Erbology
7 alimenti che aumentano l'immunità da aggiungere alla tua dieta in questo momento

7 alimenti che aumentano l'immunità da aggiungere alla tua dieta in questo momento

Team ErbologyErbology

Non esiste una soluzione rapida per un sistema immunitario sano, ma una buona dieta fa molto. Ecco sette alimenti che aumentano l'immunità che dovresti iniziare a mangiare per mantenere la forma del tuo sistema immunitario.

June 16, 2022 1:17 pm

La coerenza è la chiave

Il tuo sistema immunitario è una delle imprese più impressionanti e complesse della biologia che conosciamo. In grado di rilevare e distruggere gli invasori, segnalare aiuto ad altre cellule e attivare organi e tessuti in una battaglia contro gli insetti invasori, è fondamentale per la nostra sopravvivenza e per il nostro benessere.

Quando ci sentiamo un po ‘malandati o ci avviciniamo a un periodo stressante, è naturale cercare modi semplici per aumentare le capacità del sistema immunitario.

Sfortunatamente, non esiste un piano di sette giorni o una dieta drastica che possa rafforzare la tua immunità. Ma il cibo che mangi e lo stile di vita che adotti possono fare un’enorme differenza, se lo fai in modo coerente.

Qui, abbiamo escogitato sette fantastici alimenti noti per le loro proprietà di potenziamento dell’immunità. Usali come ispirazione per una dieta sana che non solo sosterrà il tuo sistema immunitario, ma migliorerà il tuo benessere generale.

1. Alimenti ricchi di vitamina C: bergamotto e olivello spinoso


Vitam

in

C
è in cima alla lista delle sostanze naturali che aumentano l’immunità, aiutando molte funzioni diverse di entrambi i sistema immunitario adattivo e innato. È antimicrobico e agisce come un potente antiossidante, combattendo i danni causati nel tuo corpo dai radicali liberi. Nel frattempo, le persone che hanno una carenza di vitamina C tendono ad essere più suscettibili alle infezioni. (1)

Meglio di tutti? È possibile ottenere la vitamina C attraverso la vostra dieta, senza bisogno di integratori. Arance e limoni sono notoriamente pieni di vitamina C, ma anche il resto della famiglia degli agrumi ha molto da offrire. Se stai cercando un cambiamento, prova il nostro succo di bergamotto biologico. Il bergamotto è un piccolo agrume che assomiglia un po ‘a un piccolo limone rotondo. In termini di sapore, è come un incrocio tra arancia amara e limone; tagliente e piccante, con caratteristica dolcezza agrumata.

 

succo di bergamotto biologico

 

In alternativa, puoi procurarti la tua vitamina C dalle bacche. Getta una manciata di mirtilli con la tua ciotola per la colazione o prova l’olivello spinoso arancione splendidamente brillante. Potrebbe non essere così noto come altre bacche, ma racchiude un pugno quando si tratta di vitamina C. Per 100 g, l’olivello spinoso può contenere fino a quindici volte la vitamina C di un’arancia.

Inoltre, queste bacche piccanti sono anche una fonte di rari acidi grassi omega-7, che contribuiscono alla salute degli occhi, della pelle e delle mucose. Uno dei nostri colpi di olivello spinoso zingy è un’ottima alternativa naturale alla tua compressa quotidiana di vitamina C.

Letture correlate

 

ricetta degli asparagi

2. Olio di semi neri (nigella sativa)

L’olio di semi neri proviene da semi di cumino nero (nigella sativa). Mentre potresti avere familiarità con loro in cucina, potresti non conoscere gli impressionanti benefici per la salute che questi piccoli semi hanno da offrire.

Intensamente antimicrobico, antibatterico, antinfiammatorio e antivirale,

l’olio di semi neri

spremuto a freddo è stato usato per generazioni. La medicina tradizionale lo raccomanda per trattare tutti i tipi di disturbi. L’olio è così venerato che ha persino trovato posto nella tomba del re Tutankhamon. (2)

L’olio di semi neri contiene timochinone, un potente composto fitochimico che può offrire profonde proprietà curative. I ricercatori hanno anche suggerito che l’olio di semi neri può essere un “modulatore immunitario”, il che significa che può ripristinare, attivare o aumentare la normale funzione immunitaria. (3)

→ Visualizza prodotti correlati

Letture correlate

Ciotola di Buddha con olio di semi neri

3. Funghi medicinali

L’antica Cina, il Messico, l’Egitto, la Grecia e Roma si sono tutti rivolti ai funghi medicinali per la salute immunitaria. Questo gruppo di funghi comprende ostriche, shiitake, coda di tacchino, agaricus reale, maitake e funghi reishi tra molti altri.

La ricerca ha esaminato ampiamente gli incredibili composti bioattivi che questi funghi ci offrono. Questi includono beta-glucani, potenti polisaccaridi che aumentano l’immunità. Funzionano aumentando i macrofagi, migliorando il sistema del complemento e supportando le cellule killer, tra le altre cose. (4)

Inoltre, i funghi offrono una serie di preziosi nutrienti tra cui selenio e potassio. Tutto sommato, questi funghi offrono una serie di composti antimicrobici che non si trovano facilmente altrove. (5)

Non sei sicuro di quale fungo sia giusto per te? Abbiamo sfruttato il potere di potenziamento dell’immunità di otto funghi medicinali nella nostra miscela di funghi immuni.

4. Probiotici per la salute dell’intestino

Solo ora stiamo iniziando a capire di più sulla delicata e complessa relazione tra il microbioma intestinale e il sistema immunitario.

La ricca varietà di batteri benefici contenuti nelle nostre viscere ci mantiene in equilibrio. Se questi batteri non vengono nutriti, i ricercatori pensano che potremmo essere più a rischio di disturbi autoimmuni. (6) Questi disturbi, che includono lupus, artrite reumatoide e SM, si verificano quando il corpo attacca erroneamente se stesso.

Includere probiotici fermentati nella vostra dieta è un modo meraviglioso per aiutare a regolare il microbioma intestinale. Mentre “probiotico fermentato” sembra piuttosto tecnico, potresti essere sorpreso di scoprire quanti dei tuoi cibi preferiti corrispondono a questa descrizione. Crauti, kimchi, kombucha e miso nutriranno tutti i microbi sani nel tuo intestino. Questa è una buona notizia, poiché una più ampia varietà di flora intestinale aiuterà a mantenere il sistema immunitario in buone condizioni.

Letture correlate

 

semi superiori

"La ricca varietà di batteri benefici contenuti nelle nostre viscere ci mantiene in equilibrio. Se questi batteri non vengono nutriti, i ricercatori pensano che potremmo essere più a rischio di disturbi autoimmuni".

5. Aglio crudo, zenzero fresco e miele di Manuka

Questa combinazione classica è supportata dall’esperienza, dalle nonne e dalla scienza.

L’aliicina è l’ingrediente principale dell’aglio che gli conferisce le sue proprietà salutari e antibatteriche. Otterrai più allicina dal tuo aglio se schiacci o triti l’aglio. Tuttavia, assicurati di usare l’aglio subito dopo averlo preparato. (7)

Nel frattempo, uno studio di laboratorio ha suggerito che il miele di Manuka era quasi altrettanto efficace dei farmaci antivirali quando usato contro l’influenza. (8) Tuttavia, è importante notare che si tratta di miele di Manuka autentico di qualità medio-alta, difficile da reperire. Se sei interessato a procurarti il miele per le sue proprietà curative piuttosto che per il suo sapore, assicurati di cercare questo grado di miele.

Molte nonne provenienti da culture di tutto il mondo raccomandano lo zenzero per alleviare il mal di stomaco. Tuttavia, gli scienziati hanno studiato le proprietà antinfiammatorie dello zenzero fresco. (9) Ancora più motivo per farti un tè allo zenzero fresco!

Ancora meglio, questi ingredienti sembrano tirare fuori il meglio l’uno dall’altro se usati insieme al limone in varie combinazioni. (10)

 

ricetta di salsa di fagioli

6. Alimenti ricchi di zinco e selenio per il sistema immunitario

Mantenere una dieta sana e varia piena di tutti i tipi di sostanze nutritive è importante per il sistema immunitario. In sostanza, dovresti mirare all’arcobaleno; un’intera tavolozza di colori di cibi integrali, frutta e verdura è necessaria per mantenere le migliori difese immunitarie.

Tuttavia, ci sono alcuni elementi che sono particolarmente importanti.

I macrofagi e i linfociti T sono entrambi globuli bianchi che svolgono un ruolo cruciale nel sistema immunitario. Entrambi dipendono dal selenio per funzionare correttamente. Inoltre, le noci del Brasile sono una ricca fonte di selenio.

Lo zinco è anche essenziale per il funzionamento ottimale delle difese immunitarie e in effetti per molte funzioni cellulari di base.


I semi di zucca


sono una grande fonte di zinco. (11)

 

7. Gelso

Qui facciamo il giro del cespuglio di gelso – alla ricerca di bacche che aumentano l’immunità! Sorprendentemente, per un frutto così sottovalutato, i gelsi possono avere seri benefici per la nostra salute immunitaria.

Per cominciare, il gelso è antivirale, antimicrobico e antibatterico. (13)

Inoltre, i nutrienti nei gelsi sono coinvolti sia nell’immunità cellulo-mediata (ad esempio l’azione dei fagociti e dei linfociti T) che nell’immunità umorale. Quest’ultimo coinvolge “macromolecole” come gli anticorpi. Sono particolarmente preziosi per i fagociti, che sono un tipo di globuli bianchi che elimina i germi intrusi inghiottendoli e abbattendoli. Svolgono anche un ruolo in altre funzioni cellulari legate alla tua immunità generale. (12)

I magnifici sette

Mentre i nostri sette alimenti che aumentano l’immunità sono una degna aggiunta alla tua dispensa, mangiarli da soli non ti darà un sistema immunitario forte e sano.

Il nostro miglior consiglio è quello di adottare una dieta sana che contenga molti cereali integrali e un arcobaleno di frutta e verdura fresca. Di conseguenza, avrai le migliori possibilità di ottenere tutti i nutrienti sani di cui hai bisogno per mantenere felice il tuo sistema immunitario.

E, se non sei sicuro di come trasformare questi ingredienti in piatti deliziosi, dai un’occhiata alle nostre ricette qui sotto. Luminosi, freschi e pieni di sapore, aumenteranno la tua immunità e il tuo umore!

Letture correlate

Deliziosi cibi integrali e ricette per il tuo sistema immunitario

 

ricetta insalata di ceci frullato allo zenzero

ciotola per frullati benefici dell'olivello spinoso

Sign up to Erbology updates and get a surprise.

By subscribing you agree to our Terms and Privacy Policy.

  • References

    (1) Carr AC e Maggini S, “Vitamina C e funzione immunitaria”, Nutrienti, 2017.


    (2) Padhye et al, “

    From here to eternity – the secret of Pharaohs: Therapeutic potential of black cumin seeds and beyond”, Cancer Therapy, 2008.

    (3) Mahboubi, Mohaddese, “Natural therapeutic approach of Nigella sativa (Black seed) fixed oil in management of Sinusitis”, Integrative Medicine Research, 2018.


    (4) Akramiene et al, “

    Effetti dei beta-glucani sul sistema immunitario”. Medicina (kaunas), 2007.

    (5) Valverde et al, “Funghi commestibili: migliorare la salute umana e promuovere la qualità della vita”, International Journal of Microbiology, 2015.

    (6) Wu, Hsin-Jung e Wu, Eric, “Il ruolo del microbiota intestinale nell’omeostasi immunitaria e nell’autoimmunità”, Gut Microbes, 2012.

    (7) Bayan et al, “Aglio: una revisione dei potenziali effetti terapeutici” Avicenna Journal of Phytomedicine, 2014.

    (8) Watanabe et al, “Anti-influenza Viral Effects of Honey In Vitro: Potent High Activity of Manuka Honey”, Archives of Medical Research, 2014.

    (9) Bode, Ann M. e Dong, Zigang. “The Amazing and Mighty Ginger”, Erboristeria: Aspetti Biomolecolari e Clinici.

    (10) Mathai et al, “Effetto antimicrobico di zenzero, aglio, miele e estratti di limone su Streptococcus mutans.” Giornale di pratica dentale, 2017.

    (11) Ferencik, M e Ebringer, L., “Effetti modulatori del selenio e dello zinco sul sistema immunitario”. Microbiologia Folia.

    (12) Bharani et al, “Attività immunomodulatoria dell’estratto metanolico di Morus alba Linn. foglie (di gelso).” Giornale pakistano di scienza farmaceutica, 2010.

    (13) de Oliveria et al, “Evaluation of Toxicity and Antimicrobial Activity of an Ethanolic Extract from Leaves of Morus alba L. (Moraceae)”, Evidence Based Complementary Alternative Medicine, 2015.

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup