Erbology
Benefici dell'olio di nocciolo di albicocca

Benefici dell'olio di nocciolo di albicocca

Team ErbologyErbology

Ricco di polifenoli e grassi monoinsaturi, i benefici dell'olio di nocciolo di albicocca vanno dalla cura della pelle alla salute circolatoria.

June 16, 2022 1:17 pm

“L’unica cosa migliore è un’albicocca a Damasco”

Noi umani ci siamo innamorati dell’umile albicocca migliaia di anni fa, e con buone ragioni. Con la sua frutta dolce e deliziosa e il prezioso nocciolo, l’albicocca si è guadagnata il suo posto in ciotole di frutta e dispense in tutto il mondo.

L’albicocca non ci ha sempre reso tutto facile, però. Nei tempi antichi, l’albicocca era conosciuta come “praecox” o “praecoquus”, che significa “precoce”. Le albicocche maturano prima della stagione rispetto ai loro cugini, le prugne, causando molti mal di testa agli antichi agricoltori.

Gli studiosi ritengono che il filosofo cinese Confucio potrebbe aver insegnato ai suoi studenti circondati da alberi di albicocca, che sono originari della Cina. Rendendo omaggio alla tradizione, l’antico medico cinese Tung Fung chiese ai suoi pazienti di piantare alberi di albicocca invece del pagamento per il suo trattamento. La foresta risultante crebbe fino a centomila alberi e arrivò a rappresentare medici e medicine per i cinesi. Non è una sorpresa, quindi, scoprire che le albicocche sono importanti nella medicina cinese.

Non è solo la Cina a venerare questo frutto speciale. In Egitto, l’albicocca appare sui mercati solo in un momento specifico ogni anno. Ciò ha dato origine al detto “fel meshmesh”, o “nell’albicocca”, che si tradurrebbe approssimativamente in “una volta in una luna blu” in inglese.

Tuttavia, è un detto turco che cattura davvero il nostro amore universale per l’albicocca. “Bundan iyisi Şam’da kayısı”, dice il proverbio. “L’unica cosa migliore è un’albicocca a Damasco.”

L’arte dell’albicocca

Tale è la nostra stima per l’albicocca che ha fatto molte apparizioni in tutto, dai giardini reali alle famose opere teatrali.

Il generale romano e leggendario mecenate delle arti Lucio Licinio Lucullo, che visse dal 118 aC fino al 56 aC circa, portò alberi di albicocca nell’Europa occidentale dall’Armenia. In Inghilterra, le albicocche sono state coltivate con cura e amore fin dai tempi di Enrico VIII, ma erano riservate all’aristocrazia.

“Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare presenta la regina delle fate Titania che dirige i suoi soggetti per nutrire Bottom con albicocche, un’intimazione di sensualità e meravigliosa indulgenza. Il drammaturgo John Webster ha usato le albicocche per un effetto diverso ma ugualmente sorprendente in “La duchessa di Malfi”. Qui, la duchessa mangiava albicocche per indurre il travaglio, come molti credevano che la frutta fresca potesse fare all’epoca.

Una scena chiave del classico romanzo russo di Mikhail Bulgakov “Il maestro e Margarita” presenta due personaggi che si incontrano in un parco con succo di albicocca caldo.

‘Il colore sarà crudo e feroce’

Le albicocche sono piacevoli sia alla vista che alla tavolozza.

Il colore del frutto varia da un giallo sottile e morbido a una vivida tonalità arancione con sfumature rossastre. La forma è simile a una pesca. Sotto la pelle luminosa, la tavolozza dei colori caldi continua nella carne.

La superficie liscia e le dimensioni umili dell’albicocca ne fanno una delizia tattile. Non c’è da meravigliarsi che una moltitudine di artisti e scrittori abbiano realizzato opere in suo onore. Anonimi pittori cinesi della dinastia Ming siedono inaspettatamente accanto a grintosi artisti contemporanei dell’East London nel loro amore per l’albicocca.

Forse la migliore descrizione del frutto viene da Mary Beale. Nel 1663, scrisse il primo testo inglese conosciuto da un’autrice sulla pittura. Per il suo soggetto, ha scelto come dipingere le albicocche. “Il colore sarà crudo e feroce; in voi pallidi posti yallow… Lascia che si intensifichi in un’albacipi molto matura ape whitelead, pallido Mast: e un piccolo redlead. in les mature meno o nessuno di voi piombo rosso. Lascia che le ombre di api si merino.”

Letture correlate

L’albicocca moderna

Al giorno d’oggi, le albicocche sono coltivate in regioni dall’Armenia – dove sono stati scoperti semi di albicocca di seimila anni – alle Americhe. I coloni inglesi negli Stati Uniti originariamente introdussero le albicocche nel paese, ma la maggior parte delle albicocche attualmente prodotte negli Stati Uniti germogliano da piante portate in California dai coloni spagnoli.

Dalla Siria al Mediterraneo e all’Australia, oggi molte persone sono in grado di godere regolarmente del sapore mielato di questo frutto. Iran, Italia, Pakistan e Turchia guidano il mondo nella produzione di albicocche.

Albicocche, o
Prunus armeniaca,
sono il frutto di un bellissimo albero di piccole e medie dimensioni con fiori bianchi rosati. Appropriatamente, le foglie hanno la forma di un cuore. I rami si diffondono generosamente e portano ombra protettiva alla fauna locale.

Il parente più prossimo dell’albicocca è la prugna, ma altri membri della famiglia includono ciliegie, pesche e mandorle. Il più grande albero genealogico delle Rosacee si estende per ospitare mele, bacche e il frassino di montagna.

Benefici dell’olio di nocciolo di albicocca

Anche il nocciolo, o la pietra dell’albicocca, è di uso storico. L’estratto di nocciolo di albicocca viene utilizzato al posto dell’olio di mandorle per addolcire il tradizionale liquore italiano amaretto e per fare i biscotti amaretti, mentre il nocciolo di albicocca macinato viene mescolato con semi di coriandolo e sale per fare lo spuntino egiziano di dokka.

L’olio di nocciolo di albicocca è stato usato in Inghilterra per trattare tumori e ulcere nel 17 ° secolo. Nell’Himalaya nord-occidentale è tipicamente usato per trattare pelle e capelli; in India, questo ingrediente trova la sua strada negli oli da massaggio per lenire dolori e dolori.

L’olio di nocciolo di albicocca è anche noto come olio di semi di albicocca o semplicemente olio di albicocca.

"Grazie al bagliore che l'olio di nocciolo di albicocca dà alla pelle e ai capelli, questo ingrediente fa la sua comparsa in molti prodotti di bellezza."

Perché dovrei mettere l’olio di nocciolo di albicocca sul mio corpo?

Estremamente leggero e che affonda magnificamente negli sci

e

nei capelli

, l’olio di nocciolo di albicocca nutre e aiuta a trattenere l’umidità senza alcuna untuosità. Come l’olio di mandorle, puoi levigarlo sulla zona sotto gli occhi per ripristinare e ravvivare la pelle delicata lì. Se usato sui capelli, porta lucentezza.

Grazie al bagliore che


l’olio di nocciolo di albicocca dona


alla pelle e ai capelli, questo ingrediente fa la sua comparsa in molti prodotti di bellezza. È anche uno dei migliori oli vettore, il che significa che è possibile aggiungere altri oli essenziali in modo molto efficace.
Questo lo rende un’ottima opzione come olio da massaggio o per l’uso in aromaterapia.

Per tutto questo, l’olio di nocciolo di albicocca non è la scelta migliore per chi soffre di acne. È un po ‘comedogeno e può ostruire i pori. (1)

La ricerca mostra che l’olio di nocciolo di albicocca può anche essere abbastanza efficace nel trattamento della psoriasi. Questa condizione della pelle si rivela spesso difficile da affrontare dal punto di vista medico per il 2% della popolazione mondiale che colpisce. L’olio di nocciolo di albicocca combatte la psoriasi aiutando a formarsi nuove cellule della pelle più sane. (2)

Cosa fa funzionare l’olio di albicocca?

L’olio di nocciolo di albicocca si prende cura così bene della pelle e dei capelli perché contiene polifenoli o micronutrienti naturali presenti nelle piante. È possibile reperire meglio i polifenoli dai frutti e dai noccioli reali, piuttosto che tramite integratori estratti. L’olio di nocciolo di albicocca è anche molto ricco di acidi grassi polinsaturi.

Potrei anche mangiare e bere il mio olio di semi di albicocca?

Sebbene la maggior parte degli oli di nocciolo di albicocca sul mercato siano destinati esclusivamente all’uso cosmetico, se formulati secondo lo standard alimentare (come il nostro) questo olio può essere utilizzato sia esternamente che internamente.

I chicchi devono essere adeguatamente preparati per l’ingestione al fine di rimuovere l’amigdalina. Questa è una sostanza naturale in molti semi di frutta, che viene convertita dal corpo umano in cianuro – che sicuramente non vogliamo! Fortunatamente, l’amigdalina può essere neutralizzata in modo sicuro, rendendo l’olio di nocciolo di albicocca sicuro da consumare.

Quali sono alcune delle sostanze salutari che l’olio di nocciolo di albicocca contiene?

Ricco di grassi insaturi, l’olio di nocciolo di albicocca offre un’abbondanza di vitamina E. NIH ha riconosciuto questo nutriente per avere proprietà antiossidanti. Inoltre, l’olio di albicocca contiene vitamina A, essenziale per la normale visione e

il sistema immunitario

.


Gli Omega 3
, 6 e 9 sono preziosi da avere nella propria dieta nel giusto rapporto e dalle fonti più vitali. (3) L’olio di nocciolo di albicocca contiene alcuni acidi linolenici grassi essenziali omega-6 molto sani; questi sono importanti per

lo sviluppo e la funzione del cervello

. L’acido oleico, un acido grasso omega-9 è presente anche in questo eccellente olio.

Come posso usare al meglio l’olio di nocciolo di albicocca come ingrediente da cucina?

La ricca ma fine nocciola di questo olio lo rende complementare a molti tipi di piatti, dalle zuppe e insalate ai primi piatti. Non è adatto per l’uso come olio per friggere. Poiché l’olio è piuttosto delicato, è necessario conservare in un luogo fresco e buio e utilizzare entro dieci-dodici mesi.

Il sapore è piacevolmente dolce e leggero, ma anche terroso, come lo sono le noci. Sebbene l’olio di mandorle e l’olio di nocciolo di albicocca abbiano un sapore abbastanza simile, l’olio di nocciolo di albicocca offre un aroma e un gusto più sfumati, più freschi e più botanici. Si consiglia di utilizzare un cucchiaio di olio di nocciolo di albicocca al giorno su una varietà di piatti.

 

benefici per la salute dell'olio di albicocca

 

Un modo particolarmente gustoso per gustare l’olio di nocciolo di albicocca sarebbe spruzzato su un’insalata. Prova questa

ciotola di Buddha

di mais, lattuga romana, ravanello, fagioli rossi, pomodoro e cetriolo. Guarniscilo con succo di limone aspro, peperoncino piccante e sale marino. Questo piatto offre buoni grassi e proteine, nonché un piacevole mix di consistenze. Che si tratti di un pranzo veloce nei giorni feriali o di una cena leggera, questa ciotola di Buddha porta un’abbondanza di sapore salutare.

Quali ricerche hanno sostenuto i benefici per la salute dell’olio di nocciolo di albicocca?

Uno studio del 2014 ha dimostrato che l’olio di nocciolo di albicocca ha alleviato l’infiammazione del colon e le ulcere nei ratti, il che potrebbe essere utile nel trattamento dell’IBD [Inflammatory Bowel Disease]. (4) Tre studi separati nel 2011 e nel 2009 hanno dimostrato che l’olio era anche benefico per i livelli di colesterolo e per la salute del cuore. Inoltre, ha aumentato lo stato antiossidante del fegato nei ratti. (5) (6) (7)

Sebbene l’olio di nocciolo di albicocca sia spesso usato nella medicina alternativa per combattere il cancro, sono necessarie ulteriori ricerche per verificare i risultati. Non è consigliabile utilizzare l’olio di nocciolo di albicocca come trattamento alternativo per il cancro.

La ricerca dimostra che a causa del buon equilibrio dei grassi alimentari che l’olio di nocciolo di albicocca contiene, può essere utile per aiutare il sistema immunitario a ritrovare l’equilibrio dopo la chemioterapia. (8) Se si prevede di utilizzare l’olio di nocciolo di albicocca come parte del recupero, si prega di discuterne prima con il medico.

Principali benefici dell’olio di nocciolo di albicocca

In sintesi, olio di nocciolo di albicocca:

  1. Dona luminosità a pelle e capelli
  2. È adorabile come olio da massaggio
  3. Aumenta la salute

    del cuore

    e della circolazione
  4. Contiene un’abbondanza di sostanze nutritive, che aiutano il corpo a scongiurare i radicali liberi dannosi
  5. È altamente

    antinfiammatorio

  6. Aiuta a mantenere e riequilibrare il sistema immunitario
  7. È un olio saporito e delicato che completa meravigliosamente un’ampia varietà di piatti

Erbologia Olio di Nocciolo di Albicocca

Erbology Apricot Kernel Oil è organico e spremuto a freddo. Questo metodo di preparazione significa che i preziosi composti chimici nell’olio rimarranno completamente intatti. Erbology Apricot Kernel Oil è vegano, senza glutine e non contiene conservanti o prodotti OGM.

 

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

  • References

    (1) “Olio di nocciolo di albicocca“. Benefici per la salute dell’olio, 2018.

    (2) Li et al, “L’olio essenziale di albicocca amara induce l’apoptosi dei cheratinociti HaCaT umani”. Immunofarmacologia Int, 2016.

    (3) Cooley, Jami, “Conosci i tuoi grassi: bilanciare il rapporto Omega 3 6 9”. Notizie sulla salute universitaria, 2018.

    (4) Minayian et al, “Effetto antinfiammatorio degli estratti di Prunus armeniaca L. (Albicocca) migliora la colite ulcerosa indotta da TNBS nei ratti”. Elenco delle riviste, 2014.

    (5) Kutlu et al, “Effetto protettivo della supplementazione dietetica di olio di nocciolo di albicocca sui livelli di colesterolo e sullo stato antiossidante del fegato nei ratti ipercolesteremici”. Giornale di alimentazione, agricoltura e ambiente Vol. 7 (3 & 4), 2009.

    (6) Zhang et al, “Effetti protettivi dell’olio di nocciolo di albicocca sul miocardio contro il danno da ischemia-riperfusione nei ratti”. Tossicologia chimica alimentare, 2011.

    (7) Abdel-Rahman, Manal K, “Gli acidi grassi dei noccioli di albicocca possono ritardare gli epatociti atrofizzati dalla progressione alla fibrosi nel danno epatico indotto da dimetilnitrosamina (DMN) nei ratti?”. Lipidi Salute Dis, 2011.

    (8) Tian et al, “Apricot Kernel Oil Ameliorates Cyclophosphamide-Associated Immunosuppression in Rats”. Lipidi, 2016.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup