Erbology
Integratori naturali per l'esercizio fisico, con Will Penrose

Integratori naturali per l'esercizio fisico, con Will Penrose

Team ErbologyErbology

Oggi parliamo con Will Penrose, un emergente giocatore di hockey semi-professionista e studente dell'Università di Cardiff. Abbiamo preso un caffè per parlare di tutto ciò che riguarda l'hockey, integratori naturali per l'esercizio fisico e il suo miglior consiglio per le persone che non sono sicure da dove iniziare a mangiare per le prestazioni sportive.

June 06, 2022 9:03 pm

Come tutto è iniziato

Non molte persone potrebbero destreggiarsi tra una carriera sportiva semi-professionale con una laurea in una delle migliori università, ma sembra venire naturale a Will. Dividendo il suo tempo tra campi di addestramento e seminari, ha sicuramente molto da tenerlo occupato.

Sembra, però, che lo sport d’élite sia nel suo DNA.

“Mio padre era un giocatore di hockey abbastanza serio”, spiega. “Giocava sempre quando sono cresciuto. A quell’età, ero coinvolto in un sacco di sport diversi e mi suggerì che un giorno avrei dovuto venire a una prova di hockey locale di Winchester.

“C’è stata una sessione di domenica per meno di otto anni. Ero un po’ nervoso fino a quando non mi sono reso conto che uno dei miei migliori amici di scuola stava andando! Sono andato avanti e mi è piaciuto moltissimo. Dopo di che sono andato a ogni sessione di allenamento sotto gli otto anni una domenica mattina e l’ho costruito da lì.

“Quindi gioco dall’età di 6 o 7 anni. Ma in realtà dall’età di zero avevo una mazza da golf in mano o stavo calciando una partita di calcio. Sono stato esposto allo sport fin dalla più tenera età”.

Salire sulla scena globale

Avanti veloce di 15 anni e le domeniche mattina trascorse ad allenarsi sotto la pioggia sembrano aver dato i loro frutti. Will sta giocando a hockey semi-professionalmente, con molte competizioni emozionanti in arrivo.

Una competizione europea indoor a dicembre vedrà uscire il 2021, prima che il 2022 inauguri tutta una serie di tornei di alto livello.

“Il Galles si è appena qualificato per la coppa del mondo all’aperto a ottobre, quindi questa è una grande notizia e un vero obiettivo per me. Quindi, andrò a molti più campi di allenamento senior e conoscerò un po ‘di più tutti i ragazzi, dato che ho appena fatto irruzione nel ciclo. Si tratta di costruire relazioni”, dice Will.

Mentre la preparazione per la coppa del mondo sarà un impegno a lungo termine (le finali si svolgeranno nel 2023), Will ha gli occhi puntati anche su altre competizioni.

“In estate c’è un euro all’aperto per gli under 23, che è un altro mio grande obiettivo. Poi ci sono i Giochi del Commonwealth. Mi piacerebbe avere l’opportunità di andare da quelli!”

 

Will Penrose 2 ·

Come alimentare un giocatore di hockey d’élite

Praticare qualsiasi sport all’alto livello di Will comporta un focus simile al laser sul cibo e sulla nutrizione. Salendo tra i ranghi dei giocatori professionisti, ha avuto tutto il tempo per sperimentare la sua dieta. Quindi, cosa ha imparato lungo la strada?

“Per me, la cosa più importante è massimizzare il mio potenziale di gioco preparandomi il più possibile. Alla fine della giornata, la maggior parte di ciò viene fatto attraverso la nutrizione.

“Ho provato un sacco di diete, dall’andare vegano e vegetariano all’inclusione di carni rosse. Davvero, la cosa migliore che penso tu possa fare è ottenere una dieta equilibrata ed essere davvero fedele a te stesso.

“Soprattutto per le prestazioni sportive, se stai mangiando merda non puoi davvero aspettarti che i risultati siano brillanti.”

Questo è ancora più cruciale nel periodo che precede un evento sportivo, come una mezza maratona o una competizione di sollevamento pesi.

Letture correlate

 

ingredienti del frullato di cetriolo

"Ho provato un sacco di diete, dall'andare vegano e vegetariano all'inclusione di carni rosse. Davvero, la cosa migliore che penso tu possa fare è ottenere una dieta equilibrata ed essere davvero fedele a te stesso. "

Macro e micro

Come molti atleti professionisti e semi-professionisti, Will tiene d’occhio l’ottenere i macronutrienti giusti in ogni pasto. Ciò significa la giusta quantità di proteine, carboidrati e grassi essenziali. Ma giura anche sugli
antiossidanti
.

L’esercizio fisico può indurre le cellule a produrre radicali liberi extra che possono portare a “stress ossidativo”, uno stato che causa danni cellulari accelerati e invecchiamento. Fortunatamente, gli antiossidanti del cibo possono aiutare a rallentare questo processo.

“Aggiungo un sacco di verdure ad ogni pasto! Mangio molta frutta e verdura, principalmente per gli antiossidanti. Sono davvero al centro del mio recupero anche dopo una sessione di allenamento.

“Poiché mi alleno 4-5 volte a settimana, devo assicurarmi di prendermi cura del mio corpo. È qui che entrano in gioco i verdi e gli antiossidanti. Un sacco di cavoli, un sacco di fagiolini, quel genere di cose.”

Integratori naturali per l’esercizio fisico

Gli esperimenti di Will con diverse diete lo hanno anche portato a esplorare nuovi alimenti naturali per aumentare le sue prestazioni. Ad esempio, è un grande fan del
fungo cordyceps
.

Nella medicina tradizionale cinese, il cordyceps è pensato per nutrire il tuo Qi, o energia vitale. È anche collegato a prestazioni atletiche migliorate. Tuttavia, gli studi di Will come parte della sua laurea in biologia presso l’Università di Cardiff hanno rivelato prove più moderne per i suoi benefici per la salute.

“Uso cordyceps, perché ha dimostrato di avere proprietà davvero buone, non solo in termini di antiossidanti, ma anche nell’aumentare il VO2 max e l’assorbimento di ossigeno. Farò uno studio scientifico che esaminerà questo aspetto nel nuovo anno.

“Oltre a questo, ho sperimentato
l’ashwagandha
per ridurre al minimo i livelli di cortisolo e prendo un integratore di vitamina D ad alta resistenza per il supporto immunitario. Questo è particolarmente importante nei mesi invernali, per ridurre al minimo qualsiasi malattia che potrebbe influenzare le mie prestazioni.

“Ma davvero, direi di concentrarsi sull’ottenere le basi, ottenere un sacco di vitamine e minerali dalla vostra dieta.”

 

polvere di radice di ashwagandha biologica

Scegliere gli alimenti giusti per supportare le prestazioni

Gli atleti professionisti sono rinomati per l’utilizzo di tutta una serie di integratori per migliorare le loro prestazioni, dalla creatina alle polveri proteiche. Sembra, tuttavia, che la dieta di Will schiva qualsiasi cosa eccessivamente elaborata.

Lo abbiamo interrogato su come separa il grano dalla pula quando si tratta della miriade di integratori sportivi sul mercato.

“C’è molta disinformazione là fuori”, avverte. “Suggerirei davvero di cercare di capire la tua alimentazione e di ricercare ciò che stai assumendo. Ad esempio, se stai leggendo un supplemento, assicurati che la fonte sia credibile. Studi modificati e peer-reviewed sono disponibili su piattaforme come PubMed o Google.

“Molte persone assumono integratori e gli effetti sono solo cognitivi. Un amico gli ha detto: ‘Prendi questo è davvero buono!’ C’è molto di questo, e un sacco di hype sugli integratori. Spesso, però, non fanno molto e la ricerca dietro di loro non è sorprendente.

“Quindi, prendilo davvero solo se ne hai bisogno, non solo per il gusto di farlo, perché alla fine della giornata è uno spreco di denaro.

“Potresti anche provare un periodo di prova di, diciamo, tre settimane. Allora chiedi: ha fatto la differenza? Se lo ha fatto, forse è qualcosa che potrebbe giovare a te e alle tue prestazioni. “

La scienza dietro la nutrizione sportiva

Will è in una posizione unica per vedere gli effetti della nutrizione in teoria e pratica. Come studente di biologia all’Università di Cardiff, ha raccolto alcune cose che lo aiutano ad avvicinarsi alla vita come atleta d’élite.

“Ho fatto un modulo avanzato di anatomia e fisiologia tutto sulla disgregazione cellulare e la composizione dei sistemi di organi e dei tessuti. Applico questa conoscenza alla cura del mio corpo mentre gioco a hockey; cose come il riscaldamento, il riscaldamento e lo stretching. Posso impararlo e applicarlo immediatamente quel giorno.

“Ho anche parlato di come il cibo viene digerito e di come ottenere il massimo dal cibo dal punto di vista nutrizionale.

“È stato molto utile guardare alla nutrizione anche da una prospettiva accademica. Ti incoraggia a pensare in modo critico se una fonte è credibile. Questo mi ha davvero aiutato a navigare in tutte le indicazioni nutrizionali che sono là fuori. “

 

vantaggi matcha

Fuori dal campo da hockey

Fortunatamente, tra tutta la formazione e lo studio, c’è un po ‘di tempo per divertirsi!

“Amo la fotografia”, dice Will. “E adoro cucinare e sperimentare per ottenere le migliori macro dai miei pasti. Il tempo in cucina è davvero la chiave per me.

“Ma ad essere onesti, al momento mi sto davvero godendo l’intero processo di allenamento per la mia carriera di hockey! Mantenersi in forma e in salute, correre, andare in palestra – fa tutto parte di questo. “

Con un atteggiamento del genere, siamo sicuri che andrà lontano.

Buona fortuna alle tue prossime competizioni da parte di tutto il team di Erbology, Will!

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup