Erbology
Cibo ayurvedico: la tua guida al mangiare ayurvedico

Cibo ayurvedico: la tua guida al mangiare ayurvedico

Team ErbologyErbology

Il cibo ayurvedico è strutturato attorno ai principi di un sistema medico sviluppato oltre 3.000 anni fa. Cosa ha da insegnarci l'antica medicina indiana sulla nostra dieta e dovremmo tutti adattarci al mangiare ayurvedico?

June 17, 2022 3:49 pm

Cos’è l’Ayurveda?

L’Ayurveda è un sistema tradizionale di medicina che proviene originariamente dall’India. Proprio come la medicina tradizionale cinese, è apparsa per la prima volta migliaia di anni fa, ma ha ancora ardenti seguaci ai giorni nostri.

Alcuni storici datano la medicina ayurvedica al 2 ° secolo aC. (1) Ciò significa che stava appena iniziando il periodo in cui Annibale attraversò le Alpi (completo di seguito di elefanti da guerra africani). (2)

L’Ayurveda comprende un intero stile di vita, oltre alla semplice adozione di una certa dieta. Divide le persone per tipo di corpo e, una volta che conosci il tuo, puoi seguire i consigli pertinenti sul mangiare e sulla cura di sé.

Sorprendentemente, dato che è apparso per la prima volta migliaia di anni fa, l’Ayurveda è ancora estremamente popolare oggi. Nel 2017, un sondaggio condotto da PWC ha rilevato che il 77% delle famiglie indiane utilizza prodotti ayurvedici. (3)

Sta anche attirando molta attenzione in Occidente, con circa 240.000 americani che usano la medicina ayurvedica di qualche tipo. (4)

 

ingredienti di latte alla curcuma

Perché il cibo ayurvedico sta diventando di nuovo popolare?

Mentre ognuno avrà le proprie ragioni individuali per rivolgersi a un modo di mangiare ayurvedico, ci sono sicuramente alcune tendenze.

In primo luogo, l’industria del benessere è esplosa negli ultimi anni. Secondo il Global Wellness Institute, nel 2017/18 il suo valore era di 4,5 trilioni di dollari. (5) La domanda di prodotti e servizi che ci aiutano a sentirci al meglio non è mai stata così alta, forse a causa delle tensioni della vita moderna.

Anche se potremmo non essere tecnicamente “malati” – non abbiamo una malattia specifica – sentiamo che manca qualcosa. Non ci sentiamo al meglio fisicamente ed emotivamente, e stiamo cercando risposte.

Scrivendo su Forbes, Scott Nelson (lui stesso fondatore di una società di terapia della luce) ha suggerito che le persone stanno diventando più interessate al benessere per alcuni motivi chiave.

In primo luogo, viviamo in una popolazione che invecchia e in una società in cui lo stress e il burnout sono incredibilmente comuni. Successivamente, abbiamo più informazioni che mai, quindi siamo in una posizione migliore per assumerci la responsabilità della nostra salute. E in terzo luogo, non siamo così soddisfatti delle opzioni di trattamento occidentali come lo eravamo una volta. (5)

Ciò lascia molti di noi alla ricerca di modi alternativi di pensare alla nostra salute, ed è qui che entrano in gioco sistemi tradizionali come l’Ayurveda e la MTC.

Quali sono i principi fondamentali del mangiare ayurvedico?

Nei primi giorni del pensiero medico, diversi sistemi si sono sviluppati in tutto il mondo. Uno era la nostra nozione occidentale di medicina, che dipendeva fortemente dallo studio dell’anatomia e della malattia.

Un altro era l’Ayurveda, che guarda al corpo come un intero sistema.

L’alimentazione ayurvedica mira a mantenere questo sistema in equilibrio scegliendo i giusti tipi di cibo.

Inoltre, una dieta ayurvedica non sembra uguale per tutti. Piuttosto, la dieta raccomandata si basa sul tipo di corpo ayurvedico.

 

Ayurveda

I tre dosha

Nel pensiero ayurvedico, ci sono tre energie vitali, o “dosha”. Sono in ogni essere umano, ma costituiscono anche tutti gli altri esseri nell’universo, comprese piante, animali, minerali e persino le stagioni dell’anno. (6)

Per questo motivo, noi umani non siamo distinti dal mondo naturale, ma semplicemente un altro elemento al suo interno.

Ognuno di noi ha un equilibrio leggermente diverso di ogni dosha, e sapere qual è il tuo dosha dominante è essenziale per capire quali cibi dovresti mangiare. La tua composizione di dosha è chiamata Pakriti e rimane invariata per tutta la vita. (6)

L’obiettivo è sempre quello di mantenere i tuoi dosha in equilibrio. Mangiare il tipo sbagliato di cibi può buttarli via, portando a problemi lungo la linea per la tua salute.

Qual è il mio dosha dominante?

I tre dosha sono chiamati Pitta, Vata e Kapha, e sono costituiti dagli elementi ayurvedici (aria, etere, fuoco, terra e acqua).

Ognuno di loro ha qualità associate, quindi se vuoi capire qual è il tuo dosha dominante, chiediti quale di queste descrizioni suona più simile a te. (8)

Vata: Composto da una combinazione di aria ed etere, questo dosha ti appartiene se hai una corporatura delicata e capelli fini. Sei generalmente allegro, loquace e creativo, mentre i tuoi stati d’animo e le tue decisioni possono cambiare in un attimo.

Pitta: Il tuo dosha è fatto di fuoco e acqua. Hai una corporatura media e muscolosa e una natura calda, ma il tuo temperamento può diventare ardente se sei attraversato! Non hai paura di essere un leader e ti senti a tuo agio nel dire la tua mente.

Kapha: Fatto di terra e acqua, il kappa dosha è tuo se hai una struttura solida e una disposizione calma. Sei alla mano, premuroso e amorevole.

Se ti sembra di essere una miscela di più di un dosha, è perché è anche possibile avere due dosha dominanti!

Quindi, ora che hai un’idea del tuo dosha dominante, diamo un’occhiata a cosa dovresti mangiare.

Letture correlate

 

ingredienti di latte speziato

"Una dieta ayurvedica mira a mantenere il tuo corpo in equilibrio e mantenere uno stato di benessere."

I principali gusti del cibo ayurvedico

Diverse combinazioni degli elementi ayurvedici (aria, etere, acqua, fuoco e terra) creano sapori diversi. I gusti chiave in Ayurveda sono dolce, pungente, aspro, amaro, salino e astringente.

Questi sono facili da abbinare agli alimenti che descrivono. Ad esempio, gli alimenti pungenti includono aglio, zenzero e cipolla, mentre gli alimenti astringenti di solito contengono tannini, come melograno, banane verdi ed erbe come curcuma e prezzemolo.

Ogni gusto è associato a un particolare dosha. (Come accennato in precedenza, i dosha compongono tutto, incluso il cibo!)

Mentre potrebbe sembrare logico abbinare il tuo dosha agli alimenti ad esso associati, in realtà dovresti mirare a bilanciare il tuo dosha dominante mangiando principalmente cibi associati agli altri due.

Quindi, ad esempio, se il tuo dosha dominante è pitta, dovresti provare a mangiare cibi associati a kapha e vata. Questo ti riporterà ad uno stato di equilibrio.

Gli alimenti giusti (e sbagliati) per il tuo dosha: Pitta

Se il tuo dosha dominante è pitta, dovresti:

  • Mangia un sacco di: cereali come riso, grano, avena e orzo. Fai scorta di verdure fresche come cetriolo, peperoncino, broccoli e avocado. Tutti i frutti dolci vanno bene per te.
  • Evitare: cibi pungenti – sei abbastanza focoso! Ciò significa che cipolla, aglio, spezie forti e zenzero sono tutti fuori per te. Cerca di evitare frutti acidi come arancia e limone. I latticini come panna acida, latticello e formaggio sono da evitare.

Vata ·

Se il tuo dosha dominante è vata, dovresti:

  • Mangia un sacco di: riso e legumi. Stai bene con verdure cotte come carote, barbabietole e patate dolci e puoi gestire tutte le spezie e le noci con moderazione.
  • Evitare: Pane bianco e mais, verdure crude e insalate, frutta acida o secca e latticini.

Kapha ·

Se il tuo dosha dominante è kapha, dovresti:

  • Mangia un sacco di: mais, legumi e orzo e molte verdure crude. I frutti astringenti vanno bene per te, quindi carica mele, pere e bacche. Puoi usare tutte le spezie, tra cui pepe nero, peperoncino e aglio.
  • Evitare: cereali raffinati, soia e frutta agrodolce (tra cui banane, uva, limoni e arance). Dovresti fare uno sforzo consapevole per evitare l’uso di sale, olio e latticini, in particolare yogurt.

Per un elenco più completo degli alimenti per il tuo dosha, clicca

qui

o

qui

.

 

curcuma in polvere

Cibo per i saggi, cibo per gli sciocchi

Oltre ai suggerimenti sul tipo di corpo sopra riportati, l’Ayurveda ha una saggezza più generale su quali cibi gustare e quali evitare.

Questo si basa sul tipo di comportamento che gli alimenti fanno emergere in noi.

Ad esempio, si pensa che i cibi più venerati facciano emergere la saggezza. Questi includono verdure cotte, latte e miele. Questi sono chiamati alimenti Satvika.

Nel frattempo, gli alimenti che ci forniscono l’energia di cui abbiamo bisogno per svolgere le nostre attività quotidiane, come cereali, legumi e oli, sono considerati alimenti Rajsika.

Infine, quelli che tirano fuori il nostro lato peggiore sono chiamati cibi Tamasika. Questi (non sorprendentemente) includono carne e alcol, così come cibi piccanti e acidi. (9)

Cambiare con le stagioni

Inoltre, l’Ayurveda consiglia di mangiare con le stagioni. Come discusso sopra, anche loro sono costituiti da un equilibrio di diversi dosha.

Un periodo estivo caldo e secco rischia di far emergere il nostro pitta dosha, mentre il kapha è associato più all’inverno. Vata è più associato all’autunno.

Pertanto, dovremmo anche fare uno sforzo per mangiare cibi che bilanciano non solo i nostri dosha individuali, ma tengono conto anche delle stagioni.

Pittas, questo significa che non dovresti davvero andare per un sacco di cibi piccanti in estate! Invece, tutti noi (ma soprattutto pittas) dovremmo mirare a mangiare cibi kapha rinfrescanti in questo momento.

Allo stesso modo, in inverno, possiamo mirare a mangiare qualche altro cibo pitta per riscaldare le nostre ossa fredde!

 

latte dorato

Temperatura

Come avrai intuito dall’elenco sopra, che distingue tra cibi cotti e crudi, la temperatura è estremamente importante in Ayurveda.

In generale, i cibi che vengono serviti caldi o a temperatura ambiente sono i migliori per noi.

Mentre potresti pensare che un bicchiere alto di acqua ghiacciata sarebbe ottimo per rinfrescarti se il tuo dosha pitta è sbilanciato, l’Ayurveda in realtà lo sconsiglia.

Invece, dovresti bere acqua a temperatura ambiente.

Questo è dovuto alla credenza nell’Ayurveda che la digestione è un po ‘come un fuoco (ungni); dovresti mirare a mantenerlo costantemente aggiungendo legna da ardere (cibi caldi). Tuttavia, un bicchiere di acqua ghiacciata rallenterà il fuoco digestivo. Allo stesso modo, il cibo molto caldo lo squilibrerà.

Quindi, per ottenere i migliori risultati, evitare cibi ghiacciati o roventi. Invece, attenersi a temperature moderate.

Abbinamenti

Un’ultima cosa a cui pensare in termini di alimentazione ayurvedica è che alcuni alimenti semplicemente non vanno insieme.

Ogni alimento ha il suo sapore, chiamato rasa, è definito caldo o freddo (virya) e ha anche il suo effetto sul sistema digestivo (vipaka).

Quando mangi due cibi insieme che si scontrano in termini di rasa, virya o vipaka, può devastare il tuo sistema digestivo. Pensa: gonfiore e indigestione.

Tuttavia, possono entrambi essere mangiati separatamente senza causare alcun danno.

Prendi la combinazione di banane e latte come esempio (scusate, frullatori!). Sia il latte che la banana hanno una rasa dolce e una virya rinfrescante, ma quando arriva a vipaka c’è uno scontro. Secondo l’Ayurveda, le banane sono acide mentre il latte è dolce. Pertanto, il sistema digestivo diventa confuso e la digestione rallenta.

Nel frattempo miele e ghee possono essere mangiati insieme, ma mai in un rapporto 1: 1. La ragione di ciò è un quarto elemento del mangiare ayurvedico: prahbav, o “l’inspiegabile”. (11)

 

polvere di radice di ashwagandha biologica

Dovresti seguire una dieta ayurvedica?

L’Ayurveda esiste da migliaia di anni. Forse non sorprende che si sia accumulata così tanta guida dietetica che, a prima vista, può sembrare piuttosto complicata.

Come si mangia per il proprio dosha, ma anche per la stagione in corso, pur mantenendo la giusta temperatura ed evitando eventuali abbinamenti ‘cattivi’? Ci vuole sicuramente molta pianificazione!

Va anche notato che una dieta ayurvedica non è stata scientificamente dimostrata per essere migliore per te rispetto ad altre diete.

Tuttavia, noterai che mangiare ayurvedico fa anche uso di molti consigli dietetici che non si allontanano troppo dai consigli sulla salute dati nei paesi occidentali.

Ad esempio,
l’Ayurveda raccomanda cibi integrali
, basati su molta frutta, verdura e cereali. Consiglia di mangiare in modo intuitivo, in base al tipo di corpo e a ciò di cui ha bisogno, e di mangiare in base alla stagione.

Cibo ayurvedico per il benessere

Una dieta ayurvedica mira a mantenere il tuo corpo in equilibrio e mantenere uno stato di benessere. Molti rimedi ayurvedici, come
la curcuma
e
l’ashwagandha
, sono stati studiati e hanno prodotto risultati promettenti per la salute che stanno causando eccitazione anche nella medicina occidentale.

Ti consigliamo di prendere ciò di cui hai bisogno dai modelli alimentari ayurvedici e di non esercitare troppa pressione su te stesso per seguirlo dogmaticamente.

Ad esempio, considera il tuo dosha e la stagione quando decidi cosa mangiare. Questo può essere fatto in modo abbastanza intuitivo.

Ad esempio, se il tuo dosha predominante è il kapha e il tempo fuori è freddo e piovoso, allora un pasto come il nostro peperoncino vegano sarebbe perfetto. È caldo, nutriente e pieno di legumi e spezie delicate per bilanciare il freddo, dentro e fuori!

Nel frattempo, pensare al tuo corpo come a un sistema delicatamente equilibrato ti incoraggia a mettere in discussione ciò di cui il tuo corpo ha davvero bisogno in un dato momento. Questa è sempre una cosa positiva, nel nostro libro!

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup