Erbology
Benefici dell'olio d'oliva: l'olio d'oliva fa bene?

Benefici dell'olio d'oliva: l'olio d'oliva fa bene?

Team ErbologyErbology

Buone notizie: l'olio d'oliva è sicuramente buono per te.

August 25, 2020 1:00 pm

I benefici per la salute dell’olio d’oliva vanno dal condizionamento dei capelli e della pelle al supporto di organi interni come il cervello e il cuore. Ma in che modo questo eroe non celebrato della dispensa ha un effetto così positivo sul tuo corpo?

Innanzitutto, l’olio d’oliva è un antiossidante incredibilmente potente. È così potente che è stato spesso definito il grasso più sano che ci sia. Abbiamo gli acidi grassi nell’olio d’oliva da ringraziare per questa capacità. (È importante notare che extra virgin l’olio d’oliva contiene una percentuale significativamente più alta di antiossidanti e acidi grassi rispetto ad altri tipi di olio d’oliva.)

Oltre alle sue impressionanti capacità antiossidanti, l’olio d’oliva ha anche una serie di altre qualità che possono aiutare a sostenere la funzione naturale del corpo.

Poiché è un ingrediente così familiare, mangiare olio d’oliva è un ottimo modo per incorporare facilmente alcuni benefici per la salute nella dieta. Il suo caratteristico sapore, nocciolato e leggermente amaro è il foglio perfetto per un’intera gamma di cibi deliziosi ed è complementare a quasi tutto ciò che potresti sognare in cucina.

Quindi, se ti piace il tuo olio d’oliva semplicemente con un po ‘di pane fresco da immergere, o ti piace usarlo per montare una classica vinaigrette, preparati a guardare questo sostenitore dello scaffale della cucina in un modo completamente nuovo.

 

benefici dell'olio d'oliva

Letture correlate

Benefici dell’olio d’oliva per il cervello e il cuore

L’acido oleico è il grasso monoinsaturo primario nell’olio d’oliva. La ricerca ha sostenuto numerosi benefici dell’acido oleico. (1) (2) Queste abilità si svolgono insieme agli antiossidanti che abbiamo menzionato.

"Molti di questi, come l'oleocantale, combattono anche l'infiammazione e aiutano a sostenere la salute del cuore. (3)'

 

È bene ricordare che l’infiammazione spesso si accumula lentamente nel corso di anni e anni prima che inizi a farci danni visibili. Pertanto, il mantenimento di una dieta sana a lungo termine avrà ricchi effetti cumulativi.

Tutto ciò aiuta a illustrare le diete e le culture mediterranee sane e sensuali a cui l’olio d’oliva è storicamente centrale. Inoltre, l’olio d’oliva è un deterrente convincente per l’ictus. L’ictus si verifica quando c’è un cambiamento nel flusso di sangue nel cervello. Inoltre, nei paesi occidentali, l’ictus è in ritardo rispetto solo alle malattie cardiache come principale causa di morte.

Un’ampia rassegna di studi ha esaminato l’effetto dei grassi monoinsaturi sul cuore. I grassi monoinsaturi, o MUFA, includono grassi animali come burro, uova e pollame. I MUFA a base vegetale includono oli da cucina a base vegetale e margarine. Di tutti questi grassi monoinsaturi, l’olio d’oliva era l’unico ad essere efficace contro le malattie cardiache e l’ictus. (4) Questo è un vero grasso buono per te!

L’olio d’oliva è antibatterico

Quanto sopra è già molto da fare, ma l’elenco dei benefici dell’olio d’oliva continua all’infinito. Il meraviglioso olio d’oliva ci avvantaggia anche in modi antibatterici. Ad esempio, Helicobacter pylori è un batterio che si nasconde nell’intestino. Gli scienziati lo collegano alle ulcere gastriche e ad alcuni tumori allo stomaco. (5)

Inoltre, alcuni tipi di questo batterio non rispondono agli antibiotici – ma gli studi indicano che i benefici dell’olio d’oliva funzionano abbastanza bene anche qui! (6) In uno studio, 12 su 30 individui con H pylori non hanno mostrato infezione entro 1-3 giorni dall’ultima assunzione di olio d’oliva vergine lavato. Il lavaggio è un trattamento dell’olio d’oliva che a volte viene assunto quando l’olio d’oliva viene utilizzato nella ricerca sulla salute. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per convalidare questa scoperta.

 

benefici dell'olio d'oliva

Letture correlate

L’olio d’oliva avvantaggia le articolazioni

Vorremmo anche menzionare i benefici dell’olio d’oliva per le articolazioni. La lubrificazione delle nostre articolazioni può diventare più di un problema man mano che invecchiamo. Il dolore articolare porta a disturbi dolorosi come l’artrite reumatoide. Centrali per l’artrite reumatoide sono l’infiammazione e lo stress ossidativo. Gli studi hanno indicato il potenziale dell’olio d’oliva per lenire entrambi i sintomi e il dolore associato, nelle persone che soffrono di artrite reumatoide. (7) (8)

Che dire dei benefici dell’olio extra vergine di oliva?

Extra virgin l’olio d’oliva, o ‘EVOO’ come a volte è noto, è un tipo di olio d’oliva che è completamente naturale e non raffinato. Nessun calore o solvente sarà stato utilizzato nella sua produzione.

I test di gusto effettuati da produttori di olio d’oliva certificati e accreditati indicano che extra virgin l’olio d’oliva è significativamente più piacevole per le papille gustative in termini di consistenza e sapore. Ha anche un odore più terroso e più ricco. Il colore dovrebbe essere verde-giallo.

L’olio extra vergine di oliva è il meno acido di tutte le varietà di oli d’oliva. Inoltre, extra virgin l’olio d’oliva combatte in modo più efficace contro il danno ossidativo.

Tuttavia, extra virgin l’olio d’oliva ha un basso punto di fumo. Ciò significa che non resiste bene al calore. Godetevi l’olio extra vergine di oliva sulle insalate. Spruzzalo sopra il cibo, piuttosto che usarlo in cucina.

 

olio d'oliva biologico

Quale olio d’oliva dovrei scegliere?

Esistono diversi tipi di oli d’oliva. Le categorie dipendono dalla regione e dal produttore. Tuttavia, tieni presente che, indipendentemente da chi stai parlando, c’è una vera differenza tra oli d’oliva naturali e raffinati.

In altre parole, gli oli d’oliva naturali sono fatti nello stesso modo in cui il succo di frutta naturale è fatto dalla frutta. Quando l’olio non ha un sapore abbastanza buono da soddisfare gli standard degli oli naturali, il calore o le sostanze chimiche vengono introdotti per elaborare ulteriormente l’olio d’oliva al fine di rimuovere i difetti – e le sostanze nutritive, il sapore e il colore lungo il percorso. Le i nutrienti nell’olio d’oliva sono la chiave per i suoi benefici per la salute, quindi vuoi una varietà che ne conservi il maggior numero possibile.

Esistono molti modi per elaborare l’olio d’oliva e più di un metodo di lavorazione può essere utilizzato su un singolo olio. In modo confuso, alcuni oli naturali non sono adatti al consumo umano e alcuni oli raffinati lo sono.

Più naturale, meglio è

La cosa fondamentale da ricordare, se stai cercando un olio d’oliva che possa darti molti benefici per la salute, è “più naturale, meglio è”.

Cerca varietà biologiche, dove l’origine e la varietà dell’oliva sono chiaramente indicate sull’etichetta.

Se puoi, prova ad acquistare olio d’oliva a singola tenuta, che è stato acquistato da un posto e non sarà stato pesantemente lavorato come altri tipi di olio d’oliva.

Dovresti anche considerare l’acquisto di olio d’oliva spremuto a freddo. La spremitura a freddo è un metodo per estrarre l’olio dalle olive che non richiede calore o sostanze chimiche, quindi l’olio trattiene più nutrienti (e più benefici per la salute per te!).

Quindi, ora che sai tutto ciò che c’è da sapere sui benefici dell’olio d’oliva, è tempo di diventare creativi e iniziare a sognare nuovi modi per includerlo nei tuoi pasti!

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

  • References

    (1) Menendez et al, “L’acido oleico, il principale acido grasso monoinsaturo dell’olio d’oliva, sopprime l’espressione di Her-2 / neu (erbB-2) e migliora sinergicamente gli effetti inibitori della crescita di trastuzumab (Herceptin) nelle cellule del cancro al seno con amplificazione dell’oncogene Her-2 / neu”, Annals of Oncology, 2005.

    (2) Yoneyama et al, “Dietary intake of fatty acids and serum C-reactive protein in Japanese”, Journal of Epidemiology, 2007.

    (3) Lucas et al, “Meccanismi molecolari dell’infiammazione. Benefici antinfiammatori dell’olio d’oliva vergine e del composto fenolico oleocantale”, Current Pharmaceutical Design, 2011.

    (4) Schwingshackl, Lukas e Hoffmann, Georg, “Acidi grassi monoinsaturi, olio d’oliva e stato di salute: una revisione sistematica e una meta-analisi degli studi di coorte”, Lipidi in salute e malattia, 2014.

    (5) Uemura et al, “Helicobacter pylori infection and the development of gastric cancer”, New England Journal of Medicine, 2001.

    (6) Castro et al, “Valutazione dell’eradicazione dell’Helicobacter pylori mediante olio d’oliva vergine”, Heliobacter, 2012.

    (7) Kremer et al, “Supplementazione dietetica di olio di pesce e olio d’oliva in pazienti con artrite reumatoide. Effetti clinici e immunologici”, Arthritis & Rheumatology, 1990.

    (8) Gonzalez Cernadas et al, “Importanza del trattamento nutrizionale nel processo infiammatorio dei pazienti con artrite reumatoide; una recensione”, Nutricion Hospitalaria, 2014.

    Crediti fotografici: Steve Buissinne, Joanna Kosinska, Janine Joles

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup