Erbology
Charl Ackerman, fondatore di The Barbery

Charl Ackerman, fondatore di The Barbery

Team ErbologyErbology

Abbiamo incontrato Charl Ackerman, fondatore di un barbiere boutique, per parlare della salute dei capelli e creare uno dei barbieri boutique più cool di Londra.

April 16, 2019 4:15 pm

 

Nome: Charl Ackerman
Da: Città del Capo Con sede a: Londra
Occupazione: Fondatore di The Barbery

L’idea che ha scatenato un business

“L’idea di
The Barbery
è nata da una frustrazione condivisa con il mio barbiere all’epoca. Non c’era un’offerta di fascia alta dove viviamo nel sud-est di Londra, quindi io e i miei amici siamo andati a Shoreditch, Soho e Covent Garden per avere un taglio di capelli. Avrebbe mangiato in prezioso tempo libero nei fine settimana e la sera.

Sono stato ispirato da cose che non mi piacevano in altri barbieri. Durante un anno di ricerca, ho avuto trattamenti presso il maggior numero possibile di barbieri. Mi sedevo sulla sedia e elencavo mentalmente le cose che non approvavo. Cose che cambierei, immaginando la mia esperienza cliente ideale. Barbieri con l’alito di sigaretta o di caffè, che conversano tra loro in una lingua che non capivo. Le sedie sono strappate e l’interno stanco. Pavimenti ricoperti di capelli tagliati, personale che sa molto poco dei prodotti usati e venduti, non potendo pagare con la carta… l’elenco potrebbe continuare. È così che è nato il concept di The Barbery”.

 

Salute dei capelli

“Proprio come la nostra pelle, la nostra salute dei capelli può essere un riflesso della nostra salute generale. Spesso, la causa dei problemi dei capelli e del cuoio capelluto può essere ricondotta alla nostra dieta o alle nostre abitudini. Non beviamo abbastanza acqua, il nostro cibo è ricco di grassi saturi e zuccheri. Oppure, puliamo i capelli troppo spesso o con prodotti nocivi, non usiamo il balsamo e così via.

Spesso diciamo ai nostri clienti: “Non puoi avere una buona salute dei capelli senza avere un cuoio capelluto sano”. Questo è ciò che mi ha fatto davvero concentrare sull’ottenere i prodotti giusti per The Barbery. Volevo qualcosa che fosse naturale e organico. Volevo anche essere in grado di rintracciare le origini, sapere dove esattamente è stato fatto e che ci fosse responsabilità.

Purtroppo, non ce n’erano molti tra cui scegliere. Se poi si sovrappone il requisito di sostenibilità, le opzioni scendono a due o tre. Spero che col tempo i clienti diventino più consapevoli, non solo di ciò che mangiano, ma anche di ciò che puliscono, condizionano e acconciano i capelli. Possiamo essere più gentili con l’ambiente e anche migliorare la nostra salute a lungo termine”.

 

I migliori trattamenti per la salute dei capelli

“Lavoro prevalentemente con
OWAY
, un marchio italiano con prodotti a base vegetale. Coltivano molti degli ingredienti in una fattoria biodinamica* vicino a Bologna in Italia e si approvvigionano del resto attraverso reti di commercio equo e solidale. Sono stato attratto dalle loro forti credenziali di sostenibilità.

L’imballaggio è in alluminio o vetro ambrato, che è infinitamente riciclabile. Le loro etichette sono fatte di carta di riso, che si biodegrada in pochi giorni. Inoltre, non ci sono assolutamente sostanze chimiche sgradevoli in nessuno dei prodotti.

Utilizziamo due delle loro gamme: ‘cura dei capelli’ e ‘bellezza’. L’OW

AY

Glowing

Face

Gommage

fa parte del nostro Viso Biodinamico. Lo mescoliamo con un

Esfoliante

in polvere

licilica

di alghe + Sa

, prodotto da un marchio di prodotti per la cura della pelle con sede a Margate,


Haeckels
, che adoro.

Portare i trattamenti per il viso

Il viso è sul menu solo perché il mio manager, Megan ha insistito. Volevo che The Barbery fosse uno spazio maschile, zen e rilassato con un design minimalista ma maschile. Per qualche ragione non pensavo che i trattamenti per il viso si adattassero a questo concetto. Megan ha detto: “Devi fidarti di me, basta metterlo nel menu”. Si scopre che aveva ragione, è molto popolare.

Offriamo due trattamenti prescrittivi per il cuoio capelluto. Il primo è un trattamento antiforfora che si rivolge alla forfora secca e umida e a problemi come la psoriasi. Il secondo è un trattamento lenitivo del cuoio capelluto per alleviare il cuoio capelluto infiammato, irritato o pruriginoso.

Non molte persone sanno che quando siamo stressati il nostro cuoio capelluto può stringersi e diventare sensibile al tatto, diventare rosso e pruriginoso. Il trattamento lenitivo del cuoio capelluto affronta questo problema in modo molto efficace. È molto popolare.”

 

Riciclaggio

“L’angolo della sostenibilità è il risultato del mio cambiamento personale del mio stile di vita. Sono diventato più consapevole del danno che stiamo facendo all’ambiente; uso eccessivo di imballaggi, non riciclando abbastanza e anche più consapevole della mia salute, in particolare, il tipo di cose che mettiamo sul nostro corpo che non necessariamente sappiamo essere dannose per noi o per l’ambiente.

Lo prendo molto sul serio, usando la confezione del prodotto di cartone per riporre asciugamani e camici puliti. Per il lavaggio del detersivo e del detersivo per piatti uso
bioD
. Un rivenditore locale lo vende alla rinfusa (riempio contenitori da 2,5 litri). Riciclo anche le bottiglie
Erb

ology

Rose

Water

Shot
– sono ottime per lo styling di campioni di prodotti che offro ai clienti. Le mie

carte

di autobus

sono fatte di magliette riciclate e abbiamo sacchetti di cotone nel salone per la squadra da utilizzare nei viaggi al supermercato in modo che non abbiano bisogno di comprare quelli di plastica.

Per incoraggiare i clienti a riciclare, offro loro il 10% di sconto sull’acquisto di prodotti sostitutivi se ci restituiscono i loro imballaggi in vetro ambrato e alluminio”.

 

 

"Avevo 17 anni con qualifiche di scuola superiore e sono salito su un aereo con £ 320 in tasca ... questo è un po 'tutto. L'ho appena fatto funzionare".

Introduttiva

“Dopo la scuola superiore, alcuni dei miei amici e io siamo venuti a Londra per un ‘anno sabbatico’. Era comune. Londra era ed è ancora un ottimo hub per viaggiare. Avevo 17 anni con qualifiche scolastiche senior e sono salito su un aereo con £ 320 in tasca. Questo è un po ‘tutto; L’ho appena fatto funzionare e non sono più tornato indietro. Mi sono sentito subito a casa qui, ho fatto amicizia, mi sono innamorato.

Il mio primo lavoro è stato come operaio nei cantieri. Più tardi, ho ottenuto una posizione in ufficio, ho risparmiato denaro e sono andato all’università part-time per studiare business e marketing. La mia carriera di marketing nel settore immobiliare è iniziata da lì. Alcuni anni fa mi è stato chiesto da clienti con sede a Singapore di unirmi al loro team. È stato un lavoro molto duro ma gratificante – il mio lavoro preferito fino ad oggi. I miei capi avevano un’eccellente etica del lavoro. Ho imparato da loro come premiare il personale e farli sentire apprezzati, e sto seguendo il loro esempio qui a The Barbery.

Mi manca il Sudafrica, ma Londra è certamente la mia casa. Detto questo, visito regolarmente il Sudafrica e ogni volta che l’aereo atterra a Città del Capo mi viene la pelle d’oca. Forse è un segno che è la mia casa spirituale”.

Inizi impegnativi

“Trovare le persone giuste è stata una delle sfide più grandi. Ovviamente, il barbiere deve essere eccellente nel tagliare i capelli e radersi, ma anche la loro interazione con i clienti deve essere sul marchio. Questo era un requisito importante per me. L’atmosfera al Barbery è rilassata e rilassata. Voglio che tu te ne vada guardando bene all’esterno, quindi sentendoti meglio all’interno. Ma voglio anche rallentare la frequenza cardiaca mentre sei qui.

Voglio che tu ti rilassi e sia calmo. Se i barbieri sono troppo energici, troppo estroversi o rumorosi, parla con te quando stai chiaramente indicando che preferisci non chattare, allora, secondo me, abbiamo fallito. ”

Prendere il ritmo

“Mi hai catturato in un momento molto buono. Siamo sulla buona strada per avere la migliore settimana di sempre. Quindi, sono di buon umore. Siamo molto fortunati.

Era diverso tre mesi fa, all’inizio è stato davvero difficile. Poiché non ho molta esperienza nel settore, mi preoccupo quando abbiamo qualche giorno tranquillo, spesso inutilmente. Ma mi sono reso conto che proprio come ho chiesto ai nostri barbieri di avere fede in The Barbery quando abbiamo iniziato il nostro viaggio insieme, ho bisogno di avere fiducia in loro. Ciò comporta l’assunzione di rischi che a volte sono difficili. Sono molto fortunato, così fortunato ad avere molti clienti locali che sono fedeli ma anche clienti che non sono locali.

Un cliente ci ha trovato sui social media- vive a Marylebone e lavora in città, quindi The Barbery è completamente fuori mano. È venuto per un trattamento facciale e due giorni dopo suo marito mi ha chiamato dicendo: ‘Quando Tom è tornato a casa dal tuo sembrava incredibile. Per favore, posso avere quello che aveva lui?’ Queste esperienze mi rendono felice.

I nostri clienti sono molto diversi. Trattiamo tutte le fasce d’età, dagli studenti a coloro che sono in pensione, con trattamenti regolari del cuoio capelluto o rasature bagnate. Il nostro concetto è universale, non è vero? Qualsiasi gruppo demografico può essere correlato a ciò che offriamo”.

Equilibrio tra lavoro e vita privata

“Ho bisogno di lavorare su questo. Il B