Erbology
Benefici di Triphala: tre frutti con poteri incredibili

Benefici di Triphala: tre frutti con poteri incredibili

Team ErbologyErbology

Triphala è una delle più importanti preparazioni polierbo in Ayurveda. La scienza moderna sta iniziando a capire perché. Scopri di più sui benefici di triphala!

July 13, 2020 9:09 am

Cos’è la triphala?

Triphala significa “tre frutti”. È un trattamento polierboristico ayurvedico tradizionale composto da tre frutti medicinali: amla (uva spina indiana), bibhitaki e haritaki. Sono tutti nativi dell’India, e si pensa che ognuno di essi vada a beneficio dei tre dosha, o forze vitali (ne parleremo più avanti!).

I benefici di Triphala sono pensati per includere tutto, dalle cavità alla salute generale. Nella medicina ayurvedica, triphala è classificato come un Rasayana, o estremamente potente preparazione ringiovanente e riparatrice. I rasayana sono particolarmente utili per la forza e l’immunità.

Triphala è anche legato a una buona salute digestiva e si pensa che sia benefico per il microbioma intestinale. In Ayurveda, l’intestino è dove iniziano tutte le malattie e tutto il benessere. Pertanto, molte persone considerano la triphala come una sorta di “panacea” che può essere utile nel trattamento di una vasta gamma di disturbi.

Come tale, triphala ha guadagnato abbastanza la reputazione tra i seguaci dell’Ayurveda. Il saggio medico ayurvedico Charark afferma in un testo centrale che il triphala può aiutare a vivere per cento anni senza invecchiamento o malattia. Oppure, che ne dici del detto indiano; “Nessuna madre? Non preoccuparti, finché hai Triphala.”? Entrambi sono ottimi esempi di quanto il triphala sia venerato in Ayurveda!

La scienza moderna sta iniziando a dimostrare i benefici di triphala. Tuttavia, gran parte della ricerca che è stata fatta in triphala testa ogni frutto da solo.

L’Ayurveda, d’altra parte, insegna che il tutto è molto più della somma delle sue parti. Inoltre, gli aderenti credono che le proporzioni della miscela di triphala siano assolutamente cruciali per i suoi benefici per la salute.

Per questi e altri motivi, potrebbe passare un po ‘di tempo prima che la scienza moderna abbia una piena comprensione del triphala. Tuttavia, di seguito abbiamo riassunto le informazioni attualmente disponibili da fonti sia tradizionali che scientifiche.

Il trucco di triphala

Gli scienziati hanno collegato molti dei benefici della triphala al suo impressionante contenuto di antiossidanti.

Triphala contiene acido ellagico, tannini, acido chebulinico e acido gallico. Tutti questi sono antiossidanti abbastanza potenti che aumentano le capacità immunomodulatorie. (1)

Tuttavia, ogni frutto porta in tavola i propri poteri curativi.

Haritaki può essere utile per il tratto gastrointestinale e per il fegato. Bibithaki può essere un delicato agente lassativo e disintossicante. Infine, amla può essere utile per ridurre l’infiammazione. Insieme, formano un trio potente.

Letture correlate

 

benefici di triphala

Triphala beneficia il microbioma intestinale

Triphala può aiutare a bilanciare la comunità incredibilmente importante di batteri che vivono nel nostro intestino. Gli scienziati ritengono che ciò sia dovuto ai loro polifenoli, un tipo di micronutriente che agisce anche come antiossidante.

Triphala può aiutare a incoraggiare la crescita di batteri buoni come Lactobacillus e

Bifidobacteria.

Nel frattempo, inibisce anche i batteri cattivi nell’intestino attraverso la sua attività antimicrobica.

Inoltre, i batteri intestinali possono utilizzare i composti bioattivi in triphala per produrre diversi composti anti-infiammatori. (1)

In altre parole, triphala supporta i batteri buoni, rallenta i batteri cattivi e aiuta a creare nuovi materiali utili che il tuo corpo può utilizzare.

