Erbology
Come preparare il tè ai funghi

Come preparare il tè ai funghi

Team ErbologyErbology

Le culture di tutto il mondo hanno usato tè fatti con funghi medicinali per aiutare a sostenere il loro benessere per migliaia di anni. È facile da fare anche a casa! Scopri come preparare il tè ai funghi da una varietà di funghi medicinali come la criniera del leone, il reishi, le cordcyeps e il chaga.

June 06, 2022 9:04 pm

Ötzi l’uomo di ghiaccio

Trent’anni fa, un turista tedesco di nome Helmut Simon stava facendo un’escursione nelle Alpi Venoste tirolesi, tra l’Italia e l’Austria. Ammirando lo splendido scenario, era totalmente ignaro che la scoperta accidentale che stava per fare avrebbe cambiato per sempre la scienza antropologica.

Arrivando in una cavità rocciosa, Helmut si imbatté nei resti mummificati di un corpo umano. Gli scienziati avrebbero poi scoperto che la strana figura perfettamente conservata risaliva al 3300 aC. Questo rende “Ötzi”, come il corpo è stato soprannominato, di oltre 5000 anni e un abitante dell’età del rame.

A giudicare dagli oggetti trovati con Ötzi dopo la sua scoperta, aveva condotto una vita piuttosto lunga. 61 tatuaggi segnano il suo corpo lungo le articolazioni e i moderni punti di agopuntura. Durante la sua vita, sembra aver sofferto di un naso rotto e diverse costole rotte.

Portava un’ascia di rame e una faretra di pelle di cervo, insieme a una scorta di frecce. Un grumo di carbone fumante avvolto in foglie d’acero gli ha reso facile accendere rapidamente un fuoco quando si è fermato a riposare.

Gli scienziati hanno alcune teorie su come Ötzi sia venuto ad essere nel suo ultimo luogo di riposo. Tuttavia i ricercatori originali credevano che fosse stato colpito alla spalla con una freccia e dissanguato a morte, semplicemente rimanendo dove è morto fino a quando non è stato coperto da flussi di ghiaccio.

Altri suggeriscono che potrebbe essere stato deliberatamente sepolto lì dal suo popolo come una sorta di marcatura territoriale. (1) (2) (3)

 

miscela di funghi immunità

Ötzi e i suoi funghi

Ötzi ora risiede in una speciale camera fredda attentamente monitorata presso il Museo Archeologico dell’Alto Adige. Riceve circa 300.000 visitatori all’anno ed è oggetto regolare di studi scientifici.

Ma perché stiamo parlando di Ötzi l’uomo venuto dal ghiaccio in un articolo sul tè ai funghi?

Bene, a quanto pare, Ötzi potrebbe aver approfittato dei funghi medicinali lui stesso, dimostrando da quanto tempo usiamo questi favolosi funghi per nutrirci e guarire noi stessi.

Tra i beni di Ötzi, i ricercatori hanno trovato un sacchetto a cintura contenente Fomes fomentarius (fungo “vera staffa di tinder”) e due pezzi di fungo Piptoporus betulinus montato su un perizoma di pelle. (4)

Sembra che il fungo “true tinder bracket” sia stato usato principalmente come tinder, ma potrebbe anche essere stato utile come impacco avvolto.

Tuttavia gli scienziati ritengono che Ötzi stava usando Piptoporus betulinus in medicina. In tempi più moderni, questo fungo ha una lunga storia di questo tipo di utilizzo, dalla Russia alla Gran Bretagna. È stato descritto come avente effetti anti-affaticamento, lenitivi e immuno-potenzianti.

Perché Ötzi portava in giro Piptoporus betulinus? Sembra che possa averlo consumato per curare un disturbo. (4)

Come usiamo il tè ai funghi oggi

Prima dell’avvento della scienza moderna, i tè ai funghi erano estremamente popolari nella medicina popolare. (4) Le persone li usavano per trattare un’ampia varietà di disturbi.

Tuttavia, al giorno d’oggi, con il beneficio di farmaci mirati per malattie specifiche, il tè ai funghi ha assunto un nuovo ruolo.

Cioè, tendiamo a berlo ora come un modo per aiutare a sostenere la salute naturale del nostro corpo. Piuttosto che usarli come trattamento per la malattia, i funghi medicinali stanno diventando più popolari come parte regolare della nostra routine di benessere.

Durante la maggior parte del periodo in cui gli esseri umani hanno bevuto tè ai funghi, lo abbiamo fatto semplicemente immergendo il fungo in acqua calda.

Tuttavia, abbiamo anche sperimentato combinazioni di sapori che esaltano il meglio del fungo. Di seguito, abbiamo alcune grandi idee su come rendere il tuo tè ai funghi un po ‘più speciale.

 

fungo reishi biologico

Benefici di bere tè ai funghi

Il tè ai funghi è una grande aggiunta a qualsiasi regime di benessere. Mentre Ötzi e i suoi contemporanei potrebbero aver avuto un’idea dei benefici del consumo di
funghi medicinali
, ora sappiamo un po ‘di più su come funzionano.

Gli scienziati hanno studiato funghi medicinali come
reishi
,
chaga
,
criniera di leone
e
cordyceps
per anni, ispirati dal loro lungo uso nei sistemi medici tradizionali.

Ad esempio, reishi e cordyceps sono stati popolari nella medicina tradizionale cinese per migliaia di anni.

Eppure, solo in tempi recenti abbiamo imparato a conoscere le loro abilità speciali.

Quale fungo è giusto per te?

Tutti i funghi medicinali che offriamo a Erbology sono collegati al supporto della nostra immunità naturale e – come
adattogeni
– ci aiutano a far fronte allo stress.

Tuttavia, la criniera del leone è anche pensata per aiutare a sostenere la funzione cognitiva, aiutarti a concentrarti e bilanciare il tuo umore.

Nel frattempo, Cordyceps può avere proprietà energizzanti e aiutare con le prestazioni atletiche.

Per una carrellata completa dei singoli funghi e delle loro proprietà, perché non scaricare la nostra guida gratuita ai funghi medicinali?

Ti fornirà anche molte informazioni su dove procurarti i funghi, le domande che dovresti porre ai fornitori e molti altri suggerimenti utili.

Ma per ora, diamo un’occhiata alle diverse opzioni disponibili su come preparare il tè ai funghi.

Letture correlate

 

Ingredienti del tè Chaga

"Al giorno d'oggi, piuttosto che usarli come trattamento per la malattia, i funghi medicinali stanno diventando sempre più popolari come parte regolare della nostra routine di benessere".

Come preparare il tè ai funghi

Se stai iniziando con funghi interi o freschi

Ötzi e i suoi compagni avrebbero lavorato con funghi freschi che cercavano da soli. Alcune persone fortunate hanno ancora le capacità e l’opportunità di cercare funghi selvatici, ma per molti di noi un droghiere specializzato sarebbe un ottimo punto di partenza.

(Nota: se stai cercando cibo, fai molta attenzione e assicurati di raccogliere il fungo giusto. I raccoglitori inesperti spesso si fanno del male raccogliendo un fungo velenoso per caso. In caso di dubbio, chiedi il parere di uno specialista.)

Molti mercati agricoli e produttori specializzati offrono funghi medicinali, tra cui la criniera di leone. Se hai lo spazio, alcune aziende offrono anche kit di coltivazione domestica.

Se sei riuscito a procurarti reishi intero, criniera di leone, chaga o un altro tipo di fungo, è facile preparare il tè ai funghi.

Il metodo più semplice è quello di immergere il fungo in acqua calda. Tuttavia, il tempo di ebollizione varia notevolmente a seconda del tipo di fungo.

Ad esempio,
il chaga
– che è un fungo molto duro – deve essere immerso per un lungo periodo di tempo. Quando l’acqua diventa di un rosso intenso, è il momento di bere. Questo può richiedere da una a quattro ore di sobbollire delicatamente.

Nel frattempo, la criniera del leone è un fungo molto più tenero. Non ha bisogno di essere immerso a lungo.

Se stai iniziando con una polvere

L’uso di una polvere di funghi per preparare il tè ai funghi è un’opzione molto più semplice e conveniente per la maggior parte delle persone.

Macinare il fungo in una polvere fine significa aumentare la superficie esposta all’acqua nel tè. Ciò significa che è più probabile che tu ottenga i nutrienti benefici nel fungo trasferendoti nell’acqua che alla fine berrai.

Inoltre, bere la polvere nel tuo tè significa che stai consumando l’intero fungo, piuttosto che semplicemente l’acqua in cui è stato immerso.

Inoltre, l’uso di una polvere elimina qualsiasi problema che potresti affrontare con funghi duri e legnosi come chaga e reishi, che dovrebbero essere immersi per un periodo di tempo molto lungo quando sono freschi.

Se stai preparando il tè con una polvere, assicurati di procurarti la polvere da un’azienda rispettabile. Cerca le polveri che provengono dall’Europa e che sono dotate di una garanzia di condizioni di coltivazione biologica per evitare cattiverie indesiderate nel tuo tè.

Tutte le nostre
polveri di funghi medicinali Erbology
si adattano al conto, quindi puoi acquistare da noi con fiducia.

 

Vantaggi di Chaga

Come preparare il tè ai funghi con la polvere

Mentre il modo migliore per bere le singole polveri di funghi può variare leggermente, la regola generale è di immergerle in acqua calda per alcuni minuti prima di bere.

Se stai bene con una piccola quantità di polvere fine nella tua bevanda, probabilmente è meglio per te bere tutto il lotto. Questo ti assicura di ottenere i benefici del fungo, come menzionato sopra.

Tuttavia, se preferisci una bevanda più liscia, potresti provare a far scoppiare la polvere in una bustina di tè riutilizzabile. Ciò consente al fungo di infondere senza lasciare che la polvere entri nel tè. Puoi rimuoverlo alla fine del periodo di macerazione prima di bere.

In generale, consigliamo di utilizzare acqua a circa 80 ° C. Un modo semplice per farlo è far bollire il bollitore e poi lasciarlo per circa 30 secondi affinché la temperatura scenda leggermente. Temperature molto elevate possono danneggiare i nutrienti importanti in alcuni funghi.

Tuttavia, con funghi duri come il chaga, si consiglia di cuocere a fuoco lento la polvere per 25-30 minuti per estrarre tutti i nutrienti sani. In alternativa, puoi lasciare la polvere di funghi a macerare in acqua calda per un periodo di tempo simile (ma potresti trovare il tè un po ‘troppo fresco quando torni ad esso!).

Tempi di macerazione per diversi funghi

Per chiarire, la maggior parte delle nostre polveri di funghi Erbology può essere utilizzata per preparare tè senza un lungo tempo di macerazione.

Mentre il chaga ha bisogno di un periodo più lungo di bollitura o macerazione (25-30 minuti), le nostre altre polveri possono essere aggiunte all’acqua calda e immerse per pochi minuti prima di bere.

Questi includono le nostre polveri biologiche Lion’s Mane, Reishi, Cordyceps, Turkey Tail e
Immunity Blend
.

Per usarli, prepara semplicemente il tè come faresti con una normale bustina di tè, lasciando il fungo in infusione per alcuni minuti prima di bere. Facile da usare!

Quali aromi posso aggiungere?

Molte persone apprezzano il sapore terroso dei funghi come la criniera di leone, che naturalmente hanno un sapore piuttosto delicato.

Questi possono essere gustati da soli, oppure puoi trasformare il tuo brodo in più di una zuppa aggiungendo altri funghi e verdure commestibili per il sapore.

Tuttavia, altri funghi medicinali come il reishi hanno un sapore piuttosto forte e amaro. Per questo motivo, potresti voler aggiungere altri ingredienti naturali per migliorare il gusto.

Un modo popolare di bere funghi medicinali amari è quello di scambiare il tè per il caffè. I sapori amari naturali del caffè aiutano a mascherare il gusto del fungo.

Allo stesso modo, potresti provare a scambiare il tuo tè con la cioccolata calda. Questo è uno dei nostri modi preferiti per bere funghi medicinali e abbiamo una bella ricetta per la cioccolata calda speziata con funghi adattogeni.

In alternativa, prova ad aggiungere aromi come miele, zenzero, sciroppo d’acero o limone per aiutare a bilanciare il fungo.

 

Tè Chaga

La nostra ricetta di tè ai funghi preferita di tutti i tempi

Mentre è facile preparare un semplice tè ai funghi, a volte vogliamo goderci qualcosa di un po ‘più speciale. Ecco perché abbiamo chiesto alla nostra guru delle ricette Ana di elaborare la sua ricetta speciale per il tè ai funghi.

Il
tè chaga e ortica
di Ana celebra le piante e i funghi che sostengono la salute dei nostri boschi naturali. Realizzato gloriosamente cremoso con latte di cocco e con l’aggiunta di spezie confortanti come noce moscata e cannella, è il modo perfetto per riscaldarsi dopo una passeggiata invernale.

Il tè ai funghi è il modo migliore per consumare funghi medicinali?

Spesso ci viene chiesto se le nostre polveri di funghi medicinali possono essere utilizzate in bevande fredde come frullati o aggiunte alla cottura e alla cottura.

Va assolutamente bene farlo, ma non è il modo ottimale per assicurarsi di ottenere i benefici del fungo.

Consigliamo sempre di prendere i nostri funghi in un liquido caldo, come una bevanda o una zuppa. Questo perché infondere i funghi in acqua calda aiuta a estrarre i beta-glucani nel fungo.

I beta-glucani sono un tipo speciale di polisaccaride presente nei funghi medicinali. Gli scienziati ritengono che possano essere dietro molti dei benefici per la salute di questi funghi.

Per ulteriori informazioni su questo nutriente speciale e su come può aiutare a sostenere la nostra immunità naturale, vai al nostro articolo
tutto sui beta-glucani
.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup