Erbology
Cos'è l'agricoltura biodinamica?

Cos'è l'agricoltura biodinamica?

Team ErbologyErbology

Quarzo finemente macinato mescolato con acqua e confezionato nel corno di una mucca, corteccia di quercia infilata nel cranio di un animale da fattoria e sepolta sottoterra... Che ci crediate o no, questi sono metodi utilizzati in un tipo specifico di agricoltura. Con sempre più agricoltori che scelgono di utilizzare la loro terra in questo modo, cos'è l'agricoltura biodinamica? E potrebbe davvero aiutare a lavorare contro i pericoli della moderna agricoltura industriale?

June 17, 2022 3:50 pm

Cos’è l’agricoltura biodinamica?

L’agricoltura biodinamica è un metodo di coltivazione che cerca di creare le migliori condizioni per colture e animali sani utilizzando metodi naturali. In un certo senso, è abbastanza simile all’agricoltura biologica. Tuttavia, differisce da esso in quanto l’agricoltura biodinamica utilizza metodi spirituali o astrologici accanto a quelli biologici.

Secondo la Biodynamic Association del Regno Unito, “la biodinamica ha radici metafisiche e spirituali che le sostanze organiche non hanno. La biodinamica abbraccia così il mistero di tutti i processi vitali, comprese le realtà sottili ed energetiche che non sono necessariamente facili da misurare o giustificare usando gli attuali metodi scientifici. (1)

Ad esempio, una fattoria biodinamica può utilizzare calendari astrologici per capire quando piantare e raccogliere i loro raccolti. Essi possono anche utilizzare preparati speciali destinati ad aumentare la fertilità dell’azienda, come quelli sopra descritti.

 

amla sostenibile

Da dove viene l’agricoltura biodinamica?

Il padre della biodinamica è un uomo di nome Rudolf Steiner.

Una persona straordinariamente interessante a pieno titolo, Steiner era un filosofo. Si impegnò con molte domande complesse sulla spiritualità umana.

Divenne famoso più tardi nella sua carriera per il concetto di “antroposofia”. Steiner usò questo termine per descrivere come gli esseri umani potevano comunicare con il mondo spirituale attraverso il loro intelletto. (2)

Steiner si interessò all’agricoltura dopo essere stato uno dei primi a riconoscere che l’agricoltura industriale – e in particolare l’uso eccessivo di fertilizzanti chimici – avrebbe finito per danneggiare l’ambiente.

Tenne una serie di conferenze a un gruppo di agricoltori a Koberwitz, in Germania (ora Polonia) nel 1924 in cui espose le sue idee. Un libro di queste conferenze permise a Steiner di condividere le sue idee in tutto il mondo. (3)

Quali sono i principi chiave dell’agricoltura biodinamica?

Gli agricoltori biodinamici vedono la loro fattoria come un unico ecosistema, in cui tutti i diversi elementi si influenzano a vicenda. In effetti, Steiner incoraggiò gli agricoltori a pensare alle loro fattorie come a un unico organismo.

In una tipica fattoria moderna, si può avere un’area dedicata a un tipo di coltura, nel frattempo, gli animali rimangono altrove e il loro trattamento è completamente separato.

Steiner, d’altra parte, voleva che gli agricoltori pensassero all’intera fattoria come a un essere vivente, dove le diverse aree di produzione erano quasi come arti diversi. Se la gamba si danneggia o si ammala, colpisce tutto il corpo.

Così l’azienda agricola deve rimanere in un delicato equilibrio con ogni elemento che interagisce con tutti gli altri. Le piante, gli animali, il suolo e persino gli esseri umani che lavorano nella fattoria fanno tutti parte di questo ecosistema speciale.

L’agricoltura biodinamica accoglie e incoraggia la biodiversità e mira ad essere completamente autosufficiente. Ciò significa che non dovrebbe aver bisogno di aiuto esterno sotto forma di fertilizzanti artificiali e pesticidi per funzionare. Piuttosto, gli agricoltori biodinamici mirano a produrre tutto ciò di cui hanno bisogno per gestire la fattoria all’interno dei propri confini.

In quanto tale, l’agricoltura biodinamica può essere un metodo di agricoltura molto sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Questo perché si preoccupa profondamente dell’ambiente locale e produce pochissimi rifiuti.

 

terreni agricoli

In che modo l’agricoltura biodinamica è simile all’agricoltura biologica?

L’agricoltura biodinamica condivide molte caratteristiche con l’agricoltura biologica, tra cui il rifiuto dell’uso di fertilizzanti artificiali e pesticidi.

Ad esempio, entrambi i metodi utilizzano la rotazione delle colture. Ciò garantisce che il terreno in una particolare area della fattoria non sia esaurito di sostanze nutritive dopo lunghi periodi di coltivazione dello stesso raccolto.

Entrambi evitano di coltivare colture in monocolture e utilizzano metodi di coltivazione sostenibili.

Inoltre, possono utilizzare metodi naturali di controllo dei parassiti, come l’introduzione di una specie predatoria o la protezione delle colture con altri mezzi. (4)

Tuttavia, l’agricoltura biodinamica aggiunge elementi extra che non sono presenti nell’agricoltura biologica.

Gli elementi spirituali dell’agricoltura biodinamica

Accanto ai metodi di agricoltura biologica, l’agricoltura biodinamica introduce elementi spirituali, astrologici e magici per aiutare l’azienda a rimanere in salute. Pensalo come
l’Ayurveda
per i terreni agricoli!

Molti di questi elementi si rifanno alle raccomandazioni originali di Rudolf Steiner. Nel suo libro di testo, ha raccomandato particolari “preparativi”. Credeva che questi potessero migliorare la fertilità della fattoria.

I preparativi 500 e 501, ad esempio, prevedono l’imballaggio di un corno di mucca con letame o silice prima di seppellirlo per diversi mesi o un anno. Successivamente, il contenuto viene mescolato con acqua e trasformato in un liquido che viene poi spruzzato sui campi della fattoria.

Steiner incoraggiò tali preparativi perché credeva che la forma del corno di una mucca lo rendesse un’antenna efficace per le forze cosmiche, che sarebbero state assorbite nel suo contenuto.

La preparazione 502 richiede all’agricoltore di imballare i capolini di achillea nella vescica di un cervo. Nel frattempo, la preparazione 505 viene effettuata imballando la corteccia di quercia nel cranio di un animale domestico. (4)

Steiner ha inventato la maggior parte di questi preparativi non attraverso un processo di test scientifici, ma attraverso “meditazione e chiaroveggenza”. (4)

Letture correlate

"Accanto ai metodi di agricoltura biologica, l'agricoltura biodinamica introduce elementi spirituali, astrologici e magici per aiutare l'azienda a rimanere in salute".

 

azienda agricola biodinamica

Come fare una preparazione biodinamica

Solo per divertimento, vediamo come fare una preparazione biodinamica per la tua fattoria o giardino. Inizieremo con la preparazione del corno di mucca un po ‘più appetibile: la silice.

Per creare la tua preparazione devi prima prendere diversi grossi pezzi di quarzo cristallino (SiO2). Schiaccialo con un martello e poi macina in una polvere estremamente fine con un mortaio. Secondo la UK Biodynamic Association, è possibile testare la finezza della polvere mettendo una piccola quantità in bocca. Se scricchiola, devi macinarlo ulteriormente. Dovresti essere in grado di setacciarlo attraverso un panno fine.

Dovrai anche rimuovere eventuali impurità, come il ferro che puoi rimuovere con un magnete.

Una volta che sei soddisfatto della tua polvere di silice, aggiungi un po ‘d’acqua fino ad avere una consistenza cucchiaiabile.

Quindi, prendi il tuo corno di mucca e riempilo fino all’orlo con il tuo mix di silice. Dovrai lasciarlo per un paio di giorni poiché l’acqua salirà in cima, dove potrai versarla. Riempire lo spazio con più miscela di quarzo, quindi lasciarlo asciugare per un paio di giorni fino a quando il contenuto non è solido.

Dato che siamo nell’emisfero settentrionale, dovremo seppellire le nostre corna tra marzo e aprile, per essere raccolte a settembre / ottobre. Una volta scavato il corno, dargli un tocco deciso per rimuovere la silice all’interno.

Quando sei pronto, mescola la silice con un po ‘d’acqua per un’ora esatta prima di spruzzare sulle tue colture. Se mantieni la tua silice asciutta, può essere utilizzata per molti anni a venire. (5)

I preparati per l’agricoltura biodinamica funzionano davvero?

Sono stati fatti diversi tentativi per misurare la differenza nei risultati tra metodi di agricoltura biodinamica e biologica. Tuttavia, si è rivelato piuttosto complicato.

Ad esempio, molte delle informazioni che abbiamo sull’agricoltura biodinamica provengono dagli studi DOK. Queste prove facevano parte di uno studio decennale che si è svolto in Svizzera dal 1978.

Lo studio ha rilevato che la composizione del suolo nell’area utilizzando metodi di agricoltura biodinamica è rimasta stabile. Tuttavia, è diminuito sia nei sistemi organici che in quelli convenzionali. (6)

Detto questo, alcuni scienziati hanno da allora messo in discussione la metodologia dello studio. Sostengono che le prove per l’agricoltura biodinamica rispetto all’agricoltura biologica sono inconcludenti. (4)

Un altro studio condotto in Svezia ha rilevato che le patate coltivate secondo i principi dell’agricoltura biodinamica avevano un sapore migliore ed erano più ricche di proteine, insieme ad altri indicatori di migliore qualità. (7)

Tuttavia, il sistema agricolo con cui lo stavano confrontando era la metodologia convenzionale, piuttosto che biologica. Quindi, non sappiamo se le patate avrebbero avuto un sapore altrettanto buono se fossero state coltivate biologicamente.

Altre ricerche non sono riuscite a trovare una differenza nella qualità del suolo, nella popolazione di microbi e nella resa delle colture. Ci sono stati anche risultati poco chiari in termini di qualità del compost. (4)

 

azienda agricola biodinamica

L’agricoltura biodinamica è vegana?

No, l’agricoltura biodinamica non è strettamente vegana.

Questo perché per essere certificati come azienda agricola biodinamica è necessario utilizzare i preparati sopra citati. Molti di questi coinvolgono organi e ossa animali.

Secondo la UK Biodynamic Association, è necessario includere le parti animali perché hanno determinate proprietà a causa del ruolo che una volta svolgevano nel corpo dell’animale.

Inoltre, la parte animale scelta ha spesso legami con le proprietà del preparato. Ad esempio, la camomilla è un aiuto digestivo popolare, e quindi una preparazione di camomilla è fatta con parte del tratto digestivo di una mucca. (8)

Ufficialmente, non puoi essere certificato come azienda agricola biodinamica se non usi questi preparati. Tuttavia, è importante ricordare che le parti animali generalmente agiscono solo come una nave; ciò che effettivamente va sulle colture è materia vegetale o letame.

Inoltre, Rudolf Steiner stesso era vegetariano e credeva che gli animali avessero un’anima. (8) Gli animali non devono essere macellati per l’agricoltura biodinamica (anche se questo può essere il caso). Invece, l’agricoltore può utilizzare parti di un animale che è morto di vecchiaia.

Quali sono i vantaggi dell’agricoltura biodinamica?

Mentre potresti non essere convinto dalla raccolta astrologica delle colture o dai preparativi per il corno di mucca, ci sono alcune valide ragioni per cui l’agricoltura biodinamica può essere un metodo positivo di agricoltura.

In primo luogo, utilizza metodi di agricoltura biologica. Ci sono molte prove che questi sono molto più gentili con l’ambiente rispetto ai metodi di agricoltura industriale o “convenzionale”.

In secondo luogo, incoraggia la biodiversità. Le fattorie biodinamiche possono fornire una casa per una miriade di specie diverse, dagli animali domestici ai lombrichi nel terreno.

Ma cosa può offrire l’agricoltura biodinamica che l’agricoltura biologica non offre? Forse è semplicemente che incoraggia l’agricoltore a pensare in modo diverso alla fattoria.

Spostando l’attenzione da fattori economici come rendimento, profitto e costo, e guardando allo spazio come un essere vivente, può incoraggiarlo a pensare al “quadro più ampio”. Ciò include se la loro fattoria è
sostenibile
e come può avere un’influenza positiva sull’ambiente circostante.

Come posso individuare un prodotto biodinamico?

Puoi capire se un prodotto proviene da un’azienda agricola biodinamica cercando il simbolo Demetra.

Demeter è un’organizzazione internazionale che certifica le aziende agricole che seguono pratiche biodinamiche. Molti prodotti presentano il logo, che assomiglia a questo:

 

logo demeter

 

Potresti anche vedere prodotti biodinamici nei menu, in particolare quando si tratta di vino. Alcuni vini provenienti da aziende agricole biodinamiche hanno dimostrato di essere di altissima qualità!

Devo acquistare biologico o biodinamico?

Scientificamente parlando, finora ci sono poche prove che suggeriscano che l’agricoltura biodinamica abbia ulteriori benefici rispetto all’agricoltura biologica.

La scelta dipenderà forse dal fatto che l’approccio più spirituale dell’agricoltura biodinamica ti piaccia e si adatti al tuo sistema di credenze.

Dovresti anche stare attento all’agricoltura biodinamica se sei vegano, in quanto coinvolge parti animali per fare i “preparativi”.

È anche importante notare che il fondatore dell’agricoltura biodinamica, Rudolf Steiner, ha sviluppato le sue teorie attraverso il misticismo piuttosto che le tecniche scientifiche.

I prodotti biodinamici possono essere più difficili da ottenere, o potenzialmente più costosi, di quelli biologici.

Detto questo, è probabile che la qualità dei prodotti biodinamici sia altrettanto buona di quelli biologici, quindi se sei d’accordo con le note di cui sopra, perché non provarle e lasciare che le tue papille gustative siano il giudice?

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup