Erbology
Cos'è la manifestazione? Con Patricia Natalia, coach intuitiva

Cos'è la manifestazione? Con Patricia Natalia, coach intuitiva

Team ErbologyErbology

È una tendenza di benessere che promette di aiutarti a realizzare i tuoi sogni. Ma cos'è la manifestazione, da dove viene e come la fai esattamente? Abbiamo chiesto l'aiuto della life coach intuitiva Patricia Natalia per aiutarci a familiarizzare con la manifestazione.

June 06, 2022 9:07 pm

Cos’è la manifestazione?

Al suo interno, la manifestazione è la convinzione che puoi portare esperienze e opportunità positive nella tua vita pensando a loro. Se il tuo istinto è quello di essere scettico, una chiacchierata con la life coach intuitiva e amica di Erbology Patricia Natalia supererà presto ogni resistenza!

“Come esseri umani, siamo capaci di cose miracolose”, dice Natalia (che va sotto il suo secondo nome). “Il corpo, la mente e i nostri sistemi energetici sono pieni di potenziale.”

Secondo Natalia, manifestarsi non è semplicemente pensare alle cose che vuoi che accadano nella tua vita. Piuttosto, si tratta di sfruttare la propria energia positiva e dirigerla alla frequenza corretta.

“Siamo tutti energia in movimento”, spiega. “I nostri pensieri, parole e scatole hanno una frequenza energetica. Quando emaniamo questo intorno ai nostri corpi, crea la nostra aura, o campo energetico.

“Abbiamo autonomia sulla frequenza che pubblichiamo. Quando diventiamo più consapevoli della nostra vibrazione, possiamo usare questa frequenza a nostro favore per attirare verso di noi le circostanze, le persone e le opportunità che vogliamo.

Da dove viene la manifestazione?

Mentre può sembrare il tipo di pratica che sarebbe a casa all’interno dell’antica Ayurveda o del Buddismo, la manifestazione è un nuovo concetto.

È nato negli Stati Uniti durante il 19 ° secolo, come parte del movimento del Nuovo Pensiero. Questo approccio filosofico incorporava il pensiero di antichi sistemi di credenze come il taoismo e l’antico spiritualismo egiziano, così come quelli moderni.

 

Inizialmente, era chiamata “la legge di attrazione”; l’idea che potresti attirare cose buone verso te stesso attraverso il pensiero positivo.

Nel 20 ° secolo la sua popolarità è esplosa quando molti libri di auto-aiuto seminali lo hanno incorporato nella loro guida.

Natalia nota la miscela di pensiero antico e moderno che ha affascinato alcune delle più grandi menti scientifiche del mondo.

“Molti grandi fisici quantistici, filosofi, scienziati e alcuni testi antichi hanno parlato di questi principi per secoli; esplorare la manifestazione attraverso vibrazioni, risonanze energetiche, campi elettromagnetici e le influenze della natura.

“Per citarne alcuni, artisti del calibro di Einstein, Nikolas Tesla e Ralph Waldo Emerson hanno contribuito notevolmente al funzionamento intorno alle leggi e alle manifestazioni vibrazionali”.

Come puoi usare la manifestazione?

“Disegnare cose buone verso di sé” è un concetto un po’ confuso, quindi abbiamo chiesto a Natalia in che modo la manifestazione l’ha aiutata direttamente nella sua vita.

“Per me personalmente, è iniziato con piccole cose e si è sviluppato verso cose più grandi nel corso degli anni”, dice. “Dalla manifestazione di fiori, caffè o cioccolato, a ciò che sono in grado di fare oggi in termini di aiutare le persone con i propri viaggi.

“Tutto inizia con una visione negli occhi della tua mente. A volte, è facile dimenticare che tutto ciò che ho e sperimento oggi è esattamente quello che avevo immaginato per me stesso anni fa, quando stavo attraversando un vero punto basso della mia vita.

“Non ho mai saputo come sarebbe successo, o come sarebbero cambiate le cose, ma non sentivo il bisogno di capire tutto. Sono rimasto aperto, bloccato con la visione e ho intrapreso azioni ispirate quando richiesto.

“Questa persistenza è ciò che mette energia nella visione per portarla in vita. Quindi, resta con esso!”

“Tutto inizia con una visione negli occhi della tua mente. A volte, è facile dimenticare che tutto ciò che ho e sperimento oggi è esattamente quello che avevo immaginato per me stesso anni fa, quando stavo attraversando un vero punto basso della mia vita. “

Letture correlate

"Tutto inizia con una visione negli occhi della tua mente. A volte, è facile dimenticare che tutto ciò che ho e sperimento oggi è esattamente quello che avevo immaginato per me stesso anni fa, quando stavo attraversando un vero punto basso della mia vita. "

In che modo la manifestazione ti aiuta a condurre una vita più felice?

Alcuni aderenti alla manifestazione credono che possiamo influenzare fisicamente il mondo esterno attraverso le vibrazioni della nostra energia.

Per altri, si tratta semplicemente di darci qualcosa di positivo a cui aggrapparci, specialmente durante i momenti difficili della nostra vita.

“La vita è tale che tutti noi sperimenteremo dolore, dolore, tristezza e stress ad un certo punto. Che si tratti della rottura delle relazioni, delle difficoltà finanziarie o delle lotte per la salute, è il nostro ottimismo che cambierà la nostra esperienza di queste situazioni “, afferma Natalia.

“Tutti possiamo soccombere all’essere vittima della nostra vita. Ma ci vuole una scelta per diventare l’eroe della tua vita! In questo modo, puoi capovolgere ogni esperienza chiedendoti: cosa mi sta insegnando? Quale opportunità posso trovare in questo? In tal modo, si nota che le cose iniziano naturalmente a migliorare.

“Inoltre, avere un approccio ottimistico attraverso la vita è altamente benefico per la salute generale e la salute dei tuoi organi, della pressione sanguigna, del sistema nervoso e del sistema ormonale”.

Il manifesto per la prima volta

Dopo aver sentito parlare delle basi di Natalia, eravamo desiderosi di provare noi stessi a manifestare. Quindi, quali consigli ha per i principianti?

Secondo Natalia, gettare le basi è la chiave.

“Un ottimo punto di partenza è diventare più presenti con te stessa”, dice “Cerca di essere più consapevole delle parole che stai pronunciando e di come ti senti.

“Trascorrere del tempo nella natura, mangiare buoni cibi naturali vegani ed esplorare il respiro e la meditazione sono tutte ottime pratiche per aiutarti a connetterti a te stesso.”

Una volta che ci sentiamo rilassati e connessi, è il momento di considerare ciò che vogliamo manifestare per noi stessi. Sorprendentemente, è molto facile spendere molto tempo ed energia cercando di manifestare qualcosa che non è giusto per noi, come risultato del tentativo di competere con altre persone o di ascoltare attentamente il nostro ego.

“Quando cerchiamo di manifestare in questo modo, non è necessariamente autentico per ciò che vogliamo veramente”, spiega Natalia. “Invece, abbiamo bisogno di connetterci al nostro centro immobile. Questo può essere fatto attraverso la meditazione e diventando davvero silenziosi per ascoltare la nostra voce interiore. Una volta fatto questo, possiamo smettere di ascoltare il nostro ego ed essere in grado di fidarci delle cose per funzionare, se è nel nostro bene più alto.

Suggerimenti per provare a manifestare

Una volta che sei in sintonia con la tua voce interiore, è il momento di applicare alcuni passaggi pratici per aiutarti a manifestare.

“Prova a fare una lista di 21 cose che vorresti manifestare”, suggerisce Natalia. “Puoi iniziare in piccolo o includere alcune cose più grandi.” Cerca di includere molti dettagli e crea una chiara immagine mentale della cosa, della persona o dell’evento che stai cercando di manifestare.

È importante sentirsi bene mentre lo stai facendo, quindi se stai cercando di manifestare qualcosa di veramente enorme – al punto che ti senti a disagio nel richiederlo – componilo giù di una tacca. Dovresti sentire che le cose che stai manifestando sono alla tua portata”.

Mentre la manifestazione riguarda il cambiamento e il portare cose nuove ed eccitanti nella tua vita, Natalia è ferma sul fatto che si tratta anche di accettare la tua vita attuale.

“Troppo spesso, entriamo nella narrazione di ‘Sarò felice quando…'” dice. “Ma se non puoi amare dove sei ora, chi può dire se amerai ciò che verrà? Quindi, fai pace con dove sei ora, con il modo in cui le cose sono, e abbi un senso di eccitazione per tutto ciò che seguirà in futuro.

“Non arrenderti. L’universo ama un cuore persistente”.

Cosa succede se la cosa che voglio non si manifesta?

Mettere i nostri desideri più profondi nelle mani dell’universo è un enorme salto di fede. A volte paga, ma non sempre. In questi casi, cosa è andato storto?

“Tempismo divino”, annuisce Natalia. “Può darsi che la cosa che hai manifestato sia in cammino verso di te, ma arriverà solo quando sarà il momento giusto.

Allo stesso modo, potremmo pensare di sapere cosa è meglio per noi, ma se la nostra richiesta non è per il nostro bene più alto, potrebbe arrivare a noi in una forma diversa da quella che ci aspettavamo. A volte, arriva in un modo che è più allineato a chi siamo veramente”.

Sfortunatamente, la vita non sempre funziona come immaginavamo. Ma molti di noi avranno avuto la sensazione che, guardando indietro, tutto abbia funzionato per il meglio.

Per i seguaci della manifestazione, questa è un’ulteriore prova che l’universo ha consegnato le esperienze di cui avevamo bisogno, quando ne avevamo bisogno – anche se non erano affatto in linea con i nostri piani!

Cose che devi sapere prima di provare a manifestare

Come Natalia ha detto sopra, siamo tutti una fonte di energia, che emana da noi nel mondo esterno.

Per questo motivo, essenzialmente manifestiamo sempre qualcosa o altro, ma spesso senza alcun senso di direzione.

“Meno sei cosciente e intenzionale, più a casaccio finirai per manifestarti”, dice Natalia. “È solo quando modifichi il tuo punto di attrazione che le cose inizieranno a cambiare.

“Spesso, abbiamo dolore, paura e traumi bloccati nel corpo, che ci impediscono di sentirci ottimisti su alcune aree della vita. Questo è il modo in cui finiamo per attirare le stesse situazioni (negative) più e più volte.

“Fino a quando non guariamo ciò che è immagazzinato nel subconscio e nel corpo, continuiamo a manifestare il nostro futuro sulla base del trauma e delle esperienze passate”.

Natalia ci avverte anche di diffidare della manifestazione come parte di una recente mania del benessere; ricorda, è un’idea redditizia. Promettere un successo selvaggio è un modo semplice per convincere le persone a separarsi dai loro soldi.

“Manifestare è diventato molto commercializzato”, concorda. “Può sembrare irraggiungibile o irrealistico, e quando ‘non funziona’, le persone si arrendono. All’inizio non sono tutti arcobaleni e potresti trovarti a manifestare alcune situazioni, persone o cose sciocche fino a quando non diventi più consapevole dei tuoi pensieri.

“Ma ricorda, è un muscolo che ha bisogno di pratica e allenamento. Te lo prometto, vale la pena vivere dal tuo sé cosciente. “

Dove ascoltare di più da Natalia

Abbiamo avuto la fortuna di lavorare con Natalia su un altro articolo che riguarda l’impostazione di buoni propositi per il nuovo anno, quindi assicurati di verificarlo. Contiene anche maggiori dettagli sul suo background e sul suo lavoro.

Oppure, se desideri seguire Natalia, puoi trovarla su Instagram (
@theconsciouswellbeingcompany
) o contattarla via e-mail.

Se sei interessato a lavorare con Natalia, ti consigliamo vivamente di dare un’occhiata alla sua attività, The Conscious Wellbeing Company. Lì, puoi imparare a organizzare una sessione one-to-one o eventi aziendali con lei.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup