Erbology
Cosa fa il carbone attivo?

Cosa fa il carbone attivo?

Team ErbologyErbology

Lo avrai visto ovunque sotto forma di panini neri per hamburger, dentifricio e persino gelato. È una tendenza alimentare che esiste da un po 'di tempo e sembra crescere solo in popolarità, ma cos'è il carbone attivo e cosa fa effettivamente?

August 31, 2020 4:00 pm

 

Alcuni anni fa, essere serviti un panino di pane nero pece avrebbe potuto turbare alcuni di noi. Ma in questi giorni, il carbone attivo è un ingrediente popolare per i buongustai che è apparso in tutti i tipi di piatti.

Fa anche un’apparizione regolare in prodotti di bellezza e cosmetici, dalle maschere per il viso al dentifricio al carbone, dallo shampoo alla cura della pelle.

Non solo, ma è un integratore per la salute molto popolare. Quindi, dovresti seguire la tendenza e raccogliere prodotti contenenti questa popolare, ma misteriosa, polvere nera? Quali benefici ha per il tuo corpo e dove è meglio usato?

Iniziamo con le basi.

Cos’è il carbone attivo?

Il carbone è essenzialmente ciò che rimane del legno e di altri materiali vegetali dopo che è stato intensamente riscaldato senza ossigeno. Questo processo è chiamato “pirolisi lenta”. (1)

La mancanza di ossigeno impedisce al legno di prendere fuoco, ma rimuove l’acqua e altre sostanze. Il risultato finale è una massa nera e friabile che è all’85-98% di carbonio puro. (1)

Usiamo carbone in questo stato in tutto il mondo, per tutti i tipi di scopi. Alcuni dei più popolari riguardano la cottura, poiché il carbone produce molto calore quando viene bruciato e non produce molto fumo. Questo lo rende perfetto per barbecue o per grigliare cibi.

Potresti anche averlo visto usato in una sfera completamente diversa: l’arte. Il carbone è un ottimo materiale per la creazione di schizzi a causa del suo colore ricco e molto scuro. Gli artisti lo usano spesso perché consente loro di aggiungere una maggiore profondità tonale ai loro disegni.

Fin qui, tutto normale. Ma perché è diventato comune per le persone mangiare carbone, invece di usarlo in uno dei modi più tradizionali?

Ciò si riduce al processo di attivazione, che conferisce proprietà al carbone che lo rendono utile nel corpo.

 

Carbone attivo per lo sbiancamento dei denti

Qual è il processo di attivazione?

Possiamo “attivare” il carbone in diversi modi.

In primo luogo, possiamo attivarlo fisicamente. Ciò comporta una combinazione di pirolisi e ossidazione, o semplicemente l’ossidazione da sola. L’ossidazione comporta l’esposizione del carbone di legna all’anidride carbonica, all’ossigeno o al vapore a temperature di solito intorno ai 600 – 1200 ° C.(1)

In alternativa, possiamo attivarlo chimicamente applicando acidi come l’acido fosforico o l’idrossido di sodio, seguiti dalla pirolisi. (1)

Il punto di entrambi i processi è quello di trattare il carbone per espandere la sua superficie. L’obiettivo è renderlo il più poroso possibile. Incredibilmente, ci sono così tante piccole crepe e fessure nel carbone attivo che un cucchiaino ha la stessa superficie di un intero campo da calcio! (2)

Questo gli conferisce una fantastica capacità di adsorbimento.

Per coloro la cui chimica del liceo è un po ‘arrugginita, l’adsorbimento è il processo attraverso il quale una sostanza raccoglie molecole di una seconda sostanza in un film sulla sua superficie. È diverso dall’assorbimento, dove la seconda sostanza permea completamente la prima.

Come il carbone attivo rimuove le tossine dal corpo

Le sostanze commestibili con forti proprietà di adsorbimento sono inestimabili quando si tratta di salute. Questo perché possono viaggiare attraverso il corpo e assorbire eventuali cattiverie o tossine, impedendo loro di essere prese nel corpo.

Il carbone attivo è così bravo in questo che i medici lo usano per aiutare a eliminare i veleni dal corpo.

Per dare un’idea di quanto sia potente il carbone attivo nel rimuovere le tossine, l’OMS lo include nella loro lista modello di farmaci essenziali come antidoto per gli avvelenamenti. (3) Compare inoltre nella «Bremen List» tedesca, un elenco di cinque antidoti che i servizi di soccorso di emergenza dovrebbero sempre tenere a portata di mano. (4)

In conclusione, è roba potente!

Purtroppo, non funziona su tutto. La capacità del carbone attivo di assorbire diverse tossine dipende dalla loro composizione chimica. Proprietà come la dimensione delle particelle, la solubilità, la ionizzazione e il pH della sostanza possono influenzarla, così come gli altri contenuti dello stomaco. (4)

È ottimo per afferrare tossine come la nicotina e veleni come la ricina, ma non aiuterà con altri come alcoli o metalli pesanti.

Inutile dire che vi stiamo dicendo tutto questo semplicemente per dimostrare quanto possa essere potente il carbone attivo.

Tuttavia, se hai ingerito una sostanza nociva e sei preoccupato per l’avvelenamento, non tentare di curarti. Dirigiti direttamente in ospedale e cerca assistenza medica.

 

usi di carbone attivo