Erbology
Quali sono i nutrienti nelle prugne?

Quali sono i nutrienti nelle prugne?

Team ErbologyErbology

Le prugne hanno la reputazione di essere molto buone per noi, soprattutto quando si tratta della nostra digestione. Ma c'è di più in queste piccole gemme rugose di quanto sembri. Diamo un'occhiata ai nutrienti nelle prugne, al ruolo che ciascuno svolge nel corpo e perché le prugne sono così buone per la nostra salute.

June 09, 2021 8:08 pm

Quali sono i nutrienti nelle prugne?

Le prugne vengono fatte asciugando delicatamente le prugne fresche fino a quando gran parte dell’acqua non è stata rimossa, risultando in un frutto tenero e rugoso con un colore viola scuro.

Una porzione da 30 g di prugne secche (circa tre) ti fornirà 72 calorie. La stragrande maggioranza di questa energia è fornita dai carboidrati, che costituiscono circa il 96% del frutto. (Il restante 4% è costituito da proteine (3%) e grassi (1%).

Le prugne sono estremamente povere di grassi a circa 0,1 g per porzione. Tuttavia sono molto ricchi di fibre, fornendo l’8% del fabbisogno giornaliero, o circa 2,1 g, in ogni porzione da 30 g.

Accanto ai macronutrienti nelle prugne, troverai anche molte vitamine e minerali sani. Questi includono potassio, calcio, magnesio e vitamine K, E e A.

In breve, le prugne racchiudono un pugno nutrizionale!

 

prugne al cioccolato

Macronutrienti nelle prugne secche

In 100g

In una porzione da 30g

Calorie

240

(12% DV)

72

(4% DV)

Grasso

0,4g

(0% DV)

0,1 g

(0% DV)

Grassi saturi

0,1 g

(0% DV)

0g

(0% DV)

Colesterolo

0mg

(0% DV)

0mg

(0% DV)

Carboidrato

63,9 g

(21% DV)

19,2 g

(6% DV)

Fibra

7,1 g

(25% DV)

2,1 g

(8% DV)

Zuccheri

38,1 g

(76% DV)

11,4 g

(23% DV)

Proteina

2,2 g

(4% DV)

0,7g

(1% DV)

Le prugne contengono quantità trascurabili di grassi, grassi saturi e colesterolo. Sono anche a basso contenuto di proteine, fornendo 0,7 g per porzione.

D’altra parte, le prugne contengono quantità significative di carboidrati, fibre e zuccheri. Diamo un’occhiata al loro ruolo nel tuo corpo.

Carboidrati nelle prugne secche

I carboidrati totali elencati sulle etichette degli alimenti includono fibre alimentari, zuccheri e amido. Pertanto, i numeri che vedi elencati sotto “fibre” e “zuccheri” sopra sono inclusi nel totale per “carboidrati”.

Alcune persone, ad esempio le persone con diabete o coloro che cercano di perdere peso, trovano utile calcolare il “carboidrato netto” nel loro cibo. Questo è un calcolo della quantità di carboidrati che il tuo corpo è in grado di digerire e puoi calcolarlo sottraendo la quantità di fibre dalla quantità totale di carboidrati. Il carboidrato netto in una porzione di 30 g di prugne sarebbe quindi di 17 g.

Di questi carboidrati netti, 11g sono zuccheri.

Zuccheri

Mentre questo numero potrebbe sembrare piuttosto alto, ricorda che questi sono zuccheri naturali. Li stai anche consumando insieme agli altri nutrienti presenti nel frutto, come le fibre, che hanno anche un effetto su come vengono assorbiti.

Se hai consumato 11 g di
zucchero raffinato
semolato, causerebbe un rapido aumento del livello di zucchero nel sangue e poi si schianterebbe. Tuttavia questo non accade con la frutta secca, come le prugne.

Le prugne secche hanno un basso indice glicemico (29/100). L’indice glicemico misura la velocità con cui i livelli di zucchero nel sangue aumentano dopo aver mangiato un determinato cibo.

Quelli con un alto indice sono associati a grandi fluttuazioni nel livello di zucchero nel sangue, mentre gli alimenti a basso indice glicemico producono cambiamenti più piccoli e più stabili. Gli scienziati ritengono che mangiare cibi a basso indice glicemico possa aiutare a prevenire il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache, oltre a svolgere un ruolo nella perdita di peso. (2)

Come puoi vedere, è importante tenere a mente non solo la quantità totale di zucchero in un alimento, ma anche come il tuo corpo lo assorbe.

Tutta la frutta è relativamente ricca di zuccheri naturali, e questo è particolarmente vero per la frutta secca, i cui nutrienti sono stati resi più concentrati dalla rimozione dell’acqua.

Quindi, anche se può essere che ci siano molti zuccheri nelle prugne, non è qualcosa di cui preoccuparsi.

Una cosa che potresti voler considerare è quando mangi prugne secche; molti dentisti consigliano di mangiare frutta secca con i pasti piuttosto che come spuntino. Questo per evitare che il frutto rimanga nei denti, dove i loro zuccheri naturali possono contribuire alla carie.

 

prugne al cioccolato

Fibra alimentare

L’elevata quantità di fibre nelle prugne è parte del motivo per cui hanno guadagnato una tale reputazione per aiutare con la salute dell’apparato digerente. In effetti, sono uno dei rimedi più comunemente raccomandati per la stitichezza.

Come sappiamo, la fibra aiuta il cibo a muoversi attraverso il nostro sistema digestivo e ci consente di assorbire più sostanze nutritive. Esistono due tipi: fibra solubile e fibra insolubile.

La fibra insolubile aggiunge massa al materiale che si muove attraverso il nostro intestino, rallentandolo in modo da poter assorbire meglio i nutrienti nel nostro cibo. La fibra solubile, d’altra parte, crea un