Erbology
Quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli?

Quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli?

Team ErbologyErbology

Per molti di noi, i capelli sulla testa sono profondamente radicati nella nostra identità. Anche se potremmo non esserne consapevoli, i capelli hanno svolto un ruolo importante nella cultura e nella storia dell'umanità. Sembra che la dieta e la nutrizione possano avere un impatto sulla salute dei nostri capelli e il mercato è pieno di pillole vitaminiche per la crescita dei capelli. Esiste un legame tra carenza di vitamine e perdita di capelli?

June 06, 2022 9:06 pm

La scienza dei capelli

I capelli sono più di una semplice parte estetica del nostro corpo. In effetti, i capelli aiutano a trasmettere informazioni sensoriali e svolgono un ruolo importante nell’identità delle persone. È interessante notare che tutti i nostri follicoli piliferi si formano nel grembo materno prima della nascita. Infatti, entro la settimana 22 di gravidanza, un feto ha già tutti i suoi follicoli piliferi. Molti di noi danno i capelli per scontati fino a quando non sperimentiamo la caduta dei capelli, infatti ci sono numerosi prodotti e integratori pubblicizzati per la crescita dei capelli. Ma cosa causa davvero la caduta dei capelli, c’è una carenza di vitamine che causa la caduta dei capelli o qualcos’altro? Iniziamo guardando la scienza dei capelli.

Il nostro cuoio capelluto contiene circa centomila follicoli piliferi, che è il più alto numero di follicoli che un essere umano può avere per tutta la vita. In effetti, non possiamo generare nuovi follicoli piliferi oltre a quelli con cui siamo nati. Se ti sei mai chiesto perché la densità dei tuoi capelli sembra più bassa da adulto rispetto a quando eri un bambino, questo perché i nostri scalpi crescono mentre passiamo dall’infanzia all’età adulta.

Inoltre, i capelli contengono due diverse strutture: il follicolo e l’asta. Il primo si trova nella pelle mentre il secondo è visibile esternamente sul cuoio capelluto. I nostri capelli crescono ad una velocità di circa 6 pollici all’anno (circa 0,3 a 0,4 mm / giorno). Tuttavia, a differenza di altri mammiferi la cui crescita dei capelli è ciclica o stagionale, la nostra non lo è. In effetti, ogni fase o crescita dei capelli ha una propria tempistica che può essere influenzata da una varietà di fattori.

Ci sono tre fasi principali della crescita dei capelli: anagen, catagen e telogen. Questi includono la crescita e la maturazione dell’attività dei capelli e del follicolo pilifero. Infine, durante una fase chiamata “esogeno”, i capelli iniziano a perdere e il ciclo di crescita ricomincia. (1)

Le fasi della crescita dei capelli

In primo luogo, i capelli iniziano a crescere nella fase anagen. Questa è la fase più lunga del ciclo dei capelli. In effetti, può durare tra i 3 ei 5 anni per i capelli del cuoio capelluto. Tuttavia, la fase anagen differisce tra i tipi di capelli. Ad esempio, la fase anagen per i peli delle sopracciglia è molto più breve rispetto ai capelli del cuoio capelluto. Durante la fase anagen, i follicoli piliferi producono peli che cresceranno fino a quando non cadranno alla fine della loro vita. Circa il 90% dei peli del cuoio capelluto sono in fase anagen in qualsiasi momento.

Quindi, una volta completata la fase anagen, inizia la fase catagen. Questa seconda fase di solito dura circa 10 giorni. Durante questo periodo, i follicoli piliferi diventano più piccoli e i capelli crescono a un ritmo più lento. Circa il 5% dei capelli sulla nostra testa è in fase catagen in un dato momento. Infine, durante la fase telogen, i capelli entrano in una fase di “riposo”. Questa fase dura normalmente 3 mesi, durante questo periodo i capelli non crescono ma non cadono. Inoltre, nuovi peli iniziano a formarsi nei follicoli che hanno precedentemente rilasciato peli nella fase catagen.

Infine, la fase esogena è quando inizia a verificarsi lo spargimento. Durante la fase esogena, potremmo perdere tra 50 e 100 capelli al giorno. Inoltre, questa fase di spargimento può durare tra i 2 ei 5 mesi, durante i quali nuovi peli crescono nei follicoli dove i vecchi peli si stanno perdendo. (2)

Perdita di capelli e stress

Mentre la normale crescita dei capelli appare relativamente strutturata e prevedibile, che dire della caduta dei capelli? La perdita dei capelli è una condizione che può colpire persone di qualsiasi sesso ed età per tutta la vita. In effetti, ci sono molte cause di perdita di capelli dallo stress alle carenze nutrizionali. Alti livelli di stress sono stati collegati a condizioni premature di perdita dei capelli. Questi includono telogen effluvium, tricotillomania e alopecia areata.

Gli individui con telogen effluvium soffrono di perdita di capelli a causa dei capelli che si muovono rapidamente dalla fase anagen alle fasi telogen ed exogen. Così la loro perdita di capelli quotidiana può spesso raddoppiare o triplicare.

Inoltre, la tricotillomania è una condizione psicologica in cui gli individui affetti hanno l’impulso di tirare i capelli dal cuoio capelluto o da altre aree come le sopracciglia.

Inoltre, l’alopecia areata porta anche alla perdita dei capelli, dove i capelli cadono in piccole chiazze. Infatti, questa condizione si verifica quando il sistema immunitario attacca i follicoli piliferi con conseguente accelerazione e aumento dello spargimento.

Tuttavia, la buona notizia è che se la perdita di capelli è indotta dallo stress, la gestione dello stress può essere una soluzione per ritrovare una crescita dei capelli normale e sana. (3)

Letture correlate

 

"La perdita dei capelli è una condizione che può colpire persone di qualsiasi sesso ed età per tutta la vita. In effetti, ci sono molte cause di perdita di capelli, dallo stress alle carenze nutrizionali.

Quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli?

La perdita dei capelli è relativamente comune, con la condizione che colpisce quasi il 50% degli uomini e delle donne all’età di 50 anni. Inoltre, le persone con perdita di capelli sono spesso curiose di sapere di quali nutrienti hanno bisogno per prevenire la caduta dei capelli o per ripristinare i capelli persi. In effetti, molte persone auto-somministrano integratori nella speranza che aiuteranno la loro condizione. Tuttavia, mentre la crescita dei capelli può essere influenzata dalla malnutrizione calorica e proteica e dalle carenze di micronutrienti, la relazione tra dieta e capelli è complessa. Quindi quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli? (4)

Il ruolo delle vitamine del gruppo B

Ci sono alcune prove che collegano la perdita di capelli alla carenza di biotina. Infatti, la carenza di biotina può manifestarsi come eruzioni cutanee, congiuntivite e alopecia. Sebbene la carenza di biotina sia piuttosto rara, può verificarsi con l’uso eccessivo di antibiotici, l’uso di farmaci antiepilettici e carenze enzimatiche congenite. Tuttavia, in assenza di una carenza di biotina diagnosticata, non ci sono prove che l’integrazione sia utile. Tuttavia, gli integratori di biotina sono fortemente commercializzati ai consumatori per la perdita dei capelli. Nel complesso, a meno che tu non abbia una carenza diagnosticata, è improbabile che questi forniscano alcun beneficio.

Inoltre, la carenza di niacina (vitamina B3) è stata associata alla caduta dei capelli. La carenza di niacina può portare a una condizione chiamata pellagra. Questa condizione mostra sintomi come diarrea, demenza e dermatite. Inoltre, l’alopecia è anche un evento comune negli individui con pellagra. Fortunatamente, questa condizione è rara in molti paesi in cui la fortificazione degli alimenti con niacina è diventata obbligatoria. Infatti, nei paesi sviluppati, l’alcolismo è la causa principale di questa malattia. Tuttavia, ci sono dati limitati disponibili sull’impatto della supplementazione di niacina sulla crescita dei capelli in assenza di una carenza clinica. (5)

La vitamina del sole e la caduta dei capelli

Sappiamo che la vitamina D è essenziale per varie funzioni nel corpo, dal mantenimento di ossa sane al supporto del nostro sistema immunitario. La carenza di vitamina D può verificarsi con un’esposizione al sole inadeguata, obesità e malassorbimento di grassi. Inoltre, uno studio su donne con telogen effluvium o perdita di capelli di tipo femminile ha rilevato che i loro livelli di vitamina D erano significativamente più bassi rispetto a un gruppo di controllo. Inoltre, più bassi sono i livelli di vitamina D, più grave è l’alopecia. Tuttavia, non ci sono dati sufficienti per supportare l’integrazione di vitamina D per la caduta dei capelli. Tuttavia è importante assicurarsi che le assunzioni di vitamina D siano adeguate, di cui parleremo più avanti. (6)

Vitamina C per sostenere l’assorbimento del ferro

Oltre ad essere un potente antiossidante che previene i danni dei radicali liberi, la vitamina C svolge un ruolo essenziale nell’assorbimento del ferro da parte del nostro corpo. Pertanto l’assunzione di vitamina C è cruciale negli individui la cui perdita di capelli è causata da carenza di ferro. In effetti, la carenza di ferro è la carenza nutrizionale più comune a livello globale e contribuisce al telogen effluvium. Pertanto, non solo dovremmo garantire un adeguato apporto di ferro nella nostra dieta, ma dovremmo anche consumare abbastanza vitamina C attraverso gli alimenti per garantire un corretto assorbimento del ferro.

Più di semplici carenze vitaminiche

Sebbene le carenze vitaminiche possano contribuire alla perdita dei capelli, i modelli di dieta generale sembrano svolgere un ruolo importante nella crescita dei capelli. La domanda non è semplice come “Quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli?”. In effetti, le diete restrittive a basso contenuto di calorie, proteine o micronutrienti possono portare alla caduta dei capelli. Sebbene i meccanismi esatti non siano chiari, sembra che un adeguato apporto calorico insieme a proteine, vitamine, minerali e acidi grassi essenziali svolgano tutti un ruolo nel nutrire il follicolo pilifero, incoraggiando successivamente una crescita sana. Uno studio ha rilevato che dopo alcuni mesi di grave restrizione calorica attraverso un programma di perdita di peso di dieta drastica, alcune persone hanno sviluppato telogen effluvium. Può darsi che l’estrema restrizione calorica dietetica influisca sull’apporto energetico alla matrice dei capelli. (7)

Soddisfare i requisiti dei micronutrienti

Oltre alle vitamine, i minerali sono anche coinvolti nel mantenimento di capelli sani e nel supporto della crescita dei capelli. Infatti, le carenze di ferro e zinco sono legate alla caduta dei capelli. Il primo passo per assicurarti di soddisfare tutte le tue esigenze vitaminiche e minerali è iniziare dalla tua dieta. Mangiare un’ampia varietà di frutta, verdura, noci, semi, grassi sani e proteine ridurrà il rischio di sviluppare carenze nutrizionali.

Se stai lottando per ottenere abbastanza di un nutriente specifico nella tua dieta, a volte un piccolo cambiamento è tutto ciò di cui hai bisogno per correggere la situazione. Ad esempio, molte persone possono avere difficoltà a ottenere abbastanza vitamina D nei mesi invernali e la vitamina D dal cibo da sola non è sempre sufficiente per soddisfare i requisiti. Tuttavia, una grande fonte alimentare naturale di vitamina D è la canapa. Infatti L’olio di semi di

canapa e la polvere proteica di canapa

sono ricchi di vitamina D naturale che è necessaria per sostenere il sistema immunitario, le ossa forti e la normale crescita dei capelli.

Inoltre, la patata dolce è una delle migliori fonti vegetali di biotina. Nostro cracker di patate dolci al rosmarino biologico contengono patate dolci ricche di biotina per aiutarti a soddisfare il tuo fabbisogno giornaliero di bioti