Alcuni scienziati pensano che l’assunzione di probiotici insieme a triphala può anche aumentare ulteriormente gli effetti della preparazione sull’intestino. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per confermare se questo è il caso.

I praticanti di Ayurveda hanno a lungo raccomandato triphala per sostenere olisticamente la salute gastrointestinale. Recenti studi scientifici sembrano fornire prove che triphala funziona davvero per supportare la digestione in diversi modi. (2)

Una revisione degli studi ha indicato che, in base alle sue qualità, triphala può anche lenire la sindrome dell’intestino irritabile. IBS è un disturbo che produce spiacevoli sintomi gastrointestinali, ma le sue cause rimangono qualcosa di un mistero. Quindi, qualsiasi rimedio che può offrire sollievo è un vantaggio per chi soffre di IBS. (3)

Triphala beneficia il sistema digestivo

Un altro modo in cui triphala avvantaggia il sistema digestivo è assistendo nella pulizia e nell’eliminazione. Il grado in cui lo fa dipende dalla forza della preparazione che prendi.

Se bevi una miscela di triphala lieve, l’effetto sarà cumulativo. Cioè, purificherà delicatamente il corpo e in particolare il colon dalle tossine, i suoi effetti aumenteranno gradualmente con il tempo. È sicuro prendere triphala a lungo termine. Come tale, può fornire un’alternativa attraente ai lassativi farmaceutici, che richiedono un sollievo immediato ma nessuna regolarità a lungo termine.

Tuttavia, triphala può anche essere un lassativo più forte e più attivo, se necessario, se assunto in una dose più concentrata.

Gli studi hanno suggerito che triphala è un modo sicuro ed efficiente per gestire la stitichezza, anche. (4)

Uno studio ha anche notato che, oltre ad alleviare la stitichezza, la triphala sembrava anche gestire l’iperacidità. Questo è un problema molto comune, in cui lo stomaco produce troppo acido. Gli antiacidi sono comunemente usati, ma forniscono solo sollievo a breve termine e non trattano la causa principale. Al contrario, triphala affronta i problemi sottostanti e non solo i sintomi.

Le persone che soffrono di cattiva digestione o problemi gastici spesso sperimentano un basso appetito. Triphala sembra essere in grado di aiutare anche qui, cancellando e disintossicando il sistema digestivo e riportando l’appetito a livelli normali. L’effetto purificante di Triphala può anche portare alla perdita di peso in alcune persone.

Triphala beneficia la pelle

La pelle è il nostro organo più grande. Gli stress ambientali e le tossine colpiscono la nostra pelle sia dall’interno che dall’esterno. L’invecchiamento può anche ridurre le riserve di antiossidanti della nostra pelle.

Triphala, insieme ad altre formulazioni contenenti sostanze fitochimiche naturali, sono state tradizionalmente utilizzate esternamente in India per oltre 5.000 anni per prendersi cura della pelle, probabilmente ripristinando alcuni di questi antiossidanti.

Un recente studio ha esaminato le capacità antiossidanti di triphala. Lo studio ha suggerito che il triphala è effettivamente efficace non solo nel sopprimere gli effetti degli ossidanti nocivi sulla pelle, ma anche nell’aumentare il collagene, l’elastina e altri antiossidanti. Questa ricerca supporta l’uso di triphala nelle formulazioni per la cura della pelle. (5)

Triphala beneficia della salute dentale

Dai benefici digestivi alla salute della pelle, stiamo iniziando a capire perché il triphala è così importante in Ayurveda! Ma ha un’altra sorpresa in serbo per noi: potrebbe essere buono anche per i tuoi denti.

Uno studio condotto dall’International Journal of Ayurveda Research ha esaminato 1.431 studenti, divisi in 3 gruppi. Un gruppo ha usato triphala come collutorio; uno, un collutorio commerciale; e uno, acqua distillata.

Alla fine dello studio, il gruppo che utilizzava triphala come collutorio ha mostrato risultati simili a quelli del gruppo che utilizzava il collutorio commerciale, in tutti i criteri tranne uno. Si è trasformato nel nostro che entrambi erano ugualmente efficaci contro l’infiammazione gengiviale, la crescita microbica e la placca dentale. Tuttavia, triphala ha funzionato meglio in termini di rallentamento della crescita di
Lactobacillus,
un tipo di batteri cattivi in bocca.( 6)

Non male per un collutorio completamente naturale!

Letture correlate

benefici di triphala

Altri benefici di triphala

Gli scienziati hanno anche condotto ricerche su alcuni dei potenziali benefici meno noti del triphala. Questi includono le sue capacità di guarigione delle ferite, le proprietà chemioprotettive e radioprotettive, la capacità di migliorare la circolazione e la capacità di abbassare il colesterolo. (1) Non sappiamo ancora molto di questi benefici, ma la ricerca continua a esaminarli.

"Come tutti gli adattogeni, triphala ti aiuta a ritrovare l'equilibrio se un fattore di stress fisico o mentale ti ha buttato fuori combattimento."

 

Triphala è anche un adattogeno. Come tutti gli adattogeni, triphala ha un effetto modulante su diversi sistemi del corpo. In sostanza, ti aiuta a ritrovare l’equilibrio se un fattore di stress fisico o mentale ti ha buttato fuori combattimento.

Gli adattogeni sono più efficaci quando li prendi costantemente per un periodo di tempo. In Erbology, generalmente raccomandiamo di assumere adattogeni per un periodo di venti giorni e poi fermarsi per una breve pausa. Ciò consente al tuo corpo di riposare e recuperare tra una sessione e l’altra.

Come tale, triphala e altri adattogeni funzionano in modo molto diverso dalle medicine farmaceutiche occidentali. Generalmente, in Occidente, vediamo il medico e chiediamo medicine solo quando ci sentiamo male. Altri sistemi di guarigione, tuttavia, usano alimenti come la triphala come medicina preventiva. Possono aiutarti ad affrontare lo stress della vita prima che si traducano in malattia o malattia.

Come procurarsi triphala

L’approvvigionamento di alimenti coltivati biologicamente e preparati olisticamente è sempre importante, ma più con alcuni alimenti rispetto ad altri. Triphala è uno di cui essere particolarmente vigili.

A seconda di dove e come è fatto, questa preparazione può contenere mercurio e piombo. Questi metalli pesanti sono piuttosto tossici. Tieni presente anche che non tutti gli ingredienti appaiono sulle etichette.

Per questi motivi, è più saggio acquistare triphala solo da aziende e fonti altamente affidabili che sono state accreditate. Maggiore cautela quando si acquista su Internet è intelligente.

Man mano che sempre più occidentali imparano a conoscere l’ayurveda e il triphala, è più ampiamente disponibile e viene prestata maggiore attenzione a garantire che ogni fase della sua preparazione sia il più pulita e sana possibile. Come sempre, cerca una certificazione biologica e fai le tue ricerche sul fornitore in anticipo.

Come usare triphala

Il modo tradizionale di prendere triphala è come una polvere. Molte persone prendono uno o due cucchiaini di polvere mescolati in acqua calda o fredda, ogni notte o due o tre volte durante il giorno per la purificazione generale.

Tuttavia, tieni presente che il sapore potrebbe essere abbastanza forte per le papille gustative occidentali! Se lo trovi un po ‘opprimente, prova a mescolarlo con limone, zenzero fresco e miele per un infuso salutare.

Puoi anche mescolarlo con miele e ghee, come spesso si fa in India.

Letture correlate

 

benefici di triphala

 

Triphala negli usi tradizionali

Ora, come promesso, torniamo ai tre dosha. Conosciute anche come tridosha, queste “forze vitali” sono fondamentali per la comprensione ayurvedica della salute e della guarigione.

  • Vata, o vento, si armonizza con la mente e il sistema nervoso. È stimolante, con caratteristiche leggere, secche, fredde.
  • Pitta significa fuoco e bile, e ha caratteristiche calde, umide e leggere. Come il fuoco, ha il potere di cambiare. Pitta è coinvolto nella digestione, nella comprensione e nella riflessione.
  • Kapha è il dosha dell’acqua. È pesante, umido e freddo. Kapha è coinvolto nella crescita di muscoli e ossa.

Questi elementi sono rilevanti per tutto il pensiero ayurvedico, ma particolarmente importanti quando si guarda al triphala. Parte del motivo per cui si pensa che il triphala sia così universalmente curativo è perché ciascuno dei tre frutti in triphala corrisponde a un dosha.

Inoltre, l’Ayurveda insegna che ci sono sei sapori, o rasa, all’interno del nostro cibo: astringente, piccante, amaro, dolce, salato e aspro. Più di questi sapori contiene un alimento, più è curativo. Questo ha qualche base scientifica; un maggior numero di aromi è probabilmente correlato a una maggiore quantità di sostanze nutritive. Triphala contiene cinque su sei dei sapori ayurvedici (tutti tranne il salato).

Triphala effetti collaterali

In Ayurveda, triphala è anche considerato sicuro per l’uso su bambini piccoli, malati e anziani. Pertanto, per la maggior parte delle persone, è ben tollerato e sicuro da prendere.

Non sappiamo molto sugli effetti collaterali di triphala, ma vale la pena notare alcuni effetti collaterali che sono stati visti nel corso degli anni.

Poiché triphala può funzionare come lassativo, può causare crampi allo stomaco, gas, diarrea o mal di stomaco. Le dosi possono essere altamente individuali, quindi prova a prendere un po ‘e poi ad accumulare fino a ottenere l’effetto desiderato.

Alcune persone dovrebbero essere particolarmente caute nell’assumere triphala. Sappiamo molto poco sull’uso di triphala nelle donne in gravidanza e in allattamento, quindi stai sul sicuro ed evita di prenderlo se questo si applica a te.

Gli individui che assumono farmaci per l’ipertensione o il diabete dovrebbero anche evitare la triphala. Inoltre, poiché gli enzimi epatici chiamati citocromo, o CYP450, sono necessari per elaborare la triphala, chiunque assuma farmaci che utilizzano anche CYP450 per elaborarli dovrebbe fare attenzione con triphala. Ciò include farmaci a base di rifampicina, alcuni farmaci per l’HIV, alcuni farmaci immunosoppressivi, alcuni farmaci antipsicotici, alcuni farmaci antifungini e altro ancora.

Come sempre, è meglio consultare il proprio medico prima di prendere triphala se si hanno condizioni di salute esistenti o sono in terapia.

Vantaggi di Triphala

Per riassumere, ecco i primi sei benefici di triphala.

  • Triphala agisce come un potente antiossidante
  • Immunomodulatorio
  • Supporta il microbioma intestinale
  • Può avere effetti lassativi e disintossicanti
  • Supporta la salute della pelle
  • Supporta la salute dentale

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

  • References

    (1) Peterson et al, “Usi terapeutici di Triphala nella medicina ayurvedica”, The Journal of Alternative and Complementary Medicine, 2017.

    (2) Mukherjee et al, “Clinical Study of ‘Triphala’ – A Well Known Phytomedicine from India”, Iranian Journal of Pharmacology and Therapeutics, 2007.

    (3) Tarasiuk et al, “Triphala: current applications and new perspectives on the treatment of functional gastrointestinal disorders”, Chinese Medical Journal, 2018.

    (4) Munshi et al, “An Open-Label, Prospective Clinical Study to Evaluate the Efficacy and Safety of TLPL/AY/01/2008 in the Management of Functional Constipation”, Journal of Ayurveda and Integrative Medicine, 2011.

    (5) Varma et al, “Effetti protettivi di Triphala sui fibroblasti dermici e sui cheratinociti umani”, PLOS One, 2016.

    (6) Bajaj, Neeti e Tandon, Shobha, “L’effetto del collutorio Triphala e Clorexidina sulla placca dentale, l’infiammazione gengivale e la crescita microbica”, International Journal of Ayurveda Research, 2011.

    Crediti fotografici: Bishnu Sarangi, Katherine Hanlon

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup