Erbology
Benefici per la salute dell'aloe vera

Benefici per la salute dell'aloe vera

Team ErbologyErbology

Da Alessandro Magno al VENTUNESIMO secolo, l'aloe vera è stata ampiamente riconosciuta in tutto il mondo per avere proprietà medicinali. È ampiamente usato per trattare non solo la pelle danneggiata, ma anche febbri e ferite.

December 31, 2018 2:23 pm

Breve storia dell’aloe

Il primo documento che conosciamo che fa riferimento all’aloe vera è una tavoletta di argilla sumera, risalente intorno al 2100 a.C. Tuttavia, l’aloe è stata anche fatta risalire a circa 3.500 anni fa grazie ai papiri egiziani. Il suo nome deriva dalla parola araba ‘alloeh’ che si riferisce al sapore ‘amaro’ della pianta.

Il nostro amore per l’aloe vera risale a migliaia di anni fa. Gli antichi, ad esempio, avevano diversi usi per l’aloe vera. Gli antichi egizi la chiamavano “la pianta dell’immortalità” e le regine egiziane la accreditavano come la fonte della loro bellezza.

Nel frattempo, l’Ayurveda (l’antica scienza indiana della vita e della salute) considerava l’aloe vera il ringiovanitore di tutti gli organismi viventi. Secondo i praticanti ayurvedici, l’aloe vera contiene 4 sapori: dolce, aspro, amaro e astringente. Credono che oltre all’aloe, solo altre due piante (

petali di ro
se


e guggul) contengano questi quattro sapori.

La leggenda narra che, agendo su consiglio di Aristotele, Alessandro Magno assediò e conquistò la capitale dell’aloe vera del mondo antico. Situata a circa 150 miglia a est della costa di Capo Guardafui, l’isola di Socotra ha prodotto gran parte dell’aloe vera del Mediterraneo. In tal modo, Alessandro assicurò un flusso costante della pianta curativa al suo esercito.

 

Aloe vera nei tempi moderni

Avanti veloce fino alla metà del XX secolo e l’esercito faceva ancora affidamento sulla guarigione dell’aloe vera. Questa volta, tuttavia, le ferite trattate sono state trovate sui corpi dei soldati giapponesi. Le loro ferite furono causate dalla bomba atomica del 1944 piuttosto che da lance, spade, giavellotto o fionde dalla testa di ferro.

Oggi, l’aloe vera è un grande business. I prodotti derivati dall’aloe hanno un valore di mercato di circa 13 miliardi di dollari.

Sebbene ci siano 22 specie di aloe nel mondo, l’aloe vera è l’unica che non è considerata in pericolo sulla CITES (la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche minacciate di estinzione). Oltre a riuscire a fare abbastanza bene in natura, l’aloe vera viene coltivata in tutto il mondo anche per l’industria cosmetica e farmaceutica.

Al giorno d’oggi, gli antropologi hanno registrato gli attuali cacciatori-raccoglitori che vivono nell’Africa sub-sahariana come usano la pianta come deodorante naturale.

"Gli antichi egizi chiamavano l'aloe vera la 'pianta dell'immortalità'."

Quindi, cos’è l’aloe vera?

L’aloe vera è una pianta succulenta verde che cresce in climi tropicali e aridi in tutto il mondo. Ha foglie triangolari, carnose, seghettate, che crescono a forma di rosetta. (2)

L’aloe produce due sostanze: un gel e una in lattice. Il gel è la sostanza gelatinosa e chiara che si trova nella foglia interna, mentre il lattice proviene appena sotto la pelle della pianta. (3)

Dato che l’aloe vera esiste da circa 6.000 anni, non sorprende che abbia acquisito alcuni soprannomi. Questi includono “sostanza amara splendente”, così come “la pianta dell’immortalità”. (3)

Benefici per la salute dell’aloe vera

La ricerca ha identificato 75 componenti potenzialmente attivi nell’aloe vera. Questi includono vitamine, minerali ed enzimi. Inoltre, l’aloe vera ci fornisce 20 aminoacidi e 7 (su 9) aminoacidi essenziali che il corpo umano non può produrre.

Ci sono diverse proprietà curative associate al gel e al lattice della pianta di aloe vera. Il gel può essere in grado di aumentare e modificare il contenuto di collagene, abbattendo la forza dei tessuti cicatriziali. Inoltre, può agire come antiossidante, proteggendo gli effetti dei danni da radiazioni sulla

pelle

.

Ci sono buone notizie anche per i capelli e il cuoio capelluto. Uno studio del 1998 ha scoperto che l’aloe vera può aiutare a ridurre l’infiammazione del cuoio capelluto causata da problemi come la forfora. (4) E poiché il cuoio capelluto incuba i tuoi nuovi follicoli piliferi, mantenerlo sano è la chiave per far crescere capelli sani e forti. (5)

Inoltre, il lattice della pianta di aloe contiene antrachinoni. Questi sono composti organici presenti in natura che possono alleviare la stitichezza. Spesso vediamo gli antrachinoni come il principale costituente attivo nelle erbe utilizzate per i lassativi. Questo perché gli antrachinoni stimolano il nostro intestino crasso aumentando il contenuto di acqua. (6)

 

Aloe Vera Shot

Aloe alcalinizzante

Il succo di aloe vera puro alcalinizza il corpo umano. In altre parole, aiuta a bilanciare diete eccessivamente acide.

Il nostro corpo è progettato per mantenere un giusto equilibrio tra acido e alcali. Viene misurato su una scala di pH da 0 a 14, con 0 altamente acido e 14 altamente alcalino. Il livello di pH ideale è compreso tra 7,35 e 7,45. In questa gamma, i fluidi e i tessuti del nostro corpo possono fare il loro lavoro e possiamo funzionare correttamente. (6) (7)

Diverse parti del nostro corpo hanno diversi livelli di pH. Ad esempio, con un pH di 3,5, il nostro stomaco è acido e deve rimanere così per abbattere il cibo. D’altra parte, il nostro sangue è quasi neutro. Questo ha senso perché ci affidiamo al sangue per trasportare sostanze intorno al nostro corpo senza reagire con loro. (8)

Ci sono conseguenze negative per la salute su entrambe le estremità dello spettro. Da un lato, se il nostro sangue o liquidi diventano troppo alcalini possiamo sperimentare l’alcalosi. I sintomi di questo includono confusione, vertigini, contrazioni, formicolio e angoscia.

D’altra parte, se il nostro corpo è troppo acido, possiamo sperimentare acidosi (metabolica, respiratoria, lattica o renale). Questo è caratterizzato da confusione, affaticamento, mancanza di respiro e letargia. (8)

La dieta di modello occidentale tende ad essere pesante di carne e manca di frutta e verdura. Di conseguenza, questo tipo di dieta è legata all’acidosi metabolica. Ciò aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete e calcoli renali. (9)

Gel di aloe vera

La maggior parte dei composti bioattivi, ovvero vitamine, minerali, aminoacidi e antiossidanti, sono contenuti nel gel dell’aloe vera. (10) Il gel di aloe vera contiene potenti sostanze nutritive che hanno dimostrato di inibire la crescita di batteri nocivi. (11) Queste proprietà protettive diventano più significative con l’invecchiamento dell’aloe vera. (12)

Ancora più importante, l’aloe vera è una fonte di acemannano, un polisaccaride che si trova nel gel fogliare interno della pianta di aloe vera. È questo componente che differenzia l’aloe vera dal resto delle specie della famiglia delle piante di aloe.

Come rapido riassunto, un polisaccaride è una grande molecola composta da zuccheri più piccoli e semplici chiamati monosaccaridi. (1)

Il polisaccaride acemannano è responsabile di gran parte del potere

hea

ling

dell’aloe vera. Gli studi hanno dimostrato che l’acemannano può aiutare a stimolare un attacco immunitario alle cellule cancerose. (2) (13) Gli scienziati lo stanno anche studiando come aiuto per regolare i livelli di zucchero nel sangue. (14)

Per beneficiare dei polisaccaridi acemannani, fonte di succo di aloe vera puro e di alta qualità che proviene dalla foglia interna della pianta di aloe vera matura. In media,

Erbology Inner Leaf Aloe Vera Juice contiene

oltre 1600mg di polisaccaridi acemannani per un litro di succo.

Come godere dei benefici per la salute dell’aloe vera?

L’aloe vera si presenta sotto forma di gel, succo, olio e polvere. Puoi applicarlo direttamente sulla pelle o bere il succo dalla foglia interna.

Molti di noi si rivolgono a creme o gel di aloe vera quando abbiamo una scottatura solare. Gli studi hanno supportato l’uso di aloe vera nell’accelerare la guarigione delle ustioni. (15)

Potresti anche imbatterti in una varietà di bevande contenenti aloe vera. Si noti che spesso queste bevande sono diluite, zuccherate e contengono una quantità molto piccola di questo potente ingrediente. Per godere dei suoi benefici per la salute, si consiglia di procurarsi succo di aloe vera biologico e non diluito.

L’erbologia proviene dalla sua aloe vera dal sud della Spagna. Questa regione è una delle migliori e più antiche fonti del mondo. Ancora più importante, usiamo piante mature, che sono più ricche di sostanze nutritive, ed estraiamo il succo dalla foglia interna.

Il nostro succo di aloe vera biologico viene fornito nella bottiglia da 250 ml e nel più piccolo 40 ml / 1,4 fl oz

Di Aloe Vera biologica Shot

, perfetto come dose giornaliera.

Scopri erbology Shots

In Erbology, siamo orgogliosi di realizzare piccoli lotti di scatti a base vegetale. Utilizziamo ingredienti biologici noti per le loro proprietà terapeutiche. I colpi di erbologia non sono diluiti e non zuccherati. Di conseguenza, sperimenterai il vero sapore della pianta. Prendi Erbology Shots dritto o mescolali con acqua, succo o un frullato.

 

succo di bacche di aronia

Aronia ·

Conosciuta anche come chokeberry, l’aronia è una bacca viola intenso con una quantità impressionante di fitonutrienti. Ad esempio, è un’ottima fonte di antociani che aiutano a proteggere le cellule del corpo dai danni dei radicali liberi.

 

cocktail al bergamotto

Bergamotto

Acquistiamo questo meraviglioso agrume dalla Calabria in Italia, dove viene coltivato da secoli. Gli studi hanno dimostrato che l’arancia bergamotto può essere benefica per la salute cardiovascolare e il sistema nervoso.

 

alleviare lo stress in modo naturale

Rose acqua

Prendiamo le rose damascate più fertili ed estraiamo l’idrolato attraverso la distillazione a vapore. Di conseguenza, la nostra acqua di rose è naturalmente ricca di sostanze nutritive e contiene prezioso olio di rosa.

 

spinta energetica

Seun olivello spinoso

Tra una serie di vitamine, questa bacca arancione brillante è una delle migliori fonti vegetali di acidi grassi omega-7 e vitamina C. Potenzia il tuo sistema immunitario, energizza il tuo corpo e sostieni le mucose con l’olivello spinoso.

Deliziose ricette con succo di aloe vera

Il succo di aloe vera puro ha un sapore leggermente amaro. Ecco perché ti consigliamo di aggiungere l’aloe vera a frullati, cocktail e persino latti di noci. Scopri le ricette di Erbology in cui usiamo l’aloe vera per preparare deliziose bevande.

 

latte di mandorla fatto in casa

Ad esempio, amiamo fare questo

latte di noci di Aloe vera

usando mandorle attivate, datteri Medjool e fragole fresche. L’attivazione (o l’ammollo) rende le noci più nutrienti e amichevoli per l’intestino. Combina questa ricetta con il nostro sano muesli di tigernut. Le tigernuts sono un prebiotico, il che le rende ottime anche per la salute dell’intestino. Vale anche la pena ricordare che il muesli Erbology non contiene zuccheri aggiunti ed è fatto con materie prime. In altre parole, è naturalmente ricco di vitamine e minerali essenziali per il tuo benessere.

 

frullato verde

Sei un amante del frullato? Quindi, prova questa


ciotola per frullati di energia verde purificante


. Abbiamo combinato un sacco di frutta verde e verdura, come spinaci baby, kiwi e spirulina. Ancora più importante, abbiamo aggiunto un bicchierino di succo di aloe vera e il nostro


olio di cardo mariano vergine


. Il risultato? Non solo supera il nostro test del gusto, ma è anche incredibilmente sano. Questa ricetta è eccellente per la pelle, la digestione e l’immunità.

 

cocktail di aloe vera

Infine, l’aloe vera non deve essere solo per la mattina. La nostra

ricetta per cocktail di melograno, arancia e aloe vera è una combinazione

rinfrescante degli ingredienti che hanno un ottimo sapore e fanno bene a te. Questo pezzo di festa è sicuro di girare più di qualche testa.

Letture correlate

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

  • References

    Referenze

    (1) “Aloe Vera”, National Center for Complementary and Integrative Health, Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti, 2016.

    (2) Dabfm, et al. “Aloe Vera: spiegare cosa può fare l’acemannano”, Dr. Group’s Healthy Living Articles, Global Healing Center, 2016..

    (3) Surjushe, Amar, et al. “Aloe
    Vera
    : A Short Review”, Indian Journal of Dermatology, Medknow Publications, 2008.

    (4) Da Vardy, Ad Cohen, T Tchetov, E Medvedovsky & A Biton (1999) Uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, di un’emulsione di Aloe vera (A. barbadensis) nel trattamento della dermatite seborroica, Journal of Dermatological Treatment

    (5) Trüeb, Ralph M et al. “La condizione del cuoio capelluto influisce sulla crescita e la ritenzione dei capelli attraverso lo stress ossidativo.” Rivista internazionale di tricologia vol. 10,6 (2018): 262-270. DOI:10.4103/ijt.ijt_57_18

    (6) Schwalfenberg, Gerry K. “La dieta alcalina: ci sono prove che una dieta ph alcalina beneficia della salute?”, Journal of Environmental and Public Health, Hindawi Publishing, 2012.

    (7) Waugh A, Grant A. Anatomia e fisiologia in salute e malattia, 10a edizione. Filadelfia, USA: Churchill Livingstone Elsevier; 2007. Stampare.

    (8) Dragani R. “Qual è il pH del sangue?”, Sciencing.com.

    (9) Adeva, M M e G Souto. “Diet-Induced Metabolic Acidosis”, Clinical Nutrition (Edimburgo, Scozia), U.S. National Library of Medicine, 2011.

    (10) Sanguisuga, Joe. “Aloe Vera: otto benefici per la salute.” Medical News Today, MediLexicon International, 2017.

    Altre referenze

    (11) Nejatzadeh-Barandozi, Fatemeh. “Attività antibatteriche e capacità antiossidante dell’Aloe Vera.” Lettere di chimica organica e farmaceutica, Springer, 2013.

    (12) Hu, Y, et al. “Valutazione del potenziale antiossidante degli estratti di Aloe Vera (Aloe Barbadensis Miller)”, Journal of Agricultural and Food Chemistry, U.S. National Library of Medicine, 2003.

    (13) Peng SY, Norman J, Curtin G, Corrier D, McDaniel HR, Busbee D. Diminuzione della mortalità del sarcoma murino normanno nei topi trattati con l’immunomodulatore, acemannon. Mol Biother. 1991;3:79–87.

    (14) Yongchaiyudha, S, et al. “Attività antidiabetica del succo di Aloe Vera L. I. Clinical Trial in New Cases of Diabetes Mellitus.”, Phytomedicine: International Journal of Phytotherapy and Phytopharmacology, U.S. National Library of Medicine, 1996.

    (15) Maenthaisong, R, et al. “L’efficacia dell’Aloe Vera utilizzata per la guarigione delle ferite da ustione: una revisione sistematica”, Burns: Journal of the International Society for Burn Injuries, U.S. National Library of Medicine, 2007.

    Ulteriori letture:

    Svetlana Pasarić, Breve storia dell’Aloe Vera

    “Antrachinoni”, L’Erborista Naturopatico, 13 Aprile 2016.

    Nel complesso, Best Diets, “Acid Alkaline Diet”, U.S. News & World Report.

    Reddy, S T, et al. “Effect of Low-Carbohydrate High-Protein Diets on Acid-Base Balance, Stone-Forming Propensity, and Calcium Metabolism”, American Journal of Kidney Diseases: the Official Journal of the National Kidney Foundation, U.S. National Library of Medicine, 2002.

    Dabfm, et al. “Comprendere la dieta alcalina e i suoi benefici”, Dr. Group’s Healthy Living Articles, Global Healing Center, Inc, 20 ottobre 2016.

    La storia dell’Aloe Vera, 2017.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup