolte nella risposta immunitaria. (1)

Le ricerche hanno notato le potenti proprietà antiossidanti del reishi. Li attribuiscono alla presenza di triterpeni, l’idrocarburo speciale di cui sopra. (1)

Diversi studi hanno dimostrato che le sostanze estratte dal reishi hanno un effetto antiossidante in vitro. (1)

→ Vedi i prodotti a base di funghi medicinali

È antimicrobico

Le sostanze presenti nel reishi hanno dimostrato di inibire l’attività di microbi come virus e batteri.

Uno studio ha scoperto che alcune sostanze estratte dai funghi reishi erano in grado di inibire i virus dell’herpes simplex e della stomatite vescicolare. (1)

In un altro, un estratto prelevato dal gambo del fungo reishi, utilizzato in combinazione con antibiotici noti, ha contribuito a migliorare gli effetti di quest’ultimo contro alcuni tipi di batteri. (6)

L’estratto di reishi sembra avere un effetto inibitorio su alcuni insetti ben noti di cui si potrebbero riconoscere i nomi: E-coli, Staphylococcus aureus e Bacillus cereus(1), che è responsabile del tipo di intossicazione alimentare nota come “sindrome del riso fritto”. (7)

I ricercatori hanno concluso che i polisaccaridi nel reishi sono probabilmente responsabili di questo effetto antimicrobico.

 

fungo reishi biologico

Reishi è ricco di beta-glucani

Uno dei tipi di polisaccaridi presenti nel reishi rientra sotto l’ombrello dei beta-glucani (a volte scritti come β-glucani).

I beta-glucani sono una forma di fibra alimentare e che appare nelle pareti cellulari di batteri, funghi e cereali. (8)

Sono anche composti bioattivi – una sostanza che influenza l’attività biologica – con una vasta gamma di benefici per la salute noti. I ricercatori li hanno collegati agli effetti anti-obesità, anti-allergici e immunomodulanti. (8)

Possono anche essere utili per abbassare i livelli di colesterolo “cattivo” (9) e per aiutarti a mantenere un peso regolare.

Inoltre, sono antiossidanti e possono contribuire all’effetto antiossidante complessivo del reishi. (8)

→ Vedi i prodotti a base di funghi medicinali

Come prendere reishi

Reishi è comunemente disponibile come integratore o polvere. Per una maggiore trasparenza, si consiglia di assumere reishi in polvere.

Puoi prendere reishi ogni giorno, ma ricorda di fare una pausa di circa una settimana dopo circa venti giorni di utilizzo. Questo tipo di pausa è sensata quando si assume qualsiasi tipo di prodotto a base di funghi medicinali, poiché i funghi medicinali possono essere abbastanza potenti ed è importante dare al corpo il tempo di riequilibrarsi.

Ricorda di acquistare prodotti biologici per evitare che pesticidi indesiderati o sostanze chimiche si facciano strada nel tuo reishi. La nostra polvere di funghi Erbology Reishi è organica al 100% ed eccezionalmente ricca di beta-glucani.

Poiché il reishi ha un sapore naturale piuttosto forte e amaro, ti consigliamo di mescolarlo con un altro sapore per renderlo più appetibile. Si mescola molto facilmente in zuppe e stufati, dove il sapore non sarà rilevabile ma otterrai comunque tutti i benefici per la salute del reishi.

Puoi anche provare a mescolarlo con il cacao per una cioccolata calda reishi per rilassarti prima di andare a letto o mescolare una piccola quantità nel caffè per ottenere più benefici per la salute dal tuo latte quotidiano.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup