fbpx
Erbology
Come abbassare il cortisolo

Come abbassare il cortisolo

Team ErbologyErbology

Il burnout e lo stress sono in aumento nella nostra società: il peso delle attività quotidiane può avere un impatto sul nostro corpo se non ci prendiamo cura di noi stessi. Il cortisolo, comunemente indicato come "ormone dello stress", è un indicatore dei livelli di stress nel nostro corpo. Scopriamo perché il cortisolo è importante, quali ruoli svolge nel nostro corpo e come abbassare il cortisolo. Alcune semplici tecniche possono essere proprio ciò di cui hai bisogno per ridurre lo stress e ridurre i livelli di cortisolo.

September 15, 2022 1:40 pm

Cos’è il cortisolo?

Le nostre ghiandole surrenali, situate sopra i nostri reni, sono responsabili della produzione di cortisolo. In effetti, il cortisolo è un ormone che ha diverse funzioni in tutto il corpo.

Tuttavia, il cortisolo è più comunemente noto per il suo ruolo nella risposta “lotta o fuga”, che è la reazione del corpo alla minaccia percepita. Inoltre, il cortisolo può aumentare il metabolismo del glucosio, controllare la pressione sanguigna e ridurre l’infiammazione.

Una piccola parte del nostro cervello chiamata ghiandola pituitaria è responsabile della regolazione delle ghiandole surrenali. Di conseguenza, la quantità di cortisolo che produciamo dipende fortemente da questa parte del nostro cervello. Sebbene sia di piccole dimensioni, la ghiandola pituitaria è spesso chiamata “ghiandola principale” del corpo. Questo perché controlla l’attività di diverse ghiandole che secernono ormoni nel corpo. Inoltre, la ghiandola pituitaria si attiva quando ti svegli al mattino, quando ti alleni e quando affronti una situazione stressante. Successivamente, invia un segnale alle ghiandole surrenali affinché rilascino cortisolo.

Troppo o non abbastanza?

Negli individui sani, il corpo regola naturalmente il cortisolo per assicurarsi che venga prodotta la quantità corretta. Tuttavia, a volte il nostro corpo può produrre troppo poco o troppo di questo ormone dello stress. Infatti, in casi estremi, questo può causare malattie.

Ad esempio, le persone con sindrome di Cushing producono troppo cortisolo. In alternativa, la condizione si verifica anche nelle persone che hanno assunto una grande quantità di farmaci corticosteroidi. Fortunatamente, la sindrome di Cushing è curabile.

D’altra parte, una condizione chiamata malattia di Addison può verificarsi se il corpo non produce abbastanza dell’ormone. Questa condizione è anche conosciuta come insufficienza surrenalica primordiale – riferendosi a una ridotta capacità delle ghiandole surrenali di secernere ormoni.

Nel complesso, è importante che i nostri livelli di cortisolo siano in equilibrio. Troppo o troppo poco di esso può portare a conseguenze indesiderabili. In effetti, alcuni sintomi di eccesso di cortisolo includono aumento di peso, principalmente nell’addome e nel viso, pelle fragile, acne e cicli mestruali irregolari nelle donne. Al contrario, una produzione insufficiente può portare a stanchezza, nausea, perdita di peso e dolore addominale.

Come posso sapere se i miei livelli di cortisolo sono alti?

In primo luogo, il cortisolo può avere un impatto diverso sulle persone e i sintomi dell’alto cortisolo possono manifestarsi in modi diversi tra gli individui. In effetti, ci sono alcuni sintomi che potresti voler cercare se sospetti di avere alti livelli. Vale a dire, questi includono difficoltà a dormire, affaticamento generale, aumento dell’appetito, un sistema immunitario indebolito, irritabilità e sbalzi d’umore. Tuttavia, consultare il proprio medico se non si è sicuri di determinare se i livelli di ormone dello stress sono o meno motivo di preoccupazione.

Inoltre, il test per lo squilibrio del cortisolo è abbastanza semplice. Infatti puoi farlo con un kit speciale che il tuo medico può fornire. Tutto quello che devi fare è raccogliere la saliva come prima cosa al mattino, prima di pranzo, prima di cena e prima di andare a letto. I risultati del test mostrano i livelli di cortisolo durante il giorno. Ad esempio, un modello normale sembrerebbe più alto al mattino e diminuirebbe gradualmente durante il giorno, raggiungendo il suo punto più basso di notte prima di dormire. Tuttavia, se il tuo modello individuale sembra diverso da questo, potresti avere uno squilibrio ormonale.

Le cadute di alti livelli di cortisolo

Dato che il cortisolo è noto come “ormone dello stress”, ha senso che i livelli di cortisolo aumentino quando siamo stressati! Tuttavia, il cortisolo non è tutto male! In effetti, ne abbiamo bisogno per svolgere varie funzioni nel nostro corpo.

Senza cortisolo non ci sveglieremmo e non avremmo energia durante il giorno. Tuttavia, i livelli ormonali diventano preoccupanti quando rimangono alti per lunghi periodi di tempo a causa dello stress cronico. Pertanto, se i livelli di cortisolo rimangono alti per settimane o mesi, questo può portare a infiammazione nel corpo.

Inoltre, l’alto cortisolo cronico può anche avere un impatto negativo sulla fertilità nelle donne. Infatti, uno studio condotto su oltre 400 donne che cercavano di concepire ha rilevato che le donne più stressate avevano meno probabilità di rimanere incinte. Inoltre, lo stress provoca infiammazione che porta a problemi mentali e fisici dall’ansia e dall’aumento di peso alle malattie cardiovascolari. (1)

Nutrizione per ridurre il cortisolo in modo naturale

Quindi la domanda è: come possiamo ridurre i livelli di cortisolo? In primo luogo, ci sono alcuni collegamenti per dimostrare che la dieta può aiutare a ridurre gli ormoni dello stress. Ma le prove sono inconcludenti per quanto riguarda alimenti specifici. Tuttavia sappiamo che una dieta mediterranea equilibrata piena di cibi vegetali sani è il primo passo verso la riduzione dello stress. Assicurarsi di seguire una dieta sana ed equilibrata può aiutarti a soddisfare tutte le tue esigenze nutrizionali. In effetti, le carenze vitaminiche possono avere un impatto significativo sul tuo corpo. Quindi assicurati di ottenere tutti i nutrienti di cui hai bisogno dalla tua dieta.

Inoltre, ci sono alcune prove che suggeriscono che alcuni rimedi a base di erbe possono aiutare a ridurre lo stress e l’ansia, abbassando successivamente i nostri ormoni dello stress. Questi includono camomilla di melissa e ashwagandha. Infatti ashwagandha è stato utilizzato nella medicina ayurvedica per molti anni come adattogeno naturale. (2) Adattogeni e sostanze vegetali naturali che possono aiutare a combattere lo stress e l’ansia. Un ottimo modo per includere l’ashwagandha nella vostra dieta è quello di aggiungerlo al vostro tè, caffè o altra bevanda calda per un effetto lenitivo e calmante.

Letture correlate