Erbology
Come bilanciare gli ormoni

Come bilanciare gli ormoni

Team ErbologyErbology

Gli ormoni regolano un numero enorme di funzioni importanti nel nostro corpo. Tuttavia, è possibile per noi produrne troppo o troppo poco, portando a effetti indesiderati sulla salute. In questo articolo, vedremo come funziona il sistema endocrino, come può diventare squilibrato (ad esempio, durante la menopausa) e come bilanciare gli ormoni usando tecniche di stile di vita.

June 06, 2022 9:04 pm

Cosa sono gli ormoni?

I nostri corpi sono sistemi immensamente complessi, con cellule, organi e arti che svolgono funzioni diverse e hanno bisogno di comunicare tra loro per funzionare correttamente.

Quando vogliamo muovere un braccio o una gamba, il nostro cervello invia un messaggio elettrico attraverso il sistema nervoso dicendo ai nostri muscoli di contrarsi. Ci vuole solo una frazione di secondo ed è ottimo per l’attività “a breve termine”.

Ma cosa succede se diverse parti del nostro corpo hanno bisogno di comunicare a lungo termine? La pubertà è un ottimo esempio di questo, poiché ad un certo punto il tuo cervello deve essere in grado di istruire la ghiandola pituitaria per iniziare a inviare le sostanze chimiche necessarie per svilupparsi in un adulto.

Questo processo a lungo termine, insieme a molti altri, è regolato dagli ormoni. Al livello più semplice, gli ormoni sono messaggeri chimici che vengono rilasciati in una parte del corpo, viaggiano verso un organo o un sistema diverso e causano cambiamenti lì. (1)

Una rete di organi chiamata sistema endocrino controlla il rilascio di ormoni in tutto il corpo.

Esempi di ormoni e cosa fanno nel corpo

Se sei nato femmina, la parola “ormoni” probabilmente ha un significato particolare per te. Molti di noi hanno sperimentato il caos ormonale che sorge intorno a “quel periodo del mese”. Sbalzi d’umore, problemi di pelle, gonfiore – lo chiami, l’abbiamo sperimentato!

Questo è talvolta chiamato “sindrome premestruale” o PMS.

L’esatto meccanismo alla base di questi sintomi non è completamente compreso. Tuttavia è probabile che sia collegato all’interazione di estrogeni e progesterone, due ormoni coinvolti nella regolazione del nostro ciclo mestruale.

Altrove nel corpo, un altro ormone chiamato insulina è vitale per regolare i nostri livelli di zucchero nel sangue. Quando i livelli di zucchero nel sangue aumentano (ad esempio, dopo un pasto), il pancreas rilascia insulina nel flusso sanguigno.

L’insulina viaggia quindi in tutto il corpo, istruendo le cellule a prendere il glucosio dal flusso sanguigno e usarlo come energia o immagazzinarlo come glicogeno in aree come il fegato. Questo mantiene stabili i livelli di zucchero nel sangue. (1)

 

come bilanciare gli ormoni

Cos’è lo “squilibrio ormonale”?

Di solito, il tuo sistema endocrino è molto bravo a rilasciare la giusta quantità di un particolare ormone per gestire i tuoi processi corporei.

Tuttavia, se il sistema viene interrotto, si può finire con più o meno di quell’ormone che circola nel vostro corpo di quanto sia necessario.

Per rendere le cose ancora più complicate, molte funzioni nel corpo sono regolate da più di un ormone.

Ad esempio, le ghiandole che secernono ormoni inviano ormoni alle aree target del corpo, ma possono anche ricevere messaggi ormonali. Questi possono dire alla ghiandola originale di smettere di produrre l’ormone quando l’area target ha ricevuto abbastanza. (1)

Una relazione complessa tra le diverse parti del sistema endocrino e i loro organi bersaglio è spesso chiamata “asse”.

Sulla base di questo, è facile immaginare come il delicato equilibrio potrebbe essere interrotto se un elemento di quel sistema di comunicazione viene alterato.

Cosa succede quando gli ormoni diventano squilibrati?

Poiché gli ormoni regolano così tante funzioni diverse nel corpo, i risultati di uno squilibrio ormonale possono sembrare molto diversi.

Prendiamo come esempio l’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (asse HPA).

L’asse HPA controlla le funzioni corporee come il metabolismo e la risposta immunitaria. Quindi, ha senso che uno squilibrio qui possa avere gravi conseguenze negative.

Ad esempio, se la corteccia surrenale non riesce a produrre abbastanza ormoni, può causare la malattia di Addison. Questo porta a sintomi come nausea, vomito, febbre, debolezza muscolare e una miriade di altri effetti spiacevoli. (1)

D’altra parte, se la ghiandola pituitaria produce troppo di un ormone chiamato ormone adrenocorticotropo (ACTH), il risultato è la sindrome di Cushing. I sintomi includono lo spreco muscolare e la ridistribuzione del grasso corporeo.

Ciò significa spesso che i pazienti mostrano una faccia “lunare” arrotondata, addome prominente e gambe sottili. (1)

Quindi, come puoi vedere, mantenere i tuoi ormoni in equilibrio è vitale per consentire la normale funzione corporea ed evitare spiacevoli problemi di salute.

Letture correlate

 

ingredienti cocktail al bergamotto

"Gli ormoni sono messaggeri chimici che vengono rilasciati in una parte del corpo, viaggiano verso un organo o un sistema diverso e causano cambiamenti lì".

Squilibri ormonali causati dalla menopausa

Affrontare gli squilibri ormonali può essere particolarmente importante se si sta vivendo
la menopausa
.

Durante questo periodo, il modello ormonale regolare impostato durante la pubertà inizia a cambiare. Questo porta il tuo periodo naturale di fertilità a una conclusione. I cambiamenti nei livelli ormonali sono responsabili di questa transizione e, sfortunatamente, possono anche portare con sé effetti collaterali indesiderati.

Prima della menopausa, gli estrogeni che circolano nel flusso sanguigno aiutano con diverse funzioni importanti. Questi includono stimolare la crescita del tessuto mammario, mantenere la vagina lubrificata e persino contribuire alla salute delle ossa.

Tuttavia, durante la menopausa, i livelli di estrogeni fluttuano prima di terminare. Ciò può causare sintomi come gonfiore, tenerezza del seno, vampate di calore, mal di testa e secchezza vaginale.

Allo stesso modo, il tuo corpo smette di produrre progesterone, che può portare a periodi più lunghi, più pesanti e irregolari.

Regolare questi ormoni è la chiave per evitare questi sintomi ed essere il più confortevole possibile durante la menopausa.

Bilanciare gli ormoni durante la menopausa

Se si verificano sintomi della menopausa, parlare con il medico. Possono chattare con te attraverso le tue opzioni.

Uno dei trattamenti più comunemente disponibili è chiamato terapia ormonale sostitutiva (HRT).

Funziona “rabboccando” ormoni come estrogeni e progesterone una volta che i livelli naturali hanno iniziato a diminuire.

Questo può aiutare ad alleviare i sintomi causati i loro livelli fluttuanti durante la menopausa.

Ci sono molti modi diversi di avere la terapia ormonale sostitutiva, quindi parla con il tuo medico di trovare quello che funziona meglio per te. Ad esempio, puoi prendere compresse o usare gel, creme, pessari o anelli. (3)

Tuttavia, è importante notare che la terapia ormonale sostitutiva può aumentare il rischio di cancro al seno. (3) Per molte donne, i benefici superano i rischi. Il medico può offrire consigli più dettagliati.

 

omega 7

Altre opzioni per bilanciare gli ormoni durante la menopausa

Alcune donne non possono, o scelgono di non sottoporsi, alla terapia ormonale sostitutiva. In tal caso, ci sono altre opzioni disponibili. (3)

Il medico può offrire diversi farmaci che non influenzano i livelli ormonali. Invece, questi mirano a trattare i sintomi dello squilibrio ormonale piuttosto che lo squilibrio stesso.

Potrebbero esserti offerti trattamenti come antidepressivi per affrontare i sintomi.

In alternativa, il medico potrebbe consigliarti di esaminare i cambiamenti dello stile di vita per aiutarti a gestire i tuoi ormoni.

Questi possono anche essere utili se sospetti di avere uno squilibrio ormonale ma non stai attraversando la menopausa.

Cambiamenti naturali e dello stile di vita per bilanciare gli ormoni

1.Evitare lo stress

Lo stress può devastare il normale equilibrio dei tuoi ormoni. Che si tratti di pressione agli esami, preoccupazione per il lavoro o difficoltà nelle relazioni personali, lo stress può causare caos nel sistema endocrino.

Ci sono alcuni esempi affascinanti della misura in cui lo stress colpisce i nostri sistemi ormonali. Ad esempio, gli studi hanno dimostrato un rischio più elevato di un disturbo endocrino chiamato malattia di Grave nei sopravvissuti alle grandi guerre.

Lo stress cambia il modo in cui rilasciamo tutti i tipi di ormoni, tra cui cortisolo, catecolamine e ormone tiroideo.

È probabile che questo una volta ci abbia aiutato con la nostra risposta di lotta o fuga, aiutandoci a eludere i predatori. Tuttavia, al giorno d’oggi, periodi prolungati di stress possono effettivamente causare danni alla nostra salute endocrina. (4)

Aiuta il tuo corpo a mantenere tutto nel giusto equilibrio evitando il più possibile lo stress. Potresti anche trovare utili le tecniche di gestione dello stress. Ad esempio, praticare yoga, consapevolezza ed esercizi di respirazione potrebbe aiutarti a sentirti meno stressato.

2. Esercitati regolarmente

L’esercizio fisico regolare può anche aiutarti a gestire i tuoi livelli di stress. Può abbassare i livelli di “ormoni dello stress” come adrenalina e cortisolo nel tuo sistema. (5) Questo può aiutarti a gestire gli sbalzi d’umore.

Inoltre, l’esercizio rilascia altre sostanze chimiche chiamate endorfine, che ti fanno sentire bene dopo l’esercizio. Sono responsabili dello “sballo del corridore”; la sensazione di soddisfazione e benessere dopo un allenamento.

Oltre a questi benefici, sappiamo tutti che l’esercizio fisico è brillante per la tua salute generale. Quindi, fai una camminata veloce, fai jogging o un viaggio in palestra nella tua routine. Presto vedrai i benefici sia nel tuo benessere fisico che mentale.

 

Vita sana

3. Mangia una dieta sana

Le modifiche ai livelli ormonali – ad esempio, durante la menopausa – possono portarti ad aumentare di peso. Seguire una dieta sana ed equilibrata è un ottimo modo per gestire questo. Si prende cura anche del tuo benessere generale, assicurandoti di ottenere tutti i nutrienti di cui hai bisogno e prendendoti cura anche della tua salute intestinale.

Oltre a questo, ci sono alcune prove che mangiare una dieta malsana, piena di carboidrati trasformati, può alterare il rilascio di ormoni. Questi includono cortisolo, adrenalina e ormone della crescita. Questo, a sua volta, può renderti più irritabile, ansioso e affamato! (6)

Quindi, mentre non c’è un alimento che possa bilanciare i tuoi ormoni, sembra che una dieta generale sana possa aiutare.

4. Riduci l’alcol

La ricerca ha rivelato che bere alcolici può cambiare il modo in cui rilasciamo ormoni. Ad esempio, può ridurre i livelli di ormone della crescita nel sangue.

Questo è particolarmente rilevante per gli adolescenti, poiché l’ormone della crescita svolge un ruolo nella pubertà e nella crescita. (1)

Tuttavia, l’alcol pasticcia anche con altre aree del sistema endocrino. Ad esempio, influenza il rilascio di ormoni chiamati ossitocina e prolattina. Questi regolano la produzione di latte nelle donne che allattano e la composizione del latte stesso. (1)

Inibisce anche la produzione di un ormone chiamato AVP, che ci consente di riassorbire l’acqua dalle nostre urine. Ciò significa che perdiamo più acqua quando urinamo. (1)

Al di là di questi pochi esempi, sembra che l’alcol possa interrompere una vasta gamma di funzioni endocrine. Ciò include il normale funzionamento dell’asse HPA, menzionato sopra.

Curiosamente, ci sono alcune prove che bere una piccola quantità di alcol potrebbe effettivamente aumentare gli estrogeni circolanti. Tuttavia, i risultati sono inconcludenti e sono necessarie ulteriori ricerche per vedere se l’alcol potrebbe effettivamente essere utile nella gestione degli estrogeni bassi. (1)

Come bilanciare gli ormoni

Come avrai intuito, diversi sistemi ormonali nel corpo dipendono da molti fattori diversi e altamente specifici.

Ciò significa che non esiste davvero un modo generale per bilanciare i tuoi ormoni.

Se sospetti di avere sintomi di una malattia causata da uno specifico squilibrio ormonale, parla con il tuo medico il prima possibile. Saranno in grado di parlarti dei trattamenti disponibili.

Tuttavia, apportare modifiche salutari al tuo stile di vita può aiutarti a mantenere il tuo sistema endocrino funzionante in modo sano.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup