Erbology
La tisana ha caffeina?

La tisana ha caffeina?

Team ErbologyErbology

Se stai cercando un'alternativa senza caffeina al tè e al caffè, potresti chiederti: la tisana ha caffeina? Con così tante opzioni disponibili, è importante sapere quali miscele di erbe potrebbero impedirti di dormire bene. Abbiamo selezionato le nostre tisane senza caffeina preferite da provare, insieme ad alcuni consigli su quali tisane evitare se non vuoi un colpo di caffeina!

June 06, 2022 9:05 pm

Qual è la differenza tra tè normale e tisana?

La parola “tè” può riferirsi a una particolare specie di pianta – Camelia sinensis. Questa pianta produce foglie che possono essere prodotte con acqua per creare una bevanda.

In Gran Bretagna, ad esempio, il classico “builder’s brew” viene prodotto infondendo foglie di tè nero con acqua e aggiungendo un pizzico di latte.

Molte culture in tutto il mondo producono bevande calde con altre piante. Poiché il metodo di produzione in acqua calda è simile, sono diventati noti anche come “tè” – nonostante non contengano effettivamente le foglie della pianta Camelia sinensis .

Ad esempio, il termine “tisana” può coprire tè fatti con erbe, frutta, fiori, cortecce ed essenzialmente qualsiasi pianta tranne le foglie di tè reali!

In molti casi, gli ingredienti utilizzati per preparare le tisane sono privi di caffeina. Questo li rende una scelta eccellente se stai cercando di smettere di fare affidamento sul caffè per aiutarti ad alzarti la mattina!

Sono anche ottimi per quelli di noi che non possono consumare caffeina per motivi di salute.

Quali tisane contengono caffeina?

Mentre sarebbe bello se potessimo dichiarare tutte le tisane una “zona senza caffeina”, sfortunatamente non è così semplice.

Alcune tisane contengono naturalmente caffeina.

Le tisane contenenti caffeina più popolari sono yerba mate e guayusa. Entrambi sono popolari in Sud America, ma hanno iniziato a diffondersi in tutto il mondo.

Yerba mate è fatto con le foglie dell’Ilex paraguariensis, una pianta di agrifoglio originaria del Sud America. È particolarmente popolare in paesi come l’Argentina e il Paraguay. Infatti, gli argentini consumano 250.000 tonnellate di Yerba mate ogni anno, secondo alcune stime! (1)

Proprio come la Camelia sinensis, la pianta di Yerba mate contiene naturalmente un bel po ‘di caffeina. In effetti, Yerba mate contiene più caffeina del tè nero e solo leggermente meno del caffè. Sicuramente uno da evitare poco prima di coricarsi, quindi!

Il tè Guayusa, che sta diventando sempre più popolare negli Stati Uniti, utilizza foglie di un’altra pianta di agrifoglio chiamata Ilex guayusa. C’è una certa varietà nel contenuto di caffeina, ma in generale contiene circa la metà di una tazza di caffè.

 

tè verde matcha

E i tè verdi e bianchi?

Molte persone credono che il tè verde sia una tisana, ma non è così. Piuttosto, sia il tè verde che quello bianco sono fatti dalla pianta Camelia sinensis , proprio come il tè nero “normale”. Tuttavia le foglie sono in una fase diversa di sviluppo e vengono elaborate in modo diverso.

I tè bianchi sono fatti con foglie di tè molto giovani, di solito raccolte una volta all’anno in primavera. Le foglie vengono semplicemente lasciate asciugare naturalmente. Di conseguenza, il tè bianco è il meno elaborato di tutti i tè della pianta Camelia sinensis .

Le foglie di tè verde vengono raccolte anche quando sono molto giovani. Tuttavia, le foglie vengono cotte a vapore dopo la raccolta. (Nota: il matcha è leggermente diverso – dai un’occhiata al nostro articolo sui
vantaggi del matcha
per saperne di più.)

Nel frattempo, le foglie di tè nero vengono lasciate ossidare prima di essere essiccate, trasformando le foglie da verdi a nere. Questo processo cambia anche il sapore del tè, aggiungendo note più complesse nella bevanda finale.

I tè Assam, darjeeling e ceylon sono tutti tè neri.

Caffeina nei tè verdi

Poiché le foglie di tè di Camelia sinensis contengono caffeina, i tè neri, bianchi e verdi la contengono tutti. Tuttavia, i tè bianchi tendono a contenere il minimo in quanto di solito vengono preparati per un tempo più breve.

Tuttavia, i tè verdi possono avere altrettanta – o anche più – caffeina rispetto ai tè neri. Alcuni tipi di matcha hanno la stessa quantità di caffeina di una tazza di caffè. Questo perché con il matcha ingerisci le foglie in polvere nella tua bevanda, piuttosto che immergere le foglie intere in acqua.

Detto questo, il tè verde offre un’esperienza diversa dal caffè. Il matcha, ad esempio, è famoso per fornire una sferzata di energia e concentrazione senza alcun “nervosismo del caffè”.

Gli scienziati ritengono che ciò sia dovuto all’interazione tra caffeina nel tè e altri nutrienti come l’aminoacido
l-teanina.
Sembra che la l-teanina temperi gli effetti della caffeina, aiutandoti a raggiungere uno stato di vigilanza rilassata.

Quindi, se non ti dispiace un po ‘di caffeina ma vuoi evitare i picchi di energia e gli incidenti associati al caffè, potresti provare il matcha.

Insieme ai suoi benefici per la concentrazione e l’energia, è pieno di composti che combattono i radicali liberi come EGCG e catechine.

La
nostra polvere di Matcha cerimoniale biologica
è il più alto livello possibile di qualità. Lo acquistiamo in modo sostenibile da piccole fattorie biologiche vicino a Kyoto.

Letture correlate

 

tè matcha

"In molti casi, gli ingredienti utilizzati per preparare le tisane sono privi di caffeina. Questo li rende una scelta eccellente se stai cercando di smettere di fare affidamento sul caffè per aiutarti ad alzarti la mattina!"

Le nostre tisane preferite senza caffeina

Quindi, ora che sappiamo quali tisane evitare per il loro contenuto di caffeina, diamo un’occhiata ad alcune delle nostre varietà preferite senza caffeina.

Le tisane sono popolari in tutto il mondo e molte di esse hanno anche una lunga storia di uso medicinale.

Quindi, puoi goderti il tuo tè senza caffeina sapendo che sta anche fornendo molti benefici per la salute del tuo corpo.

1.Tè all’ibisco

Se sei nuovo alle tisane, la tisana è un ottimo punto di partenza grazie al suo sapore piacevole, floreale e agrumato.

Puoi preparare il tè all’ibisco preparando fiori di ibisco interi o mescolando una polvere di ibisco di alta qualità in acqua calda.

È anche comune bere tè all’ibisco freddo. Grazie al suo fantastico colore rosso papavero e al suo delizioso sapore, amiamo anche usarlo nelle nostre ricette. Ad esempio, fornisce l’effetto “alba” nella nostra
ricetta di cocktail di olivello spinoso
!

I fiori di ibisco sono pieni di potenziali benefici per la pressione sanguigna, i livelli di zucchero nel sangue e i livelli di colesterolo. Leggi questi nel nostro articolo tutto sui benefici per
la salute dell’ibisco
.

 

tè all'ibisco