Erbology
Cura dei capelli ayurvedica: la guida di Erbologia alle ciocche setose

Cura dei capelli ayurvedica: la guida di Erbologia alle ciocche setose

Team ErbologyErbology

E se ti dicessimo che potresti ottenere capelli lisci, forti e setosi attraverso trattamenti di lusso come il massaggio del cuoio capelluto e i trattamenti con olio caldo? Questi sono solo alcuni dei segreti della cura dei capelli ayurvedica. Meglio di tutti, puoi farli tutti a casa con alcuni semplici ingredienti naturali che non romperanno la banca.

June 17, 2022 3:49 pm

Un breve riepilogo sull’Ayurveda

L’Ayurveda è un antico sistema medico indiano che esiste da migliaia di anni. Se desideri un po ‘di background su di esso, ti consigliamo di iniziare con il nostro articolo sul
cibo ayurvedico
. Lì, spieghiamo alcune delle basi dell’Ayurveda.

Tuttavia, come rapido riassunto, l’Ayurveda ti incoraggia a pensare al tuo corpo come a un sistema delicatamente equilibrato. Ha lo scopo di mantenere quel sistema in equilibrio in modo da rimanere felici e sani.

Si basa sull’idea che tutto nell’universo è costituito da pochi elementi di base: fuoco, aria, acqua, terra ed etere. (1)

Diverse combinazioni di questi costituiscono quindi i tre dosha, o forze vitali essenziali. Tutto, dagli alberi agli animali alle stagioni dell’anno, è costituito da questi dosha. Lo siamo anche noi, come esseri umani.

Trovare il tuo dosha dominante è essenziale per capire tutto, dal tuo temperamento naturale ai tipi di cibi che dovresti mangiare (e quando).

I tre dosha sono chiamati Kapha, Pitta e Vata.

 

cura dei capelli

Cura dei capelli ayurvedica

Poiché molte persone associano principalmente l’Ayurveda ai rimedi tradizionali o a una dieta particolare, potresti essere sorpreso di sapere che esiste un approccio ayurvedico alla cura dei capelli.

Tuttavia, ricorda che l’Ayurveda consiste nel trattare l’intero corpo come un ecosistema. Gli aderenti credono che la salute dei tuoi capelli possa essere un indicatore di altre aree in cui il tuo corpo è squilibrato. Quindi i tuoi capelli sono importanti quanto qualsiasi altra parte del tuo corpo.

Oltre ai dosha, in Ayurveda i nostri vari sistemi corporei sono divisi in diverse categorie. Questi sono: Dhatu (tessuto, come ossa e pelle), Malas (rifiuti), Mana (la mente) e Gunas (spiritualità). (2)

I tuoi capelli sono strettamente correlati al tessuto osseo (chiamato Asthi Dhatu). Quindi, qualunque cosa tu possa fare per rafforzare questo sistema andrà anche a beneficio dei tuoi capelli.

Diverse condizioni comuni dei capelli e del cuoio capelluto hanno i loro nomi e trattamenti ayurvedici. Ne riconoscerai molti! Ad esempio, l’ingrigimento prematuro (Palitya) e la forfora (Darunaka) possono essere trattati con salasso, terapia di purificazione, gocce nasali o oliatura del cuoio capelluto. (2)

Anche se potremmo non raccomandare alcun salasso, ci sono certamente alcuni trattamenti ayurvedici per capelli che sono molto più attraenti. Non solo hanno le loro radici nella medicina tradizionale, ma potrebbero facilmente sostituire un trattamento termale indulgente!

Comprendi il tuo dosha, capisci i tuoi capelli

Come accennato in precedenza, capire qual è il tuo dosha dominante è vitale in Ayurveda. La maggior parte dei trattamenti, diete e pratiche in questo sistema tradizionale di medicina sono assegnati in base a questo.

Ci sono molti fattori coinvolti nel capire il tuo dosha dominante (e molti utili quiz online per indirizzarti nella giusta direzione). Tuttavia, ecco una guida molto semplice per trovare il tuo. Basta guardare qui sotto e selezionare la descrizione che suona più simile a te. (3)

Vata: Composto da una combinazione di aria ed etere, questo dosha ti appartiene se hai una corporatura delicata e capelli fini. Sei generalmente allegro, loquace e creativo, mentre i tuoi stati d’animo e le tue decisioni possono cambiare in un attimo.

Pitta: Il tuo dosha è fatto di fuoco e acqua. Hai una corporatura media e muscolosa e una natura calda, ma il tuo temperamento può diventare ardente se sei attraversato! Non hai paura di essere un leader e ti senti a tuo agio nel dire la tua mente.

Kapha: Fatto di terra e acqua, il kapha dosha è tuo se hai una struttura solida e una disposizione calma. Sei alla mano, premuroso e amorevole.

Nel cibo, nella medicina e nella cura dei capelli, dovresti sempre mirare a bilanciare il tuo dosha dominante. Quindi, se tendi naturalmente verso Pitta, dovresti scegliere cibi e trattamenti dai dosha Vata e Kapha. Questo aiuta il tuo corpo a rimanere in equilibrio.

 

kapha dosha acqua

Cosa succede quando i dosha sono sbilanciati?

Quando i tuoi dosha non sono in equilibrio, possono iniziare a verificarsi problemi di salute. Questo è altrettanto vero per i tuoi capelli come per il resto del tuo corpo.

La tua testa è considerata la regione di Kapha. Se l’equilibrio si spinge troppo verso Kapha, potresti sperimentare prematuramente i capelli bianchi.

Ad esempio, se l’equilibrio punta a favore del dosha Pitta, potresti provare una sensazione di prurito e bruciore sul cuoio capelluto. Questo ha senso, poiché Pitta è il dosha più associato al fuoco.

Non solo, ma se un dosha rimane indietro e gli altri due diventano dominanti, questo può portare ai suoi stessi problemi.

Vata e Kapha in combinazione sono responsabili della forfora, mentre Pitta e Vata possono unirsi per causare la caduta dei capelli. (4)

Quindi, puoi capire perché è così importante mantenere quell’equilibrio!

Quali sono le cause dello squilibrio dosha?

In Ayurveda, prevenire è sempre meglio della cura. Quindi cosa puoi fare per mantenere la testa e i capelli in equilibrio?

Alcuni consigli ayurvedici si adattano perfettamente al pensiero simile nei nostri giorni moderni. Ad esempio, lo stress, la rabbia, il dolore e la paura sono tutti legati all’ingrigimento prematuro dei capelli.

Tuttavia, altri sembrano un po ‘più fuori sincrono con la nostra comprensione occidentale della salute e della cura dei capelli.

Ad esempio, uno dei più famosi e celebrati medici ayurvedici, Acharya Vagbhata, pensava che ci fossero alcuni fattori che potevano causare una cattiva salute dei capelli. Questi includono indulgenza negli sport acquatici, trattenere le lacrime, bere troppa acqua e vino, guardare sempre in basso e parlare troppo. (4)

Detto questo, il suo consiglio risale al 600-650 d.C. Quindi, è giusto riconoscere che le opinioni sono cambiate un po ‘da allora.

Tuttavia, l’Ayurveda offre alcune raccomandazioni per trattamenti preventivi o di “mantenimento” dei capelli. Questi sono progettati per impedirti di riscontrare problemi con i capelli e il cuoio capelluto.

Letture correlate

 

benefici per la salute dell'olio di mandorle

"Se l'equilibrio punta a favore del dosha Pitta, potresti provare una sensazione di prurito e bruciore sul cuoio capelluto. Questo ha senso, dato che Pitta è il dosha più associato al fuoco".

Trattamenti ayurvedici per capelli sani

1. Dhumpana (trattamenti con olio)

Uno dei modi migliori per prendersi cura dei capelli è applicare regolarmente un trattamento con olio. Secondo l’Ayurveda, questo assicurerà che i tuoi capelli crescano lunghi, forti, radicati in profondità e senza grigi.

Quale olio dovresti usare? Diversi esperti raccomandano oli diversi, tra cui senape, cocco e oli di mandorle. (2) (5)


L’olio di mandorle
in particolare è pensato per nutrire e rafforzare i capelli grazie agli
acidi grassi omega-3
. È anche utile da usare mentre si lavano i capelli.

(Puoi anche usarlo come alimento. Il nostro è biologico e di provenienza sostenibile, e lo adoriamo in condimenti per insalata o condito su una ciotola di porridge!)

Per concederti un trattamento rilassante con l’olio, riscalda delicatamente l’olio scelto fino a quando non è appena caldo al tatto. Quindi sezionare i capelli (asciutti) e applicare, levigando l’olio su ogni parte con un movimento di “mani di preghiera”. Assicurati di massaggiarlo anche sul cuoio capelluto.

Lasciare in posa per circa trenta minuti, quindi lavare e condizionare normalmente.

2. Snana e Kshaurakarma (buona manutenzione)

Snana significa “fare il bagno” – finora, così normale. Tuttavia, l’Ayurveda raccomanda alcuni suggerimenti più specifici sul lavaggio dei capelli per ottenere i migliori risultati.

Ad esempio, non dovresti lavare i capelli con acqua tiepida o molto fredda. Questo perché si pensa che versare acqua calda sulla testa indebolisca i capelli e gli occhi. (2)

Utilizzare uno shampoo naturale privo di sostanze chimiche e lavare almeno tre volte a settimana. Si raccomandano shampoo a base di erbe che contengono ingredienti come henné o
triphala
.

Alcuni praticanti raccomandano anche lo shampoo con
polvere di amla
in quanto agisce come un “tonico” per le radici dei capelli. (6) Amla, a volte chiamato uva spina indiana, è un frutto tagliente con potenti proprietà antiossidanti. È usato in molte preparazioni ayurvediche, tra cui triphala.

Nel frattempo, Kshaurakarma si riferisce a ottenere un taglio frequente. Secondo Acharya Charaka, un altro contributore molto influente all’antico pensiero ayurvedico, la frequenza ottimale per i tagli di capelli (così come la rasatura e il taglio delle unghie) è tre volte ogni quindici giorni. (2)

Un’altra pratica chiamata Ushnishka si riferisce all’indossare un turbante, un cappello o un copricapo per proteggere i capelli e il cuoio capelluto dal vento, dal calore e dalla polvere. Anche la pettinatura regolare è utile. (2) (4)

 

amla frutta

3. … e alcuni che non raccomanderemo

Altri metodi ayurvedici per la cura dei capelli non si adattano così bene alla vita moderna.

Ad esempio, una volta si pensava che la terapia della sanguisuga aiutasse con la calvizie, così come fumare alcune erbe medicinali. (2) (4)

Alcuni praticanti ayurvedici suggeriscono di utilizzare la coda di Anu, una miscela di erbe speciali che viene somministrata tramite una goccia nasale. (4)

La coda di Anu è usata per tutti i tipi di disturbi, dal raffreddore al mal di testa.

Un documento raccomanda a tutti di prendere una goccia di questa miscela ogni giorno durante le stagioni piovose, autunnali e primaverili “quando il cielo è limpido dalle nuvole”.

Mentre può essere un trattamento popolare e spesso usato, non possiamo trovare alcuna prova scientifica moderna che supporti la sua efficacia nel trattamento dei capelli o di altri problemi corporei.

Trattamenti ayurvedici per problemi di capelli e cuoio capelluto

Ora, diamo un’occhiata a ciò che l’Ayurveda ha da dire sui comuni problemi di capelli e cuoio capelluto.

Per la forfora, i trattamenti ayurvedici includono una maschera di borace, una pasta a base di semi di mango e un frutto chiamato haritaki e un massaggio con olio.

La calvizie spot (alopecia) può essere trattata applicando un olio infuso con erbe specifiche come il rampicante rangoon, il leadwort di Ceylon e l’oleandro. Successivamente, è possibile applicare una pasta fatta con altre erbe speciali.

L’ingrigimento prematuro richiede un trattamento delle gocce nasali che coinvolgono erbe come salparni e falsa margherita. (2)

Inutile dire che è abbastanza difficile entrare in possesso di alcuni di questi ingredienti e i trattamenti sopra elencati non sono supportati dalla scienza moderna.

 

ingredienti di latte speziato

Quindi, dovresti adottare una routine di cura dei capelli ayurvedica?

L’antica Ayurveda ha molto da insegnarci sulla nostra salute. Anche se non tutti gli antichi trattamenti per la cura dei capelli ci sembrano appetibili oggi, ci sono ancora alcuni punti eccellenti da portare avanti.

In primo luogo, l’Ayurveda raccomanda trattamenti con olio per il mantenimento generale di capelli sani. Anche la ricerca scientifica lo sostiene. Sembra che alcuni oli possano impedire ai capelli di assorbire così tanta acqua, che a sua volta previene il gonfiore che può portare a danni. Lubrificano anche il fusto del capello, portando a meno rotture.

Inoltre, l’olio di cocco in particolare sembra ridurre la perdita di proteine dai capelli. (7)

Nel frattempo altre ricerche hanno scoperto che il massaggio del cuoio capelluto può portare ad un aumento dello spessore dei capelli. (8)

Tuttavia, forse il miglior consiglio da prendere dalla cura dei capelli ayurvedica è vedere la salute dei capelli come parte dell’equilibrio generale del tuo corpo.

La ricerca scientifica ha confermato l’idea che lo stress porti alla caduta dei capelli. (9) Quindi, se stai vedendo questo sintomo o altri danni ai tuoi capelli, potrebbe essere un buon campanello d’allarme per iniziare a prenderti più cura di te stesso.

E se quell’atto di cura di sé coinvolge una maschera all’olio caldo, un massaggio al cuoio capelluto e un po ‘di “tempo per me” tanto necessario, tanto meglio.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup