Erbology
Benefici e usi di Ashwagandha

Benefici e usi di Ashwagandha

Team ErbologyErbology

Ashwagandha è un potente adattogeno e uno dei più importanti nella tradizione di guarigione ayurvedica. Quali sono i benefici dell'ashwagandha?

June 15, 2020 10:00 am

Cos’è l’ashwagandha?

Aswagandha, noto anche come ciliegia invernale indiana o ginseng indiano, è il re delle erbe ayurvediche. Nonostante il nome, in realtà non è legato al ginseng che conosciamo e amiamo. Sebbene i due condividano la capacità di energizzarci, sono piante completamente diverse.

La pianta di ashwagandha ha una bellezza sobria, con le sue foglie giallo-verdi e bacche arancioni brillanti. Sembra che sarebbe a casa in un giardino del Regno Unito, ma in realtà proviene dall’India e dal Nord Africa. Il suo nome deriva dalle parole sanscrite per cavallo (‘ashwa’) e odore (‘gand’); i primi utenti pensavano che avesse un soffio di equino a riguardo!

Il nome latino, Withania somnifera tuttavia, ci dà più di un indizio sulle proprietà medicinali dell’ashwagandha. Mentre “withania” si riferisce semplicemente alla famiglia delle piante, “somnifera” si traduce in “che induce il sonno”.

Al giorno d’oggi, è coltivato in molti climi in tutto il mondo. Quando si tratta delle proprietà curative dell’ashwagandha, siamo principalmente interessati alla radice. Tuttavia, le foglie, le bacche e i semi possono essere utilizzati anche per vari altri scopi medicinali.

Ashwagandha appartiene al ramo ringiovanente dell’Ayurveda, noto come Rayasana. Questo ramo si occupa di alimenti, erbe e pratiche che ricostruiscono e ripristinano.

Gli scienziati hanno identificato steroidi vegetali speciali in ashwagandha che hanno collegato ai suoi poteri curativi. Questi sono chiamati withanolidi e si pensa che siano efficaci contro lo stress. (1)

Come con molti rimedi a base di erbe, sono necessarie ulteriori ricerche scientifiche per sostenere la conoscenza tradizionale dell’ashwagandha. Tuttavia, molti scienziati hanno studiato l’ashwagandha e hanno fornito alcune intuizioni piuttosto interessanti.

 

Ricetta insalata di finocchi

Ashwagandha può ridurre l’ansia e ridurre la depressione

Mentre sono spesso collegati tra loro, ansia e depressione non sono la stessa cosa.

L’ansia si riferisce a un ampio gruppo di condizioni di salute mentale, mentre la depressione si riferisce a una singola malattia. I sintomi della depressione includono bassa energia continua, difficoltà a prendere decisioni, bassa fiducia in se stessi e impazienza con gli altri.

Ansia e depressione sono entrambe risposte interne allo stress esterno. Lo stress è inevitabile, ma possiamo influenzare il modo in cui rispondiamo ad esso. Ashwagandha può essere di qualche utilità qui.

Ad esempio, nel sondaggio su 75 persone con ansia, il gruppo che assumeva ashwagandha aveva una diminuzione dei sintomi di ansia di circa il 56,5%. (2) Questo è significativamente più di quanto riportato dal gruppo di controllo.

Un altro studio ha anche scoperto che l’ashwagandha avvantaggia i neurotrasmettitori cerebrali. I neurotrasmettitori trasmettono messaggi nel cervello e i problemi con loro contribuiscono all’ansia e alla depressione.

Ci sono anche prove che l’ashwagandha può migliorare il sonno. Le persone con ansia e depressione spesso riportano difficoltà con il sonno povero e può esacerbare i loro sintomi. (3) Quindi, avere un modo sicuro e naturale per incoraggiare delicatamente un sonno migliore è estremamente utile nel trattamento di questi disturbi.

Un altro studio ha confrontato l’ashwagandha con un diffuso antidepressivo farmaceutico nel trattamento della depressione clinica. I trattamenti hanno avuto risultati comparabili. (4)

Sebbene incoraggianti, ci sono alcuni avvertimenti a questi risultati. Molti dei risultati dovrebbero essere replicati su una scala più ampia prima che la comunità scientifica li consideri conclusivi.

Inoltre, alcuni degli studi sono stati eseguiti con composti specifici isolati dall’ashwagandha. Nel frattempo in Ayurveda e medicina naturopatica, l’intera pianta tende ad essere utilizzata in quanto si pensa che sia un rimedio più olistico.

Tuttavia, questo tipo di ricerca è uno strumento molto utile per capire come l’ashwagandha potrebbe funzionare nel contesto del mondo moderno.

Ashwagandha beneficia la nostra risposta allo stress

Ashwagandha lavora anche direttamente sullo stress.

La nostra normale risposta allo stress può diventare stress cronico se è continua e prolungata. Lo stress cronico può portare a qualsiasi numero di problemi a lungo termine, comprese le carenze cognitive.

Come abbiamo discusso nel nostro articolo sui benefici per la salute degli adattogeni in generale, l’ormone dello stress, il cortisolo, svolge un ruolo importante nell’innescare la nostra risposta “lotta o fuga” in tempi di stress. Nel contesto di un pericolo reale, il cortisolo è incredibilmente utile, permettendoci di reagire efficacemente quando siamo minacciati.

Tuttavia, in questi giorni lo stress è più probabile che sia causato da un improvviso afflusso di lavoro piuttosto che da un predatore nascosto. Pertanto, la risposta “lotta o fuga” non è così utile.

Se siamo in grado di ridurre il rilascio di cortisolo, riduciamo anche la forza della risposta “lotta o fuga”. Questo ci dà più energia per concentrarci sul ripristino di noi stessi.

Uno studio che ha esaminato le persone che soffrono di stress cronico ha scoperto che l’assunzione giornaliera di ashwagandha riduce sia la concentrazione di cortisolo che i sentimenti di stress. (5) Un altro studio conferma questi risultati. Ashwagandha beneficia della resistenza allo stress, che a sua volta migliora la nostra qualità della vita. (6).

Letture correlate

 

ricetta raita

Ashwagandha può ridurre l’infiammazione

L’infiammazione è simile allo stress in quanto è una normale risposta fisica. Quando subiamo una lesione o una malattia, molti globuli bianchi si precipitano a combattere gli agenti patogeni invasori.

Tuttavia, a volte non c’è in realtà alcuna minaccia per il corpo, ma l’infiammazione continua. I globuli bianchi iniziano a colpire i tessuti sani, producendo infiammazione cronica.

Come lo stress cronico, può portare a malattie come malattie cardiache e ictus, tra gli altri.

Diversi studi esaminano come l’ashwagandha beneficia dell’infiammazione. In tutti gli studi, i segni di infiammazione si sono ridotti dopo l’assunzione di ashwagandha. (7) Un altro studio rileva anche che l’ashwagandha funziona efficacemente contro il dolore. (8)

Ashwagandha può rendere il tuo cuore più forte

Uno studio su 40 partecipanti normali e sani ha esaminato l’ashwagandha per la salute del cuore. I ricercatori hanno utilizzato una serie di misurazioni per esaminare la salute cardiaca dei partecipanti e hanno scoperto che l’ashwagandha ha beneficiato di velocità, potenza e consumo di ossigeno. (9)

Anche prima di attirare l’attenzione dei ricercatori moderni, l’ashwagandha aveva una lunga storia di aiuto con la resistenza grazie alla sua posizione nel ramo Rayasana dell’Ayurveda.

Ashwagandha beneficia della funzione cerebrale

A questo punto, stiamo iniziando a vedere quanto sia bravo un ashwagandha multi-tasker. Ma ha ancora più poteri in serbo per noi.

Il rallentamento delle funzioni cognitive è visto da molti come una parte inevitabile dell’invecchiamento. Ma, come con quasi tutto il resto, fare un piccolo sforzo per mantenere i nostri corpi sani per tutta la vita può certamente influenzarlo.

Molte malattie cognitive stesse sono difficili da combattere. Tuttavia, possiamo affrontare alcuni dei loro sintomi più angoscianti: perdita di memoria, difficoltà di concentrazione e sentimenti di incompetenza di fronte alla vita quotidiana.

Ad esempio, quando cinquanta adulti con lievi difficoltà cognitive hanno ricevuto ashwagandha o un placebo per otto settimane, il gruppo che assumeva ashwagandha ha mostrato un miglioramento significativo sia nella memoria immediata che in quella generale. (10)

Inoltre, un altro uso di ashwagandha nella tradizione ayurvedica è quello di sostenere la memoria e la cognizione.

È un buon promemoria del fatto che l’antica saggezza ci ha ancora molto da insegnare ai giorni nostri.

Letture correlate

 

pasta fatta in casa

"Uno studio che ha esaminato le persone che soffrono di stress cronico ha rilevato che l'assunzione giornaliera di ashwagandha riduce sia la concentrazione di cortisolo che i sentimenti di stress."

Ashwagandha può sostenere la salute della tiroide

La tiroide è una ghiandola delicata nel collo. È uno di quelli che la maggior parte delle persone non nota davvero – fino a quando non funziona correttamente.

Lo squilibrio tiroideo influisce sulla vita quotidiana di molte persone. Può portare a problemi con il peso, l’umore e la chiarezza mentale, tra le altre cose.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, gli scienziati hanno osservato un legame tra ashwagandha e salute ottimale della tiroide.

Tra le altre cose, il cortisolo può influenzare la tiroide – e abbiamo già visto come l’ashwagandha può aiutare lì – ma potrebbe anche essere più di questo.

Ad esempio, sono stati studiati cinquanta pazienti con tiroide iperattiva. Dopo aver ricevuto estratti di ashwagandha, un numero significativo di pazienti è stato in grado di normalizzare i loro squilibri tiroidei. (11)

Ashwagandha può alleviare l’artrite

Alcuni ricercatori pensano che l’ashwagandha fermi i segnali di dolore nel sistema nervoso. Aggiungi questo alle sue capacità antinfiammatorie e hai un promettente possibile rimedio per l’artrite.

Inoltre, l’Indian Journal of Medical Research menziona uno studio che esamina 125 pazienti con fattore reumatoide. Fattore reumatoide significa artrite reumatoide.

Ashwagandha ha ridotto il fattore reumatoide e alleviato i dolori articolari. Tuttavia, lo studio era piccolo e c’è ancora molto da fare.

Tuttavia, è uno sviluppo entusiasmante per le molte persone in tutto il mondo che soffrono di artrite reumatoide. (12)

Ashwagandha beneficia della forza fisica e sessuale negli uomini

Ashwagandha può essere particolarmente utile per gli uomini in un paio di modi.

Uno studio ha esaminato il recupero muscolare in un gruppo di uomini tra i 18 ei 50 anni. Questi uomini non avevano mai fatto allenamento per la forza in precedenza. Il gruppo che assume ashwagandha ha mostrato un recupero muscolare sostanzialmente maggiore e un maggiore aumento della forza muscolare.

Lo studio suggerisce che l’ashwagandha avvantaggia un programma di allenamento di resistenza. (13)

Inoltre, uno studio diverso ha scoperto che l’ashwagandha può fornire una spinta ai trattamenti per l’infertilità maschile, oltre a rafforzare lo sperma e aumentare il numero di spermatozoi.

Nella tradizione ayurvedica, l’erba è vista come un afrodisiaco per entrambi i sessi, apparentemente sostenendo l’uso di ashwagandha in questo contesto. (14) Inoltre, uno studio separato ha osservato che l’erba sembrava aumentare sostanzialmente anche i livelli di testosterone. (15)

Sfortunatamente, la storia popolare che l’ashwagandha rende gli uomini più alti non sembra avere alcuna base clinica (finora!).

Come prendere l’ashwagandha nella tradizione ayurvedica

Tradizionalmente, l’ashwagandha viene assunto come polvere mescolata con ghee, miele e latte caldo. Questo calma vata, il principio ayurvedico del movimento. Secondo la tradizione ayruvedica, è essenziale mantenere il vata in equilibrio. Quando lo è, puoi goderti articolazioni flessibili e pelle elastica, un peso stabile e una buona funzione cognitiva.

In Ayurveda, alcune sostanze sono anupan, o «vettori». Aiutano le erbe curative a penetrare più profondamente nel tuo corpo. Il latte è un anupano, per esempio, quindi secondo Ayruveda è il partner perfetto per l’ashwagandha.

Stai prendendo ashwagandha nel modo tradizionale? Fai attenzione a non usare pesi uguali di miele e ghee. Questo è visto come dannoso in Ayurveda.

Come accennato in precedenza, ashwagandha è un Rasayana. Questi promuovono la resistenza, lo spirito e la felicità. I bambini piccoli e gli anziani ricevono Rasayanas nella tradizione ayurvedica per promuovere il loro benessere.

Tuttavia, puoi anche prendere l’erba in un tè o in un tonico rinfrescante. In alternativa, puoi strofinare la polvere di ashwagandha macinata nelle articolazioni per lenirle.

L’Ayurveda raccomanda anche l’ashwagandha per una miriade di altre condizioni, tra cui artrite, stitichezza, morsi di serpente, perdita di memoria, diabete, febbre e altro ancora. Non stavamo scherzando quando l’abbiamo definito un buon multi-tasker!

Come consumare ashwagandha ai giorni nostri

I metodi ayurvedici tradizionali sono più rilevanti che mai all’interno di una vita moderna. Tuttavia, molte persone oggi prendono ashwagandha in forma di supplemento.

In Erbology crediamo che sia meglio sostenere il corpo e la mente attraverso la dieta piuttosto che con gli integratori. Ci sono molte ragioni per questo, che approfondiamo nel nostro articolo sugli integratori. Tuttavia, la trasparenza sull’approvvigionamento, la certificazione biologica e gli altri ingredienti del supplemento sono particolarmente rilevanti per l’ashwagandha.

Raccomandiamo sempre di andare direttamente alla fonte e includere invece la pianta stessa nella dieta.

La polvere di Ashwagandha a base di radice di ashwagandha organica è l’ideale. Ottieni la giusta trasparenza, evita qualsiasi additivo indesiderato ed è molto comodo da usare. Puoi semplicemente sciogliere da 1/4 a 1/2 cucchiaino al giorno in acqua tiepida. Assumere una o due volte al giorno, a seconda delle necessità. Potresti anche voler ottenere la consulenza di esperti.

Inoltre, alcune persone dicono che l’ashwagandha funziona meglio per loro quando lo prendono a stomaco vuoto. Puoi fare un piccolo spuntino se sei preoccupato di prendere erbe curative senza altri alimenti nel tuo sistema.

Infine, puoi usare la radice di ashwagandha nella tua cucina, ma tieni presente che ha un sapore piuttosto amaro. Alcune persone lo adorano, ma forse non è per tutti.

Effetti collaterali di ashwagandha

Ashwagandha è un’erba potente con molte proprietà salutari, come abbiamo visto. Ma ci sono alcuni casi in cui dovresti prestare particolare attenzione ad esso.

Le persone che soffrono di una malattia autoimmune (come il lupus, la malattia di Chrohn e il diabete di tipo 1) dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumere ashwagandha.

Inoltre, ci sono poche informazioni sulla sicurezza dell’ashwagandha nelle donne in gravidanza e in allattamento, quindi si prega di consultare il proprio medico se questo si applica a lei.

C’è anche la possibilità di interazioni farmacologiche. Quindi, se stai già assumendo farmaci, parla prima con il tuo medico per assicurarti che non interagisca con ashwaganda.

Alcuni individui segnalano effetti collaterali da lievi a moderati. Questi includono mal di testa, mal di pancia (in particolare con grandi dosi di ashwagandha) e sonnolenza eccessiva.

Meno spesso, le persone hanno reazioni allergiche o sperimentano un’accelerazione del battito cardiaco.

Ashwagandha può anche abbassare la pressione sanguigna e la glicemia, mentre i livelli di ormone tiroideo possono aumentare. Questo è il motivo per cui è così importante consultare il proprio medico se si dispone di condizioni di salute preesistenti.

Una nota finale: relativamente pochi studi hanno esaminato i benefici dell’ashwagandha. Questi che sono stati fatti finora hanno guardato a piccoli gruppi di persone. Gli effetti collaterali potrebbero dover essere riesaminati una volta che vengono fatte ulteriori ricerche.

Tuttavia, la scienza ayurvedica ha osservato l’ashwagandha e il suo uso per molti, molti secoli e molte persone possono usarlo senza effetti avversi.

Se sei nuovo all’ashwagandha, potresti trovare utile iniziare in piccolo e farti strada fino a una dose maggiore quando ti senti pronto. In questo modo, è possibile monitorare eventuali effetti collaterali minori a un dosaggio molto basso, mentre si inizia a sperimentare i benefici di questa affascinante erba.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

  • References

    (1) Singh et al, “An Overview on Ashwagandha: A Rasayana (Rejuvenator) of Ayurveda”, African Journal of Traditional, Complementary and Alternative Medicines, 2011.

    (2) Cooley et al, “Naturopathic Care for Anxiety…”, PLos One, 2009.

    (3) Candelario et al, “Direct Evidence for GABAergic Activity of Withania Somnifera on…”, Journal of Ethnopharmacology, 2015.

    (4) Bhattacharya et al, “Anxiolytic-antidepressant Activity of Withania Somnifera Glycowithanolides…”, Phytomedicine, 2000.

    (5) Biswajit et al, “Un estratto standardizzato di Withania Somnifera riduce significativamente i parametri legati allo stress negli esseri umani cronicamente stressati …”, JANA, 2008.

    (6) Chandrasekhar et al, “Una prospettiva… Studio della Sicurezza e dell’Efficacia di… Radice di Ashwagandha nel ridurre lo stress e l’ansia negli adulti”, Indian Journal of Psychological Medicine, 2012.

    (7) Noshahr et al, “Effetti protettivi della radice di Withania Somnifera sui marcatori infiammatori …”, Rapporti di biochimica e biologia molecolare, 2015.

    (8) Orru et al, “Withania Somnifera (L.) Dunal Root Extract Alleviates Formalin-Induced Nociception in Mice…”, Behavioural Pharmacology, 2016.

    (9) Sandhu et al, “Effetti di Withania somnifera… e Terminalia arjuna… sulle prestazioni fisiche e la resistenza cardiorespiratoria in giovani adulti sani”, International Journal of Ayurveda Research, 2010.

    (10) Choudhary et al, “Efficacia e sicurezza di Ashwagandha … in Migliorare la memoria e le funzioni cognitive”, Journal of Dietary Supplements, 2017.

    (11) Sharma et al, “Efficacia e sicurezza dell’estratto di radice di Ashwagandha nei pazienti ipotiroidei subclinici …”, Journal of Alternative Complementary Medicine, 2018.

    (12) Kumar et al, “Valutazione dell’efficacia e della sicurezza del trattamento ayurvedico … nei pazienti con artrite reumatoide…”, Indian Journal of Medical Research, 2015.

    (13) Wankhede et al, “Esaminando l’effetto della supplementazione di Withania Somnifera sulla forza muscolare e sul recupero …”, Journal of the International Society of Sports Nutrition, 2015.

    (14) Ambiye et al, “Valutazione clinica dell’attività spermatogenica dell’estratto di radice di Ashwagandha … “, Evidence Based Complementary Alternative Medicine, 2013.

    (15) Ahmad et al, “Withania Somnifera migliora la qualità dello sperma …”, Sterilità della fertilità, 2010.

    Crediti fotografici: Bankim Desai

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup