Erbology
L'olio d'oliva fa bene alla pelle?

L'olio d'oliva fa bene alla pelle?

Team ErbologyErbology

Uno dei nostri modi preferiti per coccolarci è dare alla nostra pelle un po' d'amore. Lo merita, dopo tutto. Combatte tutto il giorno per proteggerci dai pericoli esterni. Pensa alle radiazioni UV, all'inquinamento atmosferico, al tabacco, alle infezioni batteriche e agli allergeni (solo per citarne alcuni). Detto questo, non hai bisogno di un trattamento termale per nutrire la tua pelle. Tutto ciò di cui hai bisogno è una dieta equilibrata con i giusti nutrienti, motivo per cui l'olio d'oliva è un'opzione eccellente. Quindi l'olio d'oliva fa bene alla pelle? La risposta breve è, sì!

June 16, 2022 5:11 pm

Ricco di antiossidanti e proprietà antinfiammatorie, questo olio a base vegetale lenisce e nutre la pelle in modo che possa eccellere nel suo lavoro.

Ma applicarlo in modo sicuro è importante, quindi potresti non voler ancora scambiare la tua solita crema idratante notturna.

La pelle e gli antiossidanti

Non vogliamo diventare troppo nerd su di te, ma ecco alcuni fatti sulla pelle: è l’organo più grande del nostro corpo e ha tre strati principali.

Lo strato più esterno che puoi vedere è chiamato “epidermide”. Il “derma” sottostante è dove troverai ghiandole sudoripare e oleose, follicoli piliferi, tessuti connettivi e terminazioni nervose. (È qui che si svolge la maggior parte dell’azione protettiva.) Il terzo strato è il “grasso sottocutaneo” e fornisce isolamento per tenerci al caldo.

La nostra pelle è il sito di costanti reazioni ossidative che devono essere neutralizzate. È qui che

entrano in gioco gli antiossidanti

, perché il loro compito è quello di neutralizzare queste reazioni.

Uno squilibrio di antiossidanti può indurre o aggravare difetti della pelle (dermatosi), quindi consumare antiossidanti e applicarli sulla pelle potrebbe aiutare a guarire e prevenire i danni. (2)

 

benefici dell'olio d'oliva

Nutrienti dell’olio d’oliva per la pelle

L’olio d’oliva è pieno di antiossidanti e nutrienti anti-infiammatori, tra cui il più potente neutralizzatore di radicali liberi nel corpo: la vitamina E.

La vitamina E non solo protegge le cellule da questo danno, ma può anche impedire del tutto la produzione di cellule dei radicali liberi. (13)

L’olio d’oliva contiene anche una tonnellata di composti fenolici. Questi composti provengono da polifenoli, che sono micronutrienti presenti negli alimenti a base vegetale e sono ben noti per le loro proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

I fenoli idrofili, i fenoli più abbondanti nell’olio d’oliva, in realtà hanno più proprietà antiossidanti della vitamina E! E i fenoli oleocantanali, un altro tipo di fenoli in questo olio, possiedono proprietà antinfiammatorie simili all’ibuprofene. (1) (6)

I composti fenolici mostrano anche attività antinfiammatoria quando inclusi in una dieta regolare, quindi assicurati di raccogliere questi benefici spruzzando un po ‘di EVOO sulla tua insalata o una fetta di pane appena sfornato. (6)

Olio d’oliva per la protezione solare

Il sole fa miracoli per elevare i nostri stati d’animo e inibire la produzione di vitamina D per mantenere le nostre ossa, denti e muscoli sani, ma i suoi raggi UV (ultravioletti) sono dannosi per la nostra pelle.

La sovraesposizione può causare invecchiamento precoce, macchie antiestetiche e portare al cancro della pelle. Ci impoverisce anche di vitamina E, che ora sai essere vitale per la salute della nostra pelle. (4)

Poiché l’olio d’oliva è ricco di vitamina E, consumarlo fornirà alla pelle vitamine extra che potresti perdere attraverso l’esposizione al sole.

Detto questo, ti consigliamo di indossare una protezione solare naturale quando sei esposto al sole diretto. I benefici protettivi dell’olio d’oliva non possono essere utilizzati al suo posto.

 

benefici dell'olio d'oliva

Applicazione topica dell’olio d’oliva

Questa sezione dovrebbe essere letta attentamente, poiché l’applicazione di olio d’oliva direttamente sulla pelle può avere effetti sia benefici che dannosi. Mentre ha un ruolo positivo nel promuovere la guarigione delle ferite, ha un effetto dannoso sull’epidermide e sulla funzione di barriera cutanea. (6)

Benefici per la guarigione delle ferite

Le capacità di guarigione delle ferite della pelle sono davvero incredibili e una delle uniche funzioni corporee che possiamo vedere proprio davanti ai nostri occhi. Gli studi dimostrano che l’applicazione topica di olio d’oliva alla ferita può aiutare a migliorare il processo di guarigione. (12) (7)

Il processo di guarigione ha quattro fasi: omeostasi, infiammazione, proliferazione e rimodellamento dei tessuti.

In primo luogo, il sangue intorno al taglio si aggrega insieme – coaguli – per prevenire ulteriori perdite di sangue. Dopo che si è verificata la coagulazione del sangue intorno alla ferita, l’area si infiamma per controllare il sanguinamento e prevenire l’infezione, oltre a consentire nutrienti e ossigeno alla ferita.

Quindi arrivano i globuli bianchi per combattere l’infezione e pulire la ferita. Questo è il motivo per cui potresti vedere un fluido chiaro intorno al taglio. I globuli rossi aiutano a creare collagene, che costituisce la base per nuovi tessuti. Infine, il nuovo tessuto si rafforza, ma questa parte del processo richiede alcuni mesi o addirittura anni per essere completata. (14)

I polifenoli sono in grado di regolare il sistema immunitario influenzando le difese dell’organismo, compresa la crescita e l’attività dei globuli bianchi. Pertanto l’olio d’oliva può aiutare a proteggere la pelle dall’interno grazie ai suoi polifenoli. (10)

Prove delle proprietà curative delle ferite dell’olio d’oliva

Uno studio ha studiato gli effetti curativi dell’applicazione di olio d’oliva sulle ulcere da pressione nei topi. Conosciute anche come “piaghe da decubito” o “piaghe da decubito”, le ulcere da pressione sono lesioni alla pelle e al tessuto sottostante causate da una pressione prolungata, come essere su una sedia a rotelle o costretti a letto per lunghi periodi di tempo.

I risultati di questo studio hanno concluso che, rispetto al gruppo di controllo (acqua), l’olio d’oliva ha migliorato la guarigione delle ferite riducendo il danno ossidativo e l’infiammazione e promuovendo la ricostruzione della pelle e la chiusura delle ferite. (12)

Un altro studio ha testato l’effetto curativo dell’olio d’oliva e dell’olivello spinoso sulle ustioni di terzo grado sui ratti. Le ustioni di terzo grado distruggono tutti gli strati della pelle, incluso il grasso sottostante.

I ratti sono stati divisi in 5 gruppi e trattati con olivello spinoso, olio d’oliva, una miscela di olivello spinoso / olio d’oliva, sulfadiazina d’argento e soluzione salina normale come gruppo di controllo. Il processo di guarigione delle ferite è stato osservato per 28 giorni.

I risultati mostrano che le ferite guarivano più velocemente nell’olivello spinoso, nell’olio d’oliva e nei gruppi di miscela.

La miscela di

olivello spinoso

e olio d’oliva controllava al meglio eventuali secrezioni e aveva un tessuto più sviluppato. Ciò suggerisce che i due oli insieme mostrano un effetto sinergico nel trattamento delle ferite e potrebbero essere usati come medicazione alternativa per ustioni a tutto spessore. (7)

La prossima volta che si ottiene una brutta bruciatura dal toccare una padella calda, non c’è bisogno di correre per ottenere un cerotto. Basta raggiungere l’armadio e tamponare un po ‘di olio d’oliva sul posto!

Letture correlate

 

Olio d’oliva

Gli studi dimostrano che l'applicazione topica di olio d'oliva alla ferita può aiutare a migliorare il processo di guarigione. (12) (7)

Benefici anti-infiammatori

Sebbene l’infiammazione sia una parte importante del processo di guarigione delle ferite, quando e per quanto tempo si verifica l’infiammazione sono importanti.

L’infiammazione attiva le cellule immunitarie per mettersi al lavoro, ma queste cellule possono danneggiare il tessuto cutaneo intorno all’area infiammata. In breve, i benefici dell’infiammazione sono determinati dalla sua durata e intensità. Se una ferita non guarisce, l’infiammazione continua e porta a danni alle cellule.

Pertanto, l’applicazione di olio d’oliva nella zona interessata potrebbe aiutare a tenere sotto controllo l’infiammazione e prevenire ulteriori danni alle cellule. (6)

Allo stesso modo, includere l’olio d’oliva nella vostra dieta significa che state fornendo benefici anti-infiammatori sotto forma di polifenoli.

Effetti negativi dell’uso topico

Come accennato in precedenza, l’applicazione di olio d’oliva direttamente sulla pelle potrebbe causare danni. soprattutto se si è inclini alla dermatite, come la dermatite atopica (comunemente nota come eczema). L’eczema rende la secchezza ancora peggiore, in quanto aumenta la perdita di acqua della pelle.

Il componente principale dell’olio d’oliva che contribuisce ai danni alla pelle è l’acido oleico, un acido grasso omega-8 monoinsaturo. Questo acido grasso costituisce il 55-80% del contenuto di olio d’oliva. Altri alimenti con acido oleico includono olio di avocado e noci di macadamia.

Mentre l’acido oleico come parte di una dieta equilibrata potrebbe proteggere la funzione cerebrale e diminuire la pressione sanguigna, non è bello da mettere direttamente sulla pelle. Infatti, può essere dannoso per la funzione barriera cutanea e può indurre dermatiti se usato continuamente. (10)

Vale la pena notare che l’olio d’oliva contiene anche acido linoleico, che svolge un ruolo diretto nel mantenimento dell’idratazione della pelle. Anche se questo compensa solo fino al 21% del contenuto dell’olio, quindi non è sufficiente per superare gli effetti dannosi dell’acido oleico.

L’applicazione dell’olio d’oliva dovrebbe essere fatta con parsimonia e con cautela. Se la tua pelle è sensibile o sei incline all’eczema, l’applicazione di olio d’oliva sulla pelle dovrebbe essere evitata.

 

insalata mediterranea

L’olio d’oliva potrebbe causare dermatiti

Uno studio per accertare l’effetto dell’olio d’oliva e dell’olio di semi di girasole sulla pelle ha reclutato 19 volontari adulti con e senza una storia di dermatite atopica (eczema) per due studi randomizzati controllati dall’avambraccio.

I ricercatori hanno valutato l’umidità della pelle, i livelli di pH, il rossore (eritema), l’integrità e la coesione, per citarne alcuni. I risultati hanno mostrato che l’olio d’oliva ha danneggiato significativamente la barriera cutanea e indotto un lieve arrossamento nei volontari con e senza una storia di dermatite atopica.

Inoltre, l’olio d’oliva per il trattamento della pelle secca e come olio massaggiante per i bambini è scoraggiato. (8)

Parlando di bambini, un altro studio è stato fatto per testare gli oli topici sulla pelle del bambino per vedere se ha contribuito allo sviluppo dell’eczema atopico infantile.

I gruppi di olio (incluso l’olio d’oliva) avevano migliorato l’idratazione e meno miglioramento della struttura delle lamelle lipidiche della pelle. Eppure non c’erano differenze significative nelle perdite d’acqua, nei livelli di pH o nei punteggi della pelle. Pertanto, è necessario effettuare ulteriori ricerche nella zona prima di raccomandare l’uso di olio d’oliva sulla pelle dei bambini per l’eczema. (9)

Procedure consigliate

Se sei desideroso di provare l’olio d’oliva come idratante, perché non mescolarlo insieme ad alcuni altri ingredienti per una maschera per il viso fatta in casa? In questo modo si ottengono i benefici dell’olio d’oliva, ma in una dose più piccola e più sicura.

Miele e olio d’oliva, o anche farina d’avena, olio d’oliva e zucchero di canna potrebbero fornire umidità e uno scrub leggero per la pelle secca.

L’olio d’oliva può anche essere applicato per lenire le terribili scottature! O qualsiasi tipo di ustione, del resto. Quando si applica l’olio d’oliva da solo, assicurarsi di cancellare l’olio in eccesso con un fazzoletto o un pezzo di rotolo da cucina.

Per le orecchie secche e pruriginose, puoi provare a mettere una goccia o due di olio d’oliva nelle orecchie per lubrificarle.

Non dimenticare, la tua pelle può ancora beneficiare dell’olio d’oliva se preferisci mangiarlo piuttosto che applicarlo localmente.

Ci sono molte ricette disponibili da provare che includono l’olio d’oliva. Poiché l’olio d’oliva è un alimento base nella dieta mediterranea, potresti voler dare un’occhiata più avanti nella dieta stessa per idee.

 

Olio d'oliva italiano

Come usare l’olio d’oliva per la pelle

  • Il modo migliore per utilizzare l’olio d’oliva per la pelle è includerlo nella dieta, per nutrire la pelle dall’interno
  • Puoi anche usarlo per lenire le ustioni minori come le scottature solari
  • Non applicarlo localmente per lunghi periodi di tempo, in quanto può irritare la pelle
  • L’olio d’oliva non può essere utilizzato al posto della protezione solare
  • Evitare di usarlo localmente se si soffre di una condizione della pelle, o usarlo come un olio da massaggio per i bambini.

Perché scegliere l’olio extra vergine di oliva

Per ottenere tutti i benefici per la pelle dell’olio d’oliva, extra virgin l’olio d’oliva è la scelta migliore.

Ci sono molti tipi di olio d’oliva e può essere fonte di confusione sapere quale scegliere. Abbiamo spiegato ogni tipo in un

articolo precedente

, ma per riassumere, extra virgin l’olio d’oliva (a volte indicato come EVOO) non è raffinato e naturale, il che significa che ha il maggior numero di nutrienti di qualsiasi altro tipo di olio d’oliva.

Mentre altri metodi di produzione rimuovono i polifenoli durante la filtrazione, EVOO conserva questi polifenoli aggiuntivi. Il contenuto di polifenoli dipende anche dalla maturazione delle olive, da come vengono raccolte, conservate e confezionate. (10)

È anche meglio consumare EVOO così com’è per godere di tutti i suoi benefici. Il riscaldamento dell’olio ossiderà i composti fenolici e gli acidi grassi, riducendo così i suoi benefici per la salute. Gli studi dimostrano che 30 minuti di olio da cucina hanno causato una diminuzione del 60% dei composti fenolici e del 90% dopo 60 minuti di riscaldamento. (11)

Quindi prendi il tuo olio d’oliva crudo, sia che tu lo stia applicando sulla tua pelle o godendolo con il tuo pasto. La tua pelle ti ringrazierà.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup