Erbology
Come fare il gelato vegano

Come fare il gelato vegano

Team ErbologyErbology

Come si fa a trasformare una ricetta basata su latticini e uova in qualcosa che anche i vegani possono apprezzare? È più facile di quanto pensi. Ecco come fare il gelato vegano.

June 17, 2022 3:49 pm

Quali sono le opzioni?

Quando fai il gelato vegano, hai diversi metodi tra cui scegliere. Ad esempio, puoi fare il gelato usando sostituti del latte ma generalmente seguendo una ricetta classica, puoi usare la banana per emulare la consistenza, oppure puoi fare un sorbetto senza latticini.

Il percorso che scegli di percorrere dipenderà dalla consistenza a cui stai mirando e dalla tua scelta di sapori.

Ad esempio, mentre puoi preparare un sorbetto al cioccolato, molte persone preferiscono la consistenza più cremosa fornita dall’aggiunta di un qualche tipo di latte.

Allo stesso modo, potresti preferire non usare la banana in questo scenario poiché, ovviamente, puoi assaggiarla nel prodotto finale.

Qual è la ricetta classica per il gelato?

Esistono due metodi principali per fare il gelato: il metodo francese e quello americano.

Nel metodo francese, si prepara una crema pasticcera usando tuorli d’uovo, panna, latte e zucchero. Devi prima cuocere la crema pasticcera per ottenere la giusta consistenza prima di raffreddarla ed eventualmente congelarla.

Il metodo americano (noto anche come stile Philadelphia) non usa uova e non devi fare una crema pasticcera. Basta sfornare latte, panna e zucchero insieme agli aromi scelti.

Il gelato in stile Philadelphia è più facile e veloce da preparare, ma la consistenza risultante non è così cremosa.

 

gelati vegani

E il gelato?

Se sei mai stato in vacanza in Italia saprai che gli italiani hanno il loro metodo personale per fare il gelato – ed è anche molto delizioso!

Il gelato italiano è spesso chiamato gelato.

Il gelato gioca semplicemente con il rapporto tra gli ingredienti chiave del gelato. Di solito, il gelato ha una percentuale maggiore di latte e una minore quantità di panna. Può usare una piccola quantità di tuorlo d’uovo, o nessuno, a seconda della ricetta.

In generale, il gelato viene anche agitato a una velocità inferiore rispetto al normale gelato, che incorpora meno aria. Il risultato è un gelato più denso, più denso e meno soffice.

Poiché utilizza più latte, è anche più basso contenuto di grassi rispetto ad altri tipi di gelato. Mentre questo ha un effetto minimo su quanto sia sano (è ancora pieno di latte e zucchero dopo tutto!), Significa che i sapori scelti arrivano un po ‘più forti.

Le ricette di gelato e gelato possono essere adattate per i vegani?

Sì! Ci sono molte ricette di gelato vegano là fuori da gustare.

Tuttavia sarà meglio scegliere una ricetta creata appositamente con ingredienti vegani. Questo perché il rapporto tra i diversi ingredienti cambierà a seconda di quale si utilizza.

Ad esempio, potresti usare latte di cocco e crema di anacardi invece delle versioni lattiero-casearie, ma le loro consistenze non sono completamente equivalenti.

Quindi, scegli una ricetta di gelato che è stata sviluppata pensando ai vegani.

 

gelato vegano al cioccolato

Come fare il gelato vegano

Ora, entriamo nelle varietà vegane di gelato che puoi fare con ingredienti a base vegetale. Prima di tutto, sorbetto!

Cos’è il sorbetto?

Il sorbetto è un’ottima opzione per i vegani in quanto contiene solo frutta, zucchero e acqua. Non c’è bisogno di latticini o uova nella ricetta classica.

Rispetto al gelato, il sorbetto è molto più leggero (grazie alla mancanza di grassi dai latticini). Tuttavia, un buon sorbetto avrà ancora una consistenza cremosa.

Questo è dovuto ad alcune magie chimiche che si verificano quando lo zucchero e l’acqua sono congelati insieme. Lo zucchero abbassa il punto di congelamento dell’acqua, ma alla fine l’acqua si congela in piccoli cristalli. Man mano che l’acqua viene rimossa, lo sciroppo di zucchero diventa più concentrato, abbassando ulteriormente il punto di congelamento. Nel frattempo, la zangolatura impedisce la formazione di grandi cristalli di ghiaccio.

Il punto di tutto questo è che nonostante sia fatto principalmente di acqua, il sorbetto non si congelerà in un solido blocco di ghiaccio. Invece rimane liscio e scoopable.

Fai attenzione a non confondere il sorbetto con il sorbetto. Mentre sembrano simili, la maggior parte dei sorbetti contiene una piccola quantità di latticini (di solito latte). Quindi, se li vedi entrambi in un menu, scegli il sorbetto se sei vegano.

Il sapore più famoso del sorbetto è un classico limone italiano, che è delizioso e rinfrescante in una giornata calda.

Tuttavia, puoi fare molti gusti diversi di sorbetto, da frutta come fragola e anguria al cioccolato. Puoi anche aggiungere un tocco della tua bevanda preferita, se lo desideri.

Come fare il sorbetto

Per preparare un sorbetto alla frutta di base, inizia con una purea di frutta a tua scelta. Per fare un litro di sorbetto, dovresti usare circa 4-5 tazze di purea di frutta.

Quindi, prepara lo sciroppo di zucchero mescolando zucchero e acqua insieme e cuocendo delicatamente fino a quando lo zucchero non è completamente sciolto. Inizia con una tazza ciascuno.

La parte difficile viene dopo. Di quanto zucchero hai bisogno? Questo varierà a seconda del tipo di frutta che stai utilizzando. Naturalmente i frutti dolci come le fragole non avranno bisogno di molto, mentre un sorbetto al limone avrebbe bisogno di un bel po ‘.

Emma Christensen di
The Kitchn
ha un ottimo modo di risolvere questo problema, usando un uovo.

Basta inserire un uovo nel tuo mix di sorbetti e iniziare ad aggiungere lo sciroppo. Una volta che l’uovo spunta attraverso la superficie del liquido, hai aggiunto abbastanza zucchero.

Se non si acquistano uova, ma si prevede di fare il sorbetto abbastanza spesso, potrebbe valere la pena investire in un rifrattometro, che misura scientificamente il contenuto di zucchero.

Aggiungere un po ‘di succo di limone a piacere. Ad alcune persone piace anche aggiungere una piccola quantità di alcol, come la vodka, qui in quanto può aiutare a migliorare la consistenza.

Raffredda il tuo mix durante la notte, quindi inserisci semplicemente il tuo mix in una gelatiera e sforna via.

Letture correlate

 

limoni

"Basta inserire un uovo nel mix di sorbetti e iniziare ad aggiungere lo sciroppo. Una volta che l'uovo spunta attraverso la superficie del liquido, hai aggiunto abbastanza zucchero. "

Gelato alla banana

Il prossimo: usare la banana come base per il gelato. Questo a volte è chiamato banana ‘bella crema’ – presumibilmente perché il suo ‘non-gelato’, ma è anche molto bello!

Questo è il metodo più semplice e semplice là fuori per fare il gelato vegano. In sostanza, lasci che la banana faccia tutto il duro lavoro per te; non c’è bisogno di fare una crema pasticcera o anche un semplice sciroppo.

Inoltre, poiché la banana è naturalmente dolce, non avrai bisogno di aggiungere tanto (o qualsiasi) zucchero alla tua miscela.

Il gelato alla banana funziona meglio se hai intenzione di incorporare il gusto o la banana nel tuo gelato finito. Ad esempio, il gelato alla banana semplice è delizioso (soprattutto se condito con cioccolato fondente fuso!).

Tuttavia è anche possibile aggiungere sapori complementari come cioccolato, burro di arachidi o altri frutti.

Come fare il gelato alla banana

Per preparare un semplice gelato alla banana, è sufficiente tritare le banane in pezzi grandi e congelarle durante la notte su una teglia.

Una volta congelati, gettali in un frullatore ad alta velocità e frullali.

Ora, il gelato alla banana ha la tendenza allarmante di passare attraverso diverse fasi strutturali prima di raggiungere una bella consistenza cremosa, quindi non perdetevi d’animo.

All’inizio del processo di miscelazione, il tuo frullatore distruggerà semplicemente la banana congelata in frammenti. Continuate così: attraverserà una fase friabile e una fase appiccicosa, prima di raggiungere finalmente il nirvana delle banane.

Puoi mangiarlo subito, o se preferisci una consistenza più soda, raccoglierlo in un contenitore e rimetterlo nel congelatore per rassodarlo.

 

olio di bacche di olivello spinoso

Ricette di gelato alla banana Erbology

A Erbology amiamo un gelato alla banana. Abbiamo creato la nostra
versione jazzata
che combina il sapore della banana con l’albicocca dolce e l’olio di
olivello spinoso
sano.

In alternativa, per una versione perfetta per una calda giornata estiva (e che i bambini adoreranno), prova i nostri
ghiaccioli alla banana con muesli
.

Gelato a base di latte non caseario

E’ possibile fare il gelato con latte non caseario. Poiché la mancanza di uova ti impedisce di fare una crema pasticcera, questo tipo di gelato è di solito americano di stile Philadelphia piuttosto che francese.

La parte difficile è emulare la consistenza dei classici ingredienti del gelato.

Mentre è abbastanza facile sostituire il latte da latte, la panna è più difficile. Ma puoi imitare la consistenza usando la crema di anacardi o la crema di cocco.

In alternativa, puoi fare un gelato più leggero in stile gelato semplicemente usando latte vegetale.

Come fare il gelato non caseario

Una rapida ricerca su Google rivelerà centinaia di ricette per il gelato non caseario. Tuttavia, tutti seguono gli stessi principi di cercare di emulare la consistenza di uova, latte da latte e panna.

Il modo in cui lo realizzi dipenderà dai sapori che desideri. Ad esempio, se stai preparando un sapore tropicale, il latte di cocco potrebbe essere la scelta migliore. Se hai voglia di cioccolato, un sapore più sottile come la mandorla potrebbe funzionare meglio.

Per un gelato al latte di cocco senza fronzoli, adoriamo

la ricetta di My Darling Vegan

che utilizza solo ingredienti della dispensa.

Oppure, se stai cercando una correzione al cioccolato, prova minimalista Baker’s vegun gelato al cioccolato, che utilizza una miscela di latte di cocco e mandorle addolcito con datteri.

 

ricetta ice pop

Ho bisogno di una gelatiera?

È possibile fare il gelato vegano senza una gelatiera (come dimostra la ricetta minimalista di Baker sopra).

Basta cercare ricette “no churn”, che possono essere congelate direttamente nel contenitore.

Tuttavia, per la migliore consistenza e la bontà ottimale, una gelatiera è una risorsa eccellente.

Le gelatiere sfornano il tuo mix di gelati mentre si congela, il che impedisce la formazione di grandi cristalli di ghiaccio. Questo è ciò che crea quella consistenza deliziosa, liscia e cremosa.

È abbastanza difficile ricrearlo senza una macchina, ma ci sono alcuni buoni consigli da seguire se non ne hai uno.

Un ottimo modo per impedire la formazione di quei cristalli di ghiaccio è congelare prima il mix in un piatto poco profondo. Controllarlo ogni 15-20 minuti, rastrellando il composto con una forchetta. Questo impedisce la formazione di grandi aree di ghiaccio.

Dopo circa 3 ore, trasferire il mix nel normale contenitore e lasciarlo congelare completamente. Quindi puoi divertirti normalmente.

Altre ricette, come Minimalist Baker’s, hanno una consistenza naturalmente moussy con aria montata, che aiuta anche quei grandi cristalli che si formano.

Altri consigli per il gelato

Per fare lo scoop perfetto, abbiamo un paio di consigli da tenere a mente.

Pensa alla texture a cui stai mirando. Vuoi qualcosa di ricco e cremoso? Includi una “crema” a base vegetale come anacardi o cocco. Qualcosa di più leggero? Prova un sorbetto o una ricetta in stile gelato.

Prima di mettere il tuo mix per congelare, prova a farlo assaggiare leggermente “troppo” dolce. Aggiungi il dolcificante fino a quando non sei soddisfatto del sapore, quindi aggiungi un tocco in più.

Questo perché il congelamento tende a togliere il bordo dai sapori dolci, quindi vai un po ‘più lontano di quanto faresti di solito affinché il gelato stesso abbia un sapore perfetto.

Ricordati di pianificare in anticipo. Mentre il mix di gelato può essere facilmente preparato in un’ora, dovrai raffreddarlo accuratamente durante la notte prima di poterlo sfornare. Potresti anche volerlo congelare dopo la zangolatura per ottenere una consistenza più solida.

Molti gelatieri dipendono anche dal fatto che la ciotola venga congelata per 24 ore prima dell’uso, quindi considera anche questo nella tua preparazione.

Dopodiché, tutto ciò che resta è ammucchiare il tuo gelato vegano in un cono croccante e completare con le tue prelibatezze preferite.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